Terrore in villa, noto commerciante faccia a faccia con i ladri per 2 volte in 72 ore

Mediagallery

Due tentativi di furto in 72 ore. E’ il drammatico inizio d’anno per un noto commerciante della città titolare di un negozio in via Magenta. L’uomo, domenica, ha raccontato quanto accaduto alla squadra mobile della polizia diretta da Marco Staffa.
Il primo faccia a faccia con i ladri lo ha avuto la notte di Capodanno. Era circa l’una quando è suonato l’allarme della villetta a due piani, a Montenero, in cui vive con la famiglia. L’uomo si trovava al secondo quando è scattato l’allarme al primo. E’ sceso per andare a vedere che cosa fosse accaduto trovandosi di fronte i malviventi. Uno dei due pare avesse in mano un oggetto, forse un coltello, oppure un cacciavite. Arma con la quale il commerciante è stato minacciato. I ladri dopo avergli messo paura sarebbero fuggiti. Tre giorni più tardi il secondo episodio in fotocopia. Ad allertare l’uomo è stato ancora una volta il sistema d’allarme. Tuttavia, in questo caso, le urla della vittima avrebbero spaventato il ladro che si è subito dato alla fuga. In questo caso ad agire sarebbe stata solo una persona che il negoziante è solo riuscito a vedere di spalle. Dai due sopralluoghi effettuati subito dopo dalla abitazione non sarebbe stato asportato niente.
Al momento sono questi, non molti a dire il vero, gli elementi in mano agli investigatori per fare luce su questi due episodi avvenuti uno dopo l’altro nello spazio di 72 ore.

Riproduzione riservata ©

13 commenti

 
  1. # jobbee

    ok l’allarme, ma una beretta cal 9 e un bel corso di tiro al tsn no? come mai al mio istrutture in casa a mano armata di notte nn si azzarda nessuno ad entrargli quando dorme…. e sta pure in campagna in zona isolata.

  2. # Mistero

    Chissà chi saranno questi ladri…chissà….chissà……

  3. # Nedo

    Negli USA se trovi i ladri in casa e gli spari e non ti fanno nulla, la proprietà privata e’ inviolabile e legittima l’ uso delle armi, da noi se gli spari vai in galera, se li blocchi ti accusano di sequestro di persona, non rimane che offrirgli un caffè’ e parlare con loro di politica, magari chiedergli se votano Pannella….

  4. # Antonio

    anno nuovo vita vecchia si ricomincia con i furti a Montenero.. dobbiamo fare come a Brescia e iniziare la caccia all’uomo per farli finire oppure chi ci governa si decide a tenere in galera i delinquenti (o rispedirli da dove vengono se sono stranieri)?!?!

  5. # tatavalina

    Nel mio stabile colpiscono spesso, sto davanti l’ospedale, ma la mia domanda è questa: che criterio usano secondo voi? Un tempo si sentiva dire che ti seguono ti osservano ti studiano gli orari i tuoi spostamenti, ma qui rubano a caso!

  6. # mau

    al commerciante di montenero consiglio di adottare un bel cane di quelli nati arrabbiati

  7. # aquilone17

    Livorno è diventata il bengodi di delinquenti, nullafacenti, spacciatori e disperati. Nonostante la buona volontà delle Forze dell’Ordine è frustrante arrestare e dopo dieci minuti vedere di nuovo fuori questi soggetti. Il paradosso è piazza Cavallotti: per ore pattuglie di vigili sono sottratte a compiti più qualificanti per fare da spauracchi a disperati che vendono merce contraffatta, senza pagare un centesimo di tasse, senza sapere da dove viene il materiale. Così non potrà andare all’infinito!

  8. # SANDRO

    Chiamali sghignati!!!!!!!!!!!! Tipico atteggiamento di chi osa e rischia gia’ sapendo che poi in caso di arresto non gli fanno un accidente di nulla….mi sbagliero???

  9. # SANDRO

    Jobbe:
    Per tirare ad una sagoma umana a 3 metri non necessita un corso di tiro a segno poi condivido l’assurdita’ di non poter usare un’arma anche per solo scopo intimidatorio e cioe’ senza necessariamente sparargli addosso, s’incorrerebbe nel reato come minimo di procurato allarme, alla fine non ci sarebbe da meravigliarsi se arrivano i carabinieri e ti contestano questo reato mentre i rapinatori se ne vanno alla chetichella passando impuniti, che ITALIA RAGA!!!

  10. # Lorenzo65

    L’unica azione di difesa permessa dalla legge è una sola : lasciare una calza attaccata alla porta con tutti gli averi e pregare che la cosa sia gradita!

  11. # Jobbee

    Sandro ti dico tre cose:
    1- tu non hai mai preso una pistola in mano e sparato un solo colpo; ho visto persone al poligono sparare in terra dall’ emozione.Poi non tieni conto dell’ aspetto emotivo, se una persona ti minaccia in casa la sera ti treman le mani e le gambe dalla paura; in quel caso se nn la sai usare meglio nn averla la pistola in casa, rischi di sparare alla moglie o al figlio che dorme.
    2- testuali parole di un carabiniere paracadutista:se qualcuno sta minacciando la vita tua o di un familiare, in quel caso meglio un cattivo processo che un compianto funerale.
    3- su una cosa ti do perfettamente ragione:se eviti il conflitto a fuoco e fai scappar il ladro hai fatto il massimo x la tua casa e la tua famiglia e hai evitato guai ulteriori;si spara prendendo la mira, solo come extrema ratio se quello è armato e ti viene contro.Ti fai sicuramente il processo,ti costerà caro l’ avvocato, se muore sarà omicidio colposo alla peggio condannato per eccesso di difesa, ma con le leggi italiane in galera nn ci starai molto, e potrai presto riabbracciare la tua famiglia e raccontarlo da vivo.

  12. # sa.sa

    solo una cosa: chi viene beccato in questi casi a fare rapine dovrebbe andare dritto in prigione, senza processo, per venti anni. Cosi’ si spera che la prossima volta ci pena almeno due volte prima. Il problema e’ che poi hanno i permessi, le licenze ecc.ecc.
    Ma che schifo di leggi che schifo di stato che schifo di magistratura, che schifo di schifo di schifo.
    A voglia le pattuglie a pattugliare e cercare i ladri, tanto dopo mezz’ora vanno fuori
    Non vedo l’ ora di scappare dall’Italia,
    Io quest lo darei n mano al popolo come una volta nei tempi la pubblica gona.
    Tipo: fermo su di una sedia in piazza della repubblica con appeso al collo un cartello con sola scritto cosa ha combinato. La punizione spetta al popolo che gli passa davanti!!!
    Non male!

  13. # Francesco

    Non tirare in ballo i carabinieri paracadutisti! Poi il detto meglio un brutto processo che un bel funerale e’ un detto vecchio di 100 anni..
    Lascia fare alle forze dell’ordine il loro lavoro, il far west non è positivo per nessuno…

I commenti sono chiusi.