Sportellata a padre e figlio (di 4 anni) in bici, incidente sui Fossi: patente ritirata

Mediagallery

Incidente sugli Scali Bettarini, angolo piazza della Repubblica. All’ospedale padre e bimbo di 4 anni. E’ accaduto intorno alle 16. L’uomo, in base a quanto appreso, stava pedalando con il figlioletto seduto sul seggiolino posto dietro, quando è stato colpito dalla portiera di una Smart.
L’automobilista, una donna di 44 anni, non si è accorta dell’arrivo della bicicletta e nell’uscire dall’abitacolo, dopo aver posteggiato, ha rifilato loro una sportellata.
L’uomo ha perso l’equilibrio e non ha potuto evitare neppure la caduta del figlio. Fortunatamente non ci sono state gravi conseguenze: per entrambi si parla di alcune escoriazioni a una mano, oltre allo spavento. Sul posto l’Svs che ha comunque trasportato i due malcapitati all’ospedale per alcuni accertamenti e i motociclisti della polizia municipale che hanno raccolto le testimonianze e effettuato i rilievi di rito. Alla donna, come prevede la normativa in questi casi quando la controparte finisce al pronto soccorso, è stata ritirata immediatamente la patente.

Riproduzione riservata ©

36 commenti

 
  1. # nina

    ovvio…. ha una smart!

  2. # Gianni

    Un classico!!! E DOVETE GUARDA’ DALLO SPECCHIETTO PRIMA D’APRI’ LE PORTIEREEE!!! DURI!!!

  3. # Lele

    Sempre la stessa storia e’ capitato anche a me, aprono le portiere dell’auto senza guardare o duriiiii

  4. # stefano

    magari con il cellulare all’orecchio e la sigaretta in bocca…quante ne vedo guidare così… ora un po’ di filobusse ni fa bono vai..

  5. # Davide72

    Donna, Smart, apertura portiere senza guardare, pensare di essere sole per la strada…ci sono tutti gli indizi, elementare Watson!

  6. # max

    Quando incrocio una smart non oso vedere chi ci sta dentro…

  7. # Marco Sisi

    Scusate, ma la Smart guidata da questa donna sarebbe quella azzurra metallizzata parcheggiata in curva? Giusto per sapere se oltre alla patente ritirata si è beccata una bella multa per sosta vietata, fuori riquadro e in posizione pericolosa.

  8. # generale giap

    patente all’inceneritore.

  9. # asciugati

    Si perchè di uomini con il suv e il cane accanto in collo al passeggero e il telefonino in mano un se ne vede a giro ! La mamma dei cretini è sempre incinta ma se nasce uomo o donna è lo stesso !

  10. # Pasqua

    Io lo so che non dovrei farlo ma spesso nei sensi unici sto sulla parte sinistra della carreggiata, per paura delle sportellate. :-(. Non sono solo le smart…

  11. # Ada Morelli

    Patente ritirata per sempre, perché queste sono disattenzioni di soggetti
    che non sono in grado di gestire un mezzo, e forse neppure loro stessi!

  12. # sartana

    ormai è diventata una rarità vedere una donna che giuda senza telefonare.
    Ma quando c’erano solo le cabine telefoniche come facevano?

  13. # livornesepuro

    Una domanda che mi faccio spesso: ma la Smart non funziona se il guidatore non ha il telefonino all’orecchio e spesso la sigaretta in bocca?
    Secondo me nell’istruzioni c’è scritto: prima di mettersi al volante telefonare a qualcuno altrimenti il mezzo no si mette in moto.

  14. # liburnico

    SMART e APINI , maneggevolissi mezzi che possono diventare inguidabili e fanno danni!!!

  15. # Yanez

    Premetto ritiro patete giusto, ma penso che non si possa fare questo non è un danno da circolazione, mi spiego meglio se uno parcheggia in una strada a senso unico , parcheggiando sulla sinistra e ad aprire la portiere e’ il passeggero senza patente cosa fai?

  16. # cuccy

    Proprio ieri commentando l’incidente in Borgo Cappuccini in cui è stato coinvolto un ciclista affermavo che la bici è il mezzo più debole che circola per strada, nessuna critica la signora della Smart, una disattenzione può capitare a tutti o in quel momento la bici si trovava in angolo non visibile dello specchietto, ma l’accaduto conferma che il ciclista è sempre per la terra anche per una minima distrazione dell’utente della strada.

  17. # cappuccino

    Ritirata la patente? Oggi ritirano la patente con una facilità estrema…A me sembra esagerato.

  18. # Luca

    Pensavo di essere il solo ad avere un odio incondizionato per le smart e i suoi possessori…ma vedo che sono in felice compagnia

  19. # Gianluca

    Si parla male di donne e di smart quando i mezzi più pericolosi a livorno sono gli scooter scassati e senza luci da giovani maschil sesso.

  20. # morgiano

    io un bimbo di quattro anni, in bici e su quel seggiolino, non ce lo porterei mai…per strada purtroppo non è sufficiente avere attenzione, i bambini vanno protetti anche dagli errori degli altri.
    meglio a piedi o magari abituandoli ad usare i mezzi pubblici…

  21. # leo2

    bella domanda
    naturalmente se è consentita la sosta a sinistra

  22. # Bruno

    Concordo
    La patente è una cosa che si da per scontata, solo i cechi non l’hanno, ma guidare non è per tutti, c’è chi non è portato e non dovrebbe mai guidare in vita sua.
    Esame super difficile, sia pratico che teorico,, lezioni di pratica VERE(ma non per imparare a guidare il mezzo,per imparare a stare per strada) e periodo di prova di almeno 2 anni. Taglierei almeno il 20% delle patenti in circolazione.
    Mica tutti quelli che vogliono diventare piloti d’aereo o elicottero lo diventano, c’è chi non ci riesce per limiti fisici e psichici. La patente dovrebbe essere uguale!

  23. # morgiano

    c’entravano direttamente dentro con la macchina…:)

  24. # Ada Morelli

    A chi ha messo i pollici rossi al mio commento rispondo:
    bene, cambio versione da ritiro della patente per sempre a
    “patente all’inceneritore” copiando da altro commentatore, contenti?
    Spero di ricevere almeno 9 pollici verdi, almeno!

  25. # cuccy

    Io direi verso quei cittadini scorretti che guidano qualsiasi mezzo.

  26. # Liiliputz

    Smart o non Smart, è un’abitudine di tutti ed è il mio più grande timore quando giro in bici. Sono poche le persone che usano il cervello prima di scendere dall’auto, cioè si girano, aprono uno spiraglio di sportello e controllano……Troppo difficile, evidentemente. PS, quando sono in auto io lo faccio, vi assicuro, è facile!!!!!

  27. # cuccy

    E se un giorno capita a te, ma come siete GANZI.

  28. # Beppone

    Tanto per dire..una cosa del genere mi è capitato anche a me, son finito in ospedale con un bel trauma cranico, perchè un ..uomo..un corrierino scendendo dal suo furgone non ha fatto attenzione che arrivavo io, in bicicletta….poi non criminalizziamo solo le donne, ci sono anche gli uomini,..in quanto parlare al cellulare, beh!, a volte penso che cavolo ci stanno a fare i vigili urbani, spesso gli passano sotto glio occhi e non fanno niente, ma ci sono anche autisti di Tir e mezzi pubblici che parlano tranquillamente al cellulare mentre guidano….ora anche in bicicletta…ieri sera tornavo a casa, venendo da Ardenza, alla curva che immette sul viale al cimitero della misericordia ho trovato una ragazza, che non solo viaggiava contromano, ma parlava tranquillamente al cellulare e questo in bicicletta, se poi, la prendevo in pieno venivo accusato di guida pericolosa!

  29. # cappuccino

    No, nello specchietto c’ha guardato: ma per truccarsi!

  30. # Ada Morelli

    Nooo! Tutto l’onore a quei GANZI che aprono le portiere delle auto senza guardare. Volevo vedere se il bambino si fosse fatto male sul serio……

  31. # Ercole Labrone

    Boai quanti luoghi comuni….ma perchè gli uomini non telefonano in macchina???? e perchè tutto questo astio verso le smart??? perchè un c’avete mille per comprarvele???? La signora ha sbagliato e la sua distrazione poteva avere conseguenze ben peggiori ma mi dovete spiegare dovete avete letto che aveva il telefonino… o astiosi!!!! 🙂

    P.S.: sono uomo ed ho una punto

  32. # cuccy

    Onestamente non ho capito la tua risposta, ricordati che non siamo infallibili, e questa è una disattenzione può capitare a tutti perché di questo si tratta, non è passata col rosso, questa è una azione premeditata! da punire senza esitazione.

  33. # Ada Morelli

    Completo il mio commento che, è evidentemente una “provocazione”, perché ritengo che tutti sappiano che la “disattenzione” dell’automobilista, non prevede il ritiro della patente, ma un’ammenda, oltre al risarcimento del danno che, in questi casi, subiscono i malcapitati.
    Non è assolutamente vero che questo tipo di “disattenzione” possa capitare a tutti, perlomeno non sicuramente a quelli che hanno consapevolezza di vivere
    in un contesto insieme ad altri individui. Il famoso rispetto degli altri.
    Essere infallibili o meno non ha nulla a che vedere con consapevolezza e rispetto!

  34. # cuccy

    questa tua risposta mi piace di più, però non concordo sulla questione del rispetto, io non penso che la signora si diverta a dare le sportellate nel muso alla gente. Quello che è successo è un fatto grave che la legge punisce, comunque insisto dicendo che tutti possiamo sbagliare, meno male questa volta non è successo niente di molto grave.

  35. # Ada Morelli

    Il nostro bel Paese vive “sul menomale questa volta è andata bene”, forse è giunto il tempo di crescere, prendersi le proprie responsabilità e….. capire che,
    quando si ha palesemente torto è meglio tacere e chiedere scusa!
    Non ho letto neppure una virgola di scuse, ma molta arroganza.
    Mi preme specificare che non conosco affatto il bimbo infortunato, ma è un bimbo, se fosse capitato al mio nipotino…..

  36. # cuccy

    Per Alda. Nessun commento ma solo un proverbio: non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire ciao.

I commenti sono chiusi.