Spaccio davanti ai giochi dei bimbi, le mamme fanno arrestare i pusher

Mediagallery

Stanche del continuo spaccio di droga davanti ai loro figli le mamme di piazza Magenta hanno detto basta e hanno attivato i carabinieri che nella serata di ieri hanno messo in manette due pusher della zona.  Così i carabinieri della compagnia di Livorno, nella serata di ieri, hanno arrestato due spacciatori, un 23enne della Repubblica Dominicana ed 33enne albanese, entrambi residenti da tempo nella nostra città. Da sottolineare come, questa volta, un significativo aiuto ai militari sia giunto, come anticipato, proprio da alcune mamme residenti nella zona di piazza Magenta le quali, stanche di assistere alle frequenti attività di spaccio e preoccupate per i propri figli, hanno deciso di contattare i carabinieri nella speranza di vedere ripristinato l’ordine nella nota piazza frequentata quotidianamente da molti anziani e ragazzi.

La risposta dei militari non si è fatta attendere e ieri sera, intorno alle 19 il 23enne Luis Ramon Santana Torres, pregiudicato, attualmente agli arresti domiciliari per reati specifici, è stato sorpreso mentre vendeva 5 dosi di marijuana ad altro giovane che, alla vista dei militari, riusciva a dileguarsi. Il giovane sudamericano veniva anche trovato in possesso di  30 euro, risultato dell’attività di spaccio. Santana Torres, da quanto accertato, approfittava dei momenti di permesso concessi dal magistrato per recarsi nella vicina piazza Magenta e lì poter svolgere la sua attività di spaccio. A casa del giovane, nel corso della successiva perquisizione domiciliare, i Carabinieri hanno anche rinvenuto e sequestrato 8 piante di Marijuana e ulteriori  85 grammi della stessa sostanza stupefacente.  Inoltre, a conferma della sua attività di spaccio, i carabinieri hanno rinvenuto all’interno del suo appartamento un bilancino elettronico di precisione e numeroso materiale per il confezionamento dello stupefacente. Santana Torres su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato tradotto nuovamente presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.

I successivi accertamenti hanno poi consentito di risalire ad un altro pusher,  anche lui sorpreso nella solita piazza. Si tratta del 33enne albanese Ervin Pashaj, anche lui pregiudicato e residente da tempo a Livorno. Lo straniero anche in questo caso, è stato arrestato mentre era intento a smerciare alcune dosi di droga. In particolare, una volta bloccato veniva trovato in possesso di otto dosi di marijuana pari a 21 grammi, 5 grammi di Hashish e 545 euro in contanti. I due acquirenti, due giovani livornesi, sono stati nella circostanza segnalati alla Prefettura. Anche per Evrin Pashaj sono scattati gli arresti domiciliari.

 

Riproduzione riservata ©

51 commenti

 
  1. # RABAGLIATI DOC

    ……………….PRENDONO PER I FONDELLI PERSINO I GIUDICI……………POI A LIVORNO FANNO TUTTO QUELLO CHE VOGLIONO ……………..DEH SE DICI QUALCOSA TI DANNO DEL RAZZISTA ……………ZITTI MI RACCOMANDO !!!!!

  2. # walter

    Tutti e due di Bolzano NORD!

  3. # Diciamo la verità

    Qualcuno dirà (e io concorderò): mandiamoli a casa loro!!! Però stavolta in effetti è stato fatto…hanno preso i domiciliari…
    Scherzi a parte, ci rendiamo conto che ci si fa prendere per il naso?
    Uno spacciava mentre era ai domiciliari, ne prendiamo un altro che invece era (pregiudicato) in libertà e cosa facciamo…? diamo i domiciliari anche a lui. Non fa una piega.
    Ora, premesso che dò per scontato che il GIP abbia applicato alla lettera il codice di procedura (credo penale), il problema sono proprio i codici e le leggi, troppo tutelanti per chi delinque.
    Le carceri sono piene, purtroppo, non solo di delinquenti italiani e noi possiamo fare due cose: o li liberiamo perché non ci entrano più o ne costruiamo di nuove a spese del contribuente.
    Altrimenti un’altra via c’è: prendere accordi con i vari paesi in modo che chi delinque e viene condannato (anche solo in primo grado in Italia) va a farsi gli altri due gradi al suo paese (se ci sono) e sconta la pena lì.
    Stesso ragionamento dovremmo applicarlo con i “nostri” delinquenti all’estero; sono sicuro però che il saldo sarebbe a nostro vantaggio…

  4. # Buonista

    Bah…sarà un’eccezione, gli albanesi che ho conosciuto io sono tutte persone squisite e tranquille con famiglia e lavoro. Anzi, direi che il 99% di loro è cosi. Solo che ai mass media piace creare il mostro.

  5. # Lorenzo 65

    Eppoi si dice che in Italia non c’e’lavoro per gli immigrati.

  6. # LazzarOne

    Frequento da tempo piazza magenta per portare a spasso il cane, devo dire che lo spaccio e la consumazione di droghe leggere è all’ordine del giorno, ma ci tengo anche a precisare che questi ragazzi a quanto ho potuto vedere sono sempre stati educati con tutti, non hanno mai infastidito nessuno e in più di un occasione si sono dati da fare per ritrovare proprietari di cani che si erano smarriti, senza contare che sono anni che tengono lontano dalla piazza personaggi ben peggiori.
    Non contesto il lavoro delle forze dell’ordine che anzi, stimo molto, ma credo che in questa città purtroppo ci siano mali un pò più seri da contrastare.

  7. # mario tellini

    Arresti domiciliari, ore di permesso!! Ma fatela finita!! Espulsi,devono essere espulsi, e finiamola con le fiabe che sono venuti via dalla guerra ed amenità del genere,sono delinquenti che se ne stanno qui perchè qui è più facile fare i propri comodi..

  8. # animanera

    Brave,,,,sarebbe ir caso di dargli una mano a queste mamme!!!!!

  9. # Malizioso Troll

    Magari spiegatemi com’è che uno agli arresti domiciliari ha i “permessi” e può organizzare tutto questo traffico e, una volta sorpreso in flagrante, non se ne va alle Sughere. Ma almeno il bilancino e gli altri arnesi li avranno sequestrati?

  10. # mau

    Uno é agli arresti domiciliari per spaccio, lo ribecchi a spacciare e cosa fa….. lo rimettono agli arresti domiciliari? Ma ci prendete per i fondelli? Giudici ma che senso ha?

  11. # Vergogna

    ma perchè i carabinieri hanno bisogno di sapere dalle mamme dove si spaccia a Livorno? è dal 1968 che in piazza magenta si spaccia…

  12. # Gianluca

    La risposta dei militari invece si è fatta attendere. Saranno 20 anni che c’è spaccio pazzesco davanti al bar sul retro della Chiesa del Soccorso e all’altro bar dei punk a bestia.

  13. # paolo

    Che barzelletta gli arresti domiciliari! Ma i giudici se ne rendono conto?

  14. # nino

    se e un pregiudicato perche non lo mettete in galera e alla fine lo rispedite a casa sua invece di venire a rompere le scatole in italia.

  15. # Valerio

    mi raccomando eh..visto che nei momenti di libertà dai domiciliari andava in piazza a spacciare rimettiamolo ai domiciliari..magari al secondo giro ci pensa due volte..le carceri? no assolutamente quelle no, troppo sovraffollate…e poi le piantine dove le coltiva? e la parabola con Sky?..no no..meglio rimetterlo ai domiciliari

  16. # POVERALIVORNO

    E dopo i pittbul liberi adesso anche i pusher cosa aspettano le forze dell’ordine a intervenire?

  17. # bimbone

    IL PROBLEMA E’ CHE…..SE ANCHE TU LI VOLESSI MANDARE IN GALERA ( ..MA SERVIREBBERO LE LEGGI..!!) LE CARCERI SONO STRAPIENE…E FRA POINO TUTTE QUESTE BRAVE PERSONE CE LE RITROVEREMO PER STRADA….A SPACCIARE, RUBARE E FARE TANTE TANTE ALTRE COSE BELLE…!!
    E’ UNA VERGOGNA PERCHE’ I CITTADINI DOVREBBERO ESSERE TUTELATI …ED INVECE ECCOCI A PARLARE DEL SOLITO BECCATO NONOSTANTE “AI DOMICILIARI”…!!

  18. # donna letizia

    BEH…che dire?allora diamogli una medaglia e la cittadinanza onoraria a questi 2 filantropi!Ma ci rendiamo conto che abituandoci al peggio perche’ ci sembra meglio ci si scava la fossa?I DELINQUENTI DI QUALSIASI RANGO A CASA LORO O IN GALERA, SE NOSTRALI!!!

  19. # compAgno

    Razzistiii! siete sempre i soliti razzisti ignoranti!

  20. # Carla

    Vergognati…ma veramente!

  21. # MAURO

    BRAVE MAMME . COSI SI FA’. DENUNCIARE SENZA PAURA CHI DELINQUE SIA ITALIANO CHE STRANIERO. SIETE STATO UN ESEMPIO E SPERO CHE SULLA SCIA DEL VOSTRO GESTO CI SIANO ALTRE DENUNCE PER EPISODI ANALOGHI.

  22. # jonny

    Una domanda, ma i nostri poliziotti non sanno che a Piazza Magenta c’erano gli spacciatori? Sembrano che siano “costretti” ad arrestarli, e intervengano solo se chiamati.. qualcuno mi aiuti a capire perché da solo non ne esco, eppure non è neanche una zona di periferia…

  23. # roberto

    PIFFERI!!!!!
    Ci sono volute le mamme detective per beccare i due signori spacciatori, le forze dell’ordine, evidentemente, da sole non ce la facevano.
    L’albanese è un habituè della piazza, c’è sempre con i suoi due pitbull (!!), lo conoscono anche gli alberi della piazza…..ma non mi pare che i domiciliari siano un gran deterrente per questi personaggi

  24. # Paolo Verner

    Povera Italia, terra di conquista…..

  25. # silas

    Reato che dovrebbe essere inesistente in quanto dovrebbe essere legale. Si tratta di un reato senza vittime quello del consumo di cannabis. La cannabis non è il male e lo stanno capendo in tutto il mondo. Le forze dell’ordine DEVONO spendere le proprio risorse per i veri reati, non per queste sciocchezze. Vergogna per le mamme

  26. # silas

    Le carceri sono piene perché più di metà dei reati sono per droga, lo volete capire che il problema droga non si risolve con il proibizionismo ma con il controllo e la prevenzione? In tutti questi anni la situazione è peggiorata, in paesi che usano un approccio diverso è notevolmente migliorata. E non parlo solo di droghe leggere

  27. # Piazzapulita

    Se c’e’ un mostro, quello sei te… Ma non di intelligenza! Andiamo insieme nelle piazze di Livorno e vediamo quanti albanesi squisiti e tranquilli troviamo. Vince chi ne trova di piu’ (o di meno!)…

  28. # Crociato

    In galera Silvio e chi non paga le tasse. Gente come questi ai domiciliari dove continua a delinquere, con il PD che strepita per dargli la cittadinanza e il M5S che vuole abolire la clandestinità.

  29. # alberto

    ma falla finita !!!!

  30. # Alberto

    Sentiamo troppe storie di stranieri che rubano ,ammazzano , stuprano e spacciano quando capiranno di tornare a casa loro.
    Non c’è lavorano per noi italiani e loro continuano ad arrivare , lo stato da case a questi quando vediamo livornesi e italiani che dormano in macchina o che addirittura si amazzano per i debiti .
    Fanno un reato il giorno dopo li vedi fuori a bere il caffè tranquilli. Ma stiamo scherzando?
    Tutti a casa loro.
    Ps; ci sono anche italiani che rubano, amazzano o spacciano ma la maggior parte sono il di più stranieri

  31. # alberto

    arresti domiciliari……e NUOVAMENTE arresti domiciliari……BRAVI BIS

  32. # Lorenzana

    Non mi sembra che Silvio & &co. Siano in galera…comunque sia Silvio e chi spaccia dovrebbe finire in galera…poi inizia a essere meno razzista e a commentare equamente anche gli arresti sei livornesi…sei venuto annoia sempre i soliti discorsi e sempre povero Silvio che di povero ha solo il cuoio capelluto vero…

  33. # Lorenzana

    Brave mamme…,!!

  34. # antony

    Pene piu severeee!! Piu carceri se non bastano ….e che tutti gli stranieri scontino le pene nelle loro patrie galere ……

  35. # Samarcanda

    te sapevi che spacciavano e stavi zitto? Guarda che quando si ha notizia di un reato si è obbligati a darne comunicazione alle autorità competenti (come hanno fatto le mamme) perchè la costituzione non sancisce solo diritti ma anche doveri.

  36. # liburnico

    …sei il solito provocatore distruttivo…

  37. # LazzarOne

    A volte non capisco se sapete davvero di cosa state parlando, vi infervorate subito appena sentite dire “droghe leggere” e “spaccio” senza rendervi conto che un eccesso di velocità, un ubriaco alla guida o anche semplicemente un incosciente con in mano dei botti di capodanno costituiscono minacce potenzialmente molto più pericolose.
    La polizia è stata costretta ad intervenire dietro precisa richiesta dei cittadini, non crederete davvero che non sapessero già vita, morte e miracoli di quello che succede ogni giorno in piazza magenta?
    Io so solo che da quando ci sono loro non si è più visto un tossico (di quelli veri), non si sono più trovate siringhe per terra, veleno nel recinto dei cani e che chiunque può andare a farsi una passeggiata di sera senza paura di venire molestato o peggio dal delinquente di turno.
    Mettete pure tutti i pollici rossi che volete ma questa è la mia sincera opinione.

  38. # Francesco R.

    Et voilà l’ennesima presa di C. targata “Italia (LI)”!!! W la magistratura!!! Ottimo lavoro, bravi bravi!!! Ma vaff………………

  39. # livorneseDOC

    no de, allora diamogli la medaglia!

  40. # Sara

    Quindi cosa ci vuoi dire?…. un plauso agli spacciatori? grazie di esistere? meno male che ci siete voi??…Fai una bella cosa, fatti vedere da un medico bravo e vergognati!

  41. # MrDani

    DOVEVA DENUNCIARE CARO MIO DATO CHE LA’ VICINO C’ERANO DEI BAMBINI!!!!! SEMPRE A GIUSTIFICARE PERCHE’ C’E’ QUALCOSa DI PEGGIO…DIAMOLI LA MEDAGLIA DEI BUONI BOY SCOUT PERCHE’ TROVAVANO I PADRONI DEI CANI!!!! LA FACCIA FINITAAA…IO CHE LAVORO ONESTAMENTE SARà DIFFICILE CHE MI TROVA CON 545 EURO IN TASCA…FORSE SE STO ANDANDO A PAGARE IL MUTUO…..SI VEGOGNIIIII

  42. # MrDani

    E ALLORA FANNO BENE A PAGARE IL PIZZO ALLA MAFIA COSì PER NON AVERE PROBLEMI….MA MI FACCIA IL PIACERE LAZZARONE

  43. # marco

    mi spiace per evrin, che l’ho conosciuto in piazza, ma ora basta………LIVORNO LIBERA

  44. # mau

    silas…da quello che scrivi si vede che un buon consumatore di cannabis….. se vuoi fumare liberissimo di farlo… quando ti beccano prenderai quello che ti meriti…. ma non ti permettere di dire vergogna alle madri che difendono i propri figli dai venditori di morte…. vergognati te.

  45. # LazzarOne

    Io sono un onesto lavoratore che non fa uso di nessun tipo di droga, ho fumato qualche spinello da giovane e ho capito che quella roba non faceva per me, non giustifico chi ne fa uso, anzi ogni qual volta ne capita l’occasione cerco di far comprendere la serietà che comporta avere alterate le proprie percezioni ma sono abbastanza coerente per parlare con cognizione di causa dei fatti che conosco e quello che so è che un qualsiasi superalcolico è potenzialmente molto più pericoloso di qualsiasi canna, ma l’alcol non è illegale solo perchè ci sono dietro interessi economici superiori a quelli della cannabis.
    Premesso questo e considerata la quantità di sostanze che hanno trovato a questi ragazzi mi fa solo sorridere pensare alla vostra ignoranza in materia e la facilità con cui giudicate persone che neanche conoscete. Per concludere, e poi non aggiungerò altro, volevo ricordarvi che sono ragazzi, e anche se nati all’estero sono Livornesi almeno quanto me e voi, potrebbero essere i vostri figli, i vostri nipoti o i vostri fratellini, non immaginate quanti bravi ragazzi insospettabili fanno uso di droghe leggere e di tanto in tanto ne vendono un pò per condividerla con gli amici, E’ QUESTO il tipo di spacciatore di cui stiamo parlando.

  46. # mario3

    concordo….diamoli uno stipendio e una divisa con la dicitura: spacciatore di pubblica utilità.

  47. # FraBra

    Il fatto sconvolgente è che siano state “obbligate” delle mamme a denunciare questi fatti… Certi fatti sono sotto gli occhi di tutti e dove sono concentrati certi comportamenti lo si sa da anni… che non si faccia niente per debellare certe situazioni, mi pare paradossale.. E’ come la storia delle prostitute sull’Aurelia: le vediamo solo noi che passiamo di li? quando passano le forze dell’ordine si mimetizzano????? Bah

  48. # Nyssa

    Ma non se ne può più…. e continuano a fare i porci comodi loro!
    Tutti pregiudicati agli arresti domiciliari… ma si può?!?!?
    Se Italiani in galera! E chi se ne frega del sovraffollamento, se vogliono vivere dignitosamente i criminali non li devon fare.
    Se stranieri a casa loro!!!

  49. # silas

    Se pensi la cannabis sia morte hai delle lacune enormi e ti lasci influenzare dalla falsa informazione che siamo costretti a subire. Mi dispiace per TR ma questa è la realtà. Tra poco non esisteranno più spacciatori di cannabis. O meglio, si chiameranno farmacie

  50. # dave

    e chi se ne frega del sovraffollamento …. questo si che è un commento da persone civili…ricordo ai bifolchi che dal carcere bisognerebbe uscire migliorati !!!

    Vi consiglio di guardarvi – brubaker – un film del 1980 con robert redford .

  51. # dave

    il vero flagello di quella piazza sono i cani liberi e di molto aggressivi .
    il pusher lo devi andare a cercare … il cane ti viene a mordere

I commenti sono chiusi.