Si fanno amica l’ex suora invalida e le invadono casa. Costretta a dormire nel tinello denuncia tutto alla polizia. La storia

I due coniugi costringevano l'anziana a dormire in un lettino posto nel tinello. "Per entrare in camera mia dovevo chiedere il permesso"

di gniccolini

Mediagallery

LIVORNO – Da amici a veri e propri aguzzini di una ottantenne invalida al 100%, ex suora, residente nel quartiere Venezia. La storia ha dell’incredibile, ma è capitata proprio nel cuore della nostra Livorno. Due coniugi albanesi,  36 anni lui, 28 la moglie, con regolare permesso di soggiorno, abitavano in affitto in uno storico stabile al piano terra proprio sotto l’appartamento dell’anziana signora.
Marito e moglie  da gennaio hanno iniziato a intessere rapporti sempre più frequenti di amicizia con l’anziana signora del piano di sopra (che ha delle nipoti ma solo nella lontana Verona) fino a diventare veri e propri (falsi) amici. Un rapporto di cordialità e affetto che l’ottantenne viveva come una nonna vivrebbe con i propri nipoti, ospitandoli di tanto in tanto a cena, facendosi aiutare per la spesa e intrattenendo con loro amabili conversazioni che le tenevano compagnia.

L’occupazione della casa.
Intorno a Pasqua però le cosa cambiano radicalmente. I due coniugi si presentano, con le lacrime agli occhi, dalla ex suora raccontando di aver perso il lavoro e di non potersi più permettere di pagare l’affitto. La donna, mossa a compassione, si offre così di ospitarli per un breve periodo di tempo all’interno della sua abitazione, offrendo loro un letto, un tetto e due pranzi al giorno. Nel giro di poco inoltre, con una firma falsa, i due “ospiti” riescono anche a prendere residenza ufficiale a casa della donna.

Le premure dell’anziana e lo “sfratto” dalla sua camera.
La “nonnina” con premura e spirito caritatevole, si occupava di fare la spesa, pagare le bollette, cucinare e di tutte le cose che riguardano la casa. I due coniugi? Ospiti “all inclusive” della donna. Talmente “all inclusive” che la sistemazione di “fortuna” nel tinello offerta dalla signora non è più di loro gradimento dopo qualche settimana. Soluzione?  La signora viene letteralmente sfrattata dai due che occupano così la sua camera da letto e costringono l’ottantenne, che cammina soltanto grazie a un deambulatore, a dormire nel tinello costringendo l’invalida a coricarsi in un lettino in un corridoio, senza privacy, anzi, costringendola a chiedere il permesso per entrare in camera da letto dove, nel suo armadio, custodiva i vestiti e gli effetti personali. Inoltre era costretta a tenere nascosti i soldi che percepisce dalla pensione, nascosti sulla sua persona, temendo che questi soggetti potessero impossessarsene. I rapporti si invertono. Marito e moglie diventano dei veri e propri prepotenti che comandano e costringono la signora ad occuparsi di tutto. Da ospiti a padroni di casa.

La svolta e la denuncia in questura.
La svolta della vicenda si ha soltanto due settimane fa circa quando la legittima proprietaria di casa, accompagnata dal suo avvocato, si presenta alle porte della questura e racconta la sua storia agli agenti della Squadra Mobile diretta da Marco Staffa.  Immediata la comunicazione al magistrato di turno che prende a cuore la situazione e, grazie al lavoro dei poliziotti, incarta e incardina in men che non si dica la richiesta di ordinanza di allontanamento dalla casa. Lunedì 29 luglio, dopo la firma e l’ok del Giudice per l’indagini preliminari Beatrice Dani, arriva l’esecuzione dell’allontanamento da casa della donna e dunque lo “sfratto” che rende finalmente l’appartamento all’ottantenne.
La coppia è indagata per falso (la firma effettuata per ottenere la residenza) e per violazione di domicilio.

Riproduzione riservata ©

53 commenti

 
  1. # marco

    nooo ma che strano……ALBANESI

  2. # Pippo

    E qui mi sorge un dubbio……”sfrattati” da quella casa…e ora dove dormono?

  3. # Urdo

    Ormai Livorno e` in mano a questa gentaglia, occhio perché la situazione sta per esplodere, ho veramente paura che non passera` molto tempo prima che succeda qualcosa di molto brutto….la gente e` esasperata, stiamo per fare il botto….Livornesi brava gente si, ma fino a quando non si arrabbiano di brutto!!

  4. # Valerio

    Nel giro di due giorni uno ha ucciso una donna guidando drogato e questi due hanno sfrattato un’anziana gentile di casa……. Ora basta…. Voglio vedere se il partito continuerà a difendere questi stranieri….. E non veniamo fuori con i soliti discorsi che non sono tutti così etc ora basta

  5. # gabriele

    questi uno stato “normale e civile” li avrebbe rispediti a Tirana….

  6. # Orso

    VERGOGNAAAAAA!!!giá troppo spesso si sbarella noi italiani, poi dimmi te se si deve sopportare anche le cattiverie e le ingiustizie di tutti questi stranieri che ormai sono sempre di piú!!!…OGNUNO A CASA SUAAAAAAAAAA!!!FUORI TUTTI!!!…per caritá non si fa mai di tutta l’erba un fascio, ma purtroppo la % di stranieri onesti e integrati non supera quella dei disonesti, e quindi ribadisco…FUORI TUTTI!!! per 2 bravi non ne voglio in casa 8 che fanno ste cose!

  7. # non più giovane

    Mi spiace per quella povera signora, ma è anche vero che alla nostra età si torna bambini e crediamo a chi perde un po’ del suo tempo con noi.
    E’ la solitudine che ci frega, inutile nasconderselo.

  8. # Roby

    Continuiamo e poi qualcuno si accorgerà che così non può andare

  9. # Gino

    Forse ci servirebbe il ministro per l’espulsione, invece che quello per l’integrazione.
    Albanese è colui che guidando sotto effetto della droga, a forte velocità, è rimasto coinvolto nell’incidente mortale di viale N. Sauro. Albanesi sono questi due signori.
    Come si dice, vieni a Livorno ( e anche in Italia ) e fai come ti pare.
    Ma un Ministro che tuteli gli Italiani, no?

  10. # Gino

    Ormai l’Italia è terra di immigrati, anche perché garantisce loro, sanità gratis al 100% (non è così per gli Italiani), contributi e agevolazioni, ed infine un sistema giustizia, che nelle maggior parte dei casi corrisponde ad impunità. Per un delinquente straniero, questo è il paese dei balocchi.

  11. # Gino

    Gli Italiani se ne sono accorti, sono i politici che fanno finta di non essersene accorti, specie quelli al servizio dell’Europa, che vuole l’Italia come parcheggio dei delinquenti di tutto il mondo.

  12. # alla frutta

    Guarda sarà il mio pensiero per i prossimi due anni.. speriamo di dormire la notte… Ma che se ne vadano a casa sua senza rompere le scatole alle nostre “nonnine” .
    L’unica cosa che mi chiedo…. i nipoti Veronesi non hanno battuto ciglio in tutta questa triste storia?

  13. # alberto

    in Abania Romania Polonia ecc ecc ora il lavoro c’è grazie allla fuga delle nostre imprese ..se qualcuno continua a venire qua’ un motivo ci sara’ no??????

  14. # Dafne

    Kyenge ha detto che quando gli immigrati potranno votare le cose cambieranno. Come no! Saremo rovinati del tutto…! Povera Italia!

  15. # adolfo

    Io non trovo giusto niente di tutto ciò! é vergognoso! L’approfitto è una regola fissa per questi “individui”. Sono padroni nel nostro paese fanno i padroni nelle nostre città, ci comandano nelle nostre case. Dobbiamo dare un freno a questa situazione!. Che le istituzioni “provino” a tutelarci in qualche modo dè!. Chi ha sudato sangue x comperarsi casa in zona Repubblica p.zza xx, Stazione Garibaldi ecc…oggi si ritrova con immobili che non hanno + valore e che nessuno anche se li metti in vendita vuole più acquistare!? Ma è normale tutto ciò? Che io livornese debba scappare da dove sono nato cresciuto ed ho vissuto per 30/40 anni? ooooooooooo!!!!!!

  16. # GRAN VISIR

    Quando ho letto la notizia (Si fanno amica l’ex suora invalida e le invadono casa) senza saper ne leggere e ne scrivere (come si suol dire) non ho esitato a pensare subito ad extracomunitari dei paesi dell’est, al di la’ che non intendo esprimermi altrimenti non so cosa mi verrebbe fuori, ma la rabbia che ho dentro per questa gente piovuti in Italia senza scrupoli furbi e che appena arrivano si “litigano” l’anziano nel senso “chi se lo prende prima” mi fa andare letteralmente in bestia!! Pertanto il mio giudizio rimane quello: Razzista al 100 per 100 con questi e l’ho ribadito anche nel mio intervento dell’altro ieri riguardo il protagonista dell’incidente che vide come vittima una donna che ha dovuto lasciare prematuramente la sua famiglia

  17. # liburnico

    vengono da noi perche’ non sono puniti, il problema e’ che si e’ sparsa la voce in tutto il mondo… avanti c’e’ posto vai 🙁

  18. # GRAN VISIR

    e mi permetto di aggiungere, si stanno pagando care le conseguenze della chiusura delle carceri in Albania che come si sa un detenuto costava troppo allo stato e guarda caso dov’e’ piovuta tutta la feccia che neanche in Albania vogliono??? Nel bel paese!!! Raga ma ci vogliamo svegliare???????? Cosa aspettiamo che questi ci buttano fuori di casa per piazzarsi loro? Ci stanno gia’ riuscendo con i nostri vecchi, fra poco tocchera’ a noi!!! Ovviamente il massimo rispetto (ma quella e’ un’altra categoria di persone) per quei lavori extracomunitari dell’est che son venuti qui con propositi onesti e voglia di lavorare, ma gli altri proprio no!!

  19. # Francesco

    No cara signora, sono i delinquenti che ci fregano

  20. # Franco

    Sono d’accordo con lei. No, signori, non è razzismo, c’è un problema, è inutile negare l’evidenza. Nessuno, men che meno la popolazione livornese, ha mai negato accoglienza a coloro che avevano bisogno, oggi siamo noi a doverci integrare tante volte con persone prive di rispetto col prossimo e spesso votate a delinquere. Non se ne può più.

  21. # Indignato

    Non penso ci sia tanto da stupirsi, abbiamo(l’Italia) accettato con gioia l’ingresso di stranieri nel nostro paese, e ora ne paghiamo le conseguenze.
    Non è un discorso di razzismo o meno, ma resta il fatto che vorrei essere libero di mandare mia figlia fuori con le amiche senza la paura che venga presa di mira da questa gente, a volte anche con 20 anni di più di lei.
    E’ vero come detto in precedenza che non si dovrebbe fare di tutta l’erba un fascio, però esiste un limite a tutto. Camminare in piazza della Repubblica da metà pomeriggio a sera inoltrata… le cose sono due, o ti prendi una coltellata tra capo e collo oppure ti sembra di essere in una realtà parallela in cui non ti trovi più a Livorno ma in un sobborgo di Tirana-Tunisi.
    La cosa bella è che poi vedi passare in auto un uomo di 60 anni, livornese, con la sua piccola utilitaria presa col sudore dopo anni di lavoro e venire affiancato da un auto che sembra uscita da Fast & Furious con 3/4 ragazzini albanesi di massimo 20 anni. Ma io dico, se avevano tutti questi soldi, perché sono venuti da noi piangendo miseria? O forse qualcosa non torna, chissà da dove arrivano questi soldi…….
    Per non parlare poi dei contributi comunali. Sulle graduatorie del contributo per l’affitto, su 800 nomi, il più italiano che c’è è Mohamed Abdullah(nome di fantasia, ogni riferimente a persone reali è puramente casuale). Su 800 nomi penso che nemmeno un quarto siano italiani.
    Sono le istituzioni che tutelano gli stranieri, ma poi li scaricano a noi poveri cittadini.
    E poi c’è anche un altro punto nero, molti ragazzini(e non) albanesi, o comunque stranieri, hanno alla loro porta una fila immensa di ragazzine livornesi, e sinceramente non ne capisco il motivo, forse i nostri figli non sono educati come succedeva un tempo.
    Tornando al fatto dell’articolo, è facile abbindolare una donnina anziana, e già questo è una cosa che meriterebbe il linciaggio, ma arrivare a fare del male fisico oltre che psicologico è una cosa che non sta ne in cielo ne in terra.

  22. # marco

    caro urdo, la penso come te…… a tutto c’e una fine……anche alla PAZIENZA

  23. # amaranto67

    no , uno stato civile dovrebbe esigere che scontino la pena per intero e nelle carceri repubblicane.

  24. # lupo

    voi siete anche troppo boni. Io manderei via da Livorno chi non è livornese. diritto di residenza solo a chi ha abitato tra Stagno (sud) e Antignano, almeno da sette generazioni. tutto il resto via! alla su’ casina d’origine!

  25. # Crociato

    Questi sono gli immigrati di cui la sinistra si occupa in Parlamento 25 ore su 24, tra cittadinanza, sussidio e decreto svuotacarceri.

    Per questa povera vecchietta invece, finito di subire la delinquenza della coppia di albanesi, ci saranno l’IMU sulla casa e qualche nuova tassa sulla pensione.

    E il popolo pecorone sta a guardare, rivota sempre i soliti, e sta zitto per paura di essere chiamato razzista.

  26. # cialboc

    Genteeeee!!!!!…diamoci una svegliata o siamo finitiiiii !!!!!!

  27. # cristiana

    Ho appena letto su un altro quotidiano online che un giudice a Verona ha assolto dei rom che rubavano acqua e energia elettrica perché beni primari…. pensate un po’ voi.

  28. # Federico

    Sono allibito da questa triste storia, i commenti che ho letto sono sintomo di un’Italia arrivata allo stremo delle forze e soprattutto della sopportazione, buona parte delle tasse che noi paghiamo vanno a favore di questi delinquenti che fanno del nostro paese, delle nostre città e della nostra gente ciò che vogliono, stuprano i nostri diritti e si sentono persino più a casa di noi.
    Inutile perché il falso buonismo porterà sempre più marciume intorno a noi, purtroppo di stava molto meglio quando si stava peggio e sfido chiunque a dire il contrario!!!

  29. # 4luglio68

    I politici italiani si accorgeranno di tutto ciò quando verranno sfrattati anche loro dalle sedie del parlamento da questa gente qua eletta dai loro compesani!

  30. # elena

    Il problema secondo me non sono gli immigrati, sono dappertutto basta girare un po’, ma chi ci governa, non guardo il colore di persone, ce n’è a destra e a sinistra. Se ci fossero amministratori, parlamentari e governanti “seri” a certi livelli non saremmo mai arrivati. Questo è il mio pensiero

  31. # Crociato

    Meno male che si tratta di una vecchietta che non usa Internet. Perchè se avesse osato scrivere su Facebook frasi un po’ forti su questi albanesi, oltre che sfrattata di casa propria, ora si sarebbe pure trovata una denuncia per razzismo da parte di qualche giudice… intanto, i due albanesi allegramente a piede libero a caccia della prossima vittima. W l’Italia…

  32. # Eljs

    Non ho parole anzi ne avrei e belle colorite ma poi la redazione mi censura e allora mi limito a dire che sono stufa, di gentaglia ne abbiamo già anche tra gli italiani e non abbiamo bisogno che vengano pure dall estero a far numero…ci teniamo i nostri e gli altri paesi pensino ai loro delinquenti

  33. # uccio

    Ora bisognerebbe sentire la signora Boldrini alla camera e la minista “k” se va bene cosi’….. pero’ a casa di loro ci sono le guardie….. hanno paura?? di cosa?? degli extracomunitari ??? Ma va….. un mì pareva !!!

  34. # andy

    a riprova che gli imbroglioni non hanno razza riporto uno spezzone di articolo giornalistico

    «Testamento falso», chiesti due anni per la coppia di agenti: sentenza rinviata

    Doveva essere il giorno della verità per il processo su villa Ghelardini, la casa che la proprietaria avrebbe lasciato in eredità a due poliziotti. Il giudice ha fissato a settembre la decisione

    processi

    «Il testamento è palesemente falso». Con queste parole il pubblico ministero Paola Rizzo ha chiuso la requisitoria chiedendo la condanna a due anni per Alessio Facchin e Catia Cioffi, la coppia di agenti della polizia ai quali la padrona di casa, Amelia Ghelardini, avrebbe regalato la villa di Ardenza, una palazzina stimata circa un milione di euro. Al centro del processo due fogli scritti a mano dalla donna che sarebbero stati consegnati il giorno del compleanno dell’inquilina, il 5 luglio 1998. Adesso sarà la volta degli avvocati difensori e delle parti civili che rappresentano i parenti della donna. Sentenza il 21 settembre.

  35. # Tristezza

    D’altronde siamo il Bel Paese…..ma per loro però !!!

  36. # Ida

    Storia triste. Povero mondo, dove stiamo finendo… Ida, studentessa universitaria albanese 17enne.

  37. # Indignato

    Mi dispiace per Ida, sicuramente sarai la persona più brava del mondo, solo che come te ce ne sono davvero poche. Avere il coraggio, anche se dietro un monitor, di firmarsi “albanese” sotto questo articolo dimostra la tua buona fede

  38. # jonny

    ma se siamo sempre tutti qui a lamentarci cosa vuoi che scoppi?

  39. # Don Chisciotte

    Ma la globalizzazione chi l’ha voluta IO? TE? o chi altri? Ma ve ne state rendendo conto che questa è una lotta tra poveri? Nel frattempo i ricchi (i borghesi) se la stanno godendo, si proprio loro, quelli che li hanno voluti, fatti entrare, per sfruttarli, per poi dopo sfruttarci noi ancora di più

  40. # Roberto-Bobbe

    Dopo tutto questo, un bel foglio di via no? Hanno la residenza? Beh, fuori lo stesso!!! In un paese civile tutto ciò sarebbe nella norma, ma in Italia ci sono gli “italiani brava gente”… quindi, avanti con questa musica…

  41. # jonny

    Precoce per andare all’università a 17 anni 🙂

  42. # sirvia

    allora livorno si spopola!

  43. # lupo

    almeno quelli che restano possano dormì tranquilli (anche se tranquillo c’aveva le corna)

  44. # sirvia

    non ne sarei così sicura……ne conosco di certi di livornesi.

  45. # renzostefano

    Il costume italiano di sottolineare la nazionalità delle persone coinvolte in fatti criminali, collegato alle caratteristiche di “serializzazione” mediatica, porterebbe a rinforzare i pregiudizi dell’opinione pubblica verso le comunità immigrate, senza aiutare ad avviare una riflessione sui processi di integrazione, cosi accentuando il razzismo contro ali immigrati,su tutti i crimini commessi in Italia, gli italiani e stranieri sono a metà percentuale (50% Italiani, 50% stranieri), e tra le denunce contro stranieri l’80% e irregolare quindi chi è regolare viene qui a lavorare onestamente per lo stato italiano.
    Tratto da:
    ”Criminalità in Italia”
    Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
    Prima di parlare informatevi.Non rimanete nell’ignoranza.

  46. # renzostefano

    http://www.youtube.com/watch?v=UkmsUUIuulcoranza – La maggioranza degli italiani continua a votarlo senza sapere che lui invita gli stranieri a venire in Italia….ma smettetela….date pure la colpa ai comunisti di questo.

  47. # Pippo

    Il mio post, modificato dalla redazione, voleva essere ironico, nel senso: ora dove dormono? Cosa gli danno,un appartamento in via della Bassata con i panni stesi fuoi sul marciapiede( e noi se stendiamo dalla parte sbagliata del terrazzo fanno la multa) nel parcheggio dell’Ipercoop tra gli zingari( che sono i padroni del parcheggio,ci manca solo che ti chiedano il pizzo per parcheggiare per andare al cinema) oppure fanno la stessa cosa con un’altra vecchina? Io li maderei a casa loro..fai un reato in italia e non sei cittadino italiano? Paghi in carcere a casa tua!!! Vedrai che la smettono di fa i fenomeni!

  48. # Ida

    Gentile Jonny, all’età di 5 anni e mezzo mi hanno iscritto alle elementari Gli studi laggiù durano 12 anni includendo le superiori Se fa 2 conti le torna 🙂 Chiudendo parentesi, le disgrazie succedono, c’è gente str…. dappertutto Se fossi io la nipote di questa nonnina sicuramente non la lascerei da sola sapendo che non era autosufficiente… Pensateci…

  49. # Ida

    Concordo!

  50. # marco

    Razzismo? assolutamente no!!!!!
    Sono dei parassiti della società che non accettano il fatto di dover andare a lavorare per condurre una vita più dignitosa.

I commenti sono chiusi.