Si portano via il bancomat del supermercato. Fermati dalla polizia nella notte

Via dell'Antimonio, sequestrati gli oggetti usati per commettere il reato: due picconi ed un piede di porco

Mediagallery

Smurano il bancomat presente al supermercato Conad ma vengono fermati dalla polizia. E’ accaduto questa notte, poco prima delle 4, quando le pattuglie della Squadra Volante della Questura sono intervenute in via dell’Antimonio sventando il colpo. I ladri avevano asportato il bancomat della Banca del Monte di Lucca.
Una volta sul posto, nei pressi del parcheggio Conad i poliziotti si sono imbattuti in un furgone di colore bianco col motore acceso e la porta laterale d’ingresso del supermercato era stata forzata con un piede di porco ma all’interno non vi era nessuno. Accanto al furgone vi era ancora a terra il bancomat evidentemente poco prima estratto dall’interno del supermercato con l’uso di cinghie di cordura ad alta resistenza solitamente utilizzate per l’ancoraggio di merci pesanti. Il cancello automatico d’ingresso, posto al civico 8, del supermercato era stato aperto tramite leva manuale dal pannello interno e la telecamera posta lungo il perimetro della struttura, che riprendeva la porta danneggiata, era stata manomessa e girata in un’altra direzione. Rinvenuti e sequestrati gli oggetti usati per commettere il reato: due picconi ed un piede di porco. Anche il furgone stesso è stato sequestrato.
Dagli accertamenti è emerso che il furgone Fiat Ducato (targa L1529399) non risultava rubato. Era stato parcheggiato lì dal proprietario, un senegalese del 1975 ma residente in Livorno, circa un settimana fa prima di partire per il Senegal ed era privo di assicurazione.  L’impianto di videosorveglianza era spento da qualche giorno per manutenzione, cosi come riferito da una delle guardie giurate dell’istituto di vigilanza Liburna cui è affidato l’incarico.
La polizia sottolinea che il caveau del bancomat contenente i soldi era ancora integro, segno quindi che di vitale importanza è stata la celerità d’intervento del personale delle volanti che intervenendo tempestivamente ha scoraggiato gli autori del furto costringendoli alla fuga.
Sul posto, per i rilievi di rito, è intervenuta la polizia scientifica.

Riproduzione riservata ©

9 commenti

 
  1. # Andrea

    POVERA MIA LIVORNO, NON TI RICONOSCO PIU’ ….CHE TRISTEZZA

  2. # Uccio

    per me non si ricordavano il pin……. boia deh…..

  3. # daniela

    veramente livorno e’ sempre stata cosi’ anche peggio.

  4. # Samarcanda

    Ora quando torna dal viaggio, fatene paga la multa.

  5. # w-il-pd

    ma perchè, siamo tenuti anche a farlo rientrare?????

  6. # asciugati

    boia deh che indovini ! hanno tentato il colpo proprio quando le lelecamere non funzionavano per manutenzione !

  7. # MERY

    LEVATECELI DI TORNO,NON SE NE PUO’ PIU’,POI QUANDO ARRIVERà IL MOMENTO LA GENTE GIUSTIZIA SE LA FA DA SE ED è PEGGIO…PER NOI NATURALMENTE

  8. # luca

    Scusate ma accanto alla cassaforte se non sbaglio c’è la casa del guardiano…..non ha sentito niente??

  9. # Francesca

    Quelle telecamere mi sa che sono spente da un bel po’… Mah

I commenti sono chiusi.