Sfonda il guardrail e vola nel fossato: quattro feriti. Polemica sugli autovelox, la Provincia risponde

Brutto incidente avvenuto questo pomeriggio, intorno alle 18.30 del 17 luglio, in via delle Sorgenti, a circa 100 metri dallo svincolo per la strada in salita che porta a Nugola, in direzione Collesalvetti. Una donna alla guida di una Mercedes Classe A ha perso il controllo della macchina (praticamente irriconoscibile in seguito all’urto) ed è finita nel fossato dopo aver sfondato il guardrail. Oltre alla conducente nell’auto erano presenti un’altra donna, una bambina di 6 anni e un bambino di 8.
L’impatto è stato inevitabilmente notato da alcuni automobilisti di passaggio che si sono fermati per prestare i primi soccorsi e aiutare i feriti ad uscire dalla vettura. La bambina ha perso conoscenza nell’impatto riportando un grave trauma cranico, tanto che è stato necessario il trasferimento al Meyer di Firenze. Per l’amichetto di 8 si parla della sospetta rottura della milza. Sul posto sono intervenute cinque ambulanze, quattro della Pubblica Assistenza di Collesalvetti, di cui una con medico a bordo, e una della Svs. Il medico ha trattato e stabilizzato tutti i feriti trasportati d’urgenza nella shock room allertata dalla dottoressa. Da chiarire le cause che hanno fatto perdere il controllo del mezzo all’automobilista. Nell’incidente non sono rimasti coinvolti altri veicoli.

La Provincia risponde – Gli autovelox posizionati lungo la via delle Sorgenti non sono più attivi perchè non conformi alle specifiche introdotte con le modifiche al Codice della Strada. Tali modifiche, che riguardano, tra le altre cose, la distanza che deve intercorrere tra un apparecchio e l’altro e la distanza rispetto alle intersezioni stradali, ha indotto molti enti, Comuni e Province, a disattivare gli autovelox perchè a rischio di ricorso.

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # Luca

    Il mio pensiero di pronta guarigione alla bambina ferita.

  2. # Beppone

    Questa strada invita gli automobilisti e motociclisti a pigiare sull’accelleratore, compreso il sottoscritto. Ho visto auto viaggiare bel oltre i 150 km, è in effetti la velocità è la causa anche in passato d’incidenti in cui hanno perso la vita alcuni automobilisti, Vedendo le fote con l’auto si evince che anche la conducente non andava piano. (il guardarail sopporta un impatto di 70km/h)…Il pensiero va ai feriti, che si rimettano presto, prestissimo.

  3. # Gino

    E bisogna andare piano, su quella strada troppi incidenti, purtroppo anche mortali ma un te lo vogliono capi’……

  4. # Schifato

    Vorrei sapere a cosa servono le postazioni fisse autovelox se non sono mai state messe in funzione, sono per arredamento? Cosa facciamo aspettiamo il morto per intervenire? Comune, Provincia chi se ne occupa? Cosa ci stanno a fare?

  5. # Al Burro

    Forza bimbi guarite presto e tornate a giocare

  6. # LIVORNO

    una strada come tante altre, basta andare piano…….

  7. # eusebio

    Postazioni fisse che avrebbero dovuto rilevare una ridicola velocità massima di 50 km orari cioè la stessa permessa in una qualsiasi trafficatissima via di Livorno con ben altra intensità di traffico e larghezza di carreggiata . Quelle postazioni non erano evidentemente state messe per evitare incidenti ma per fare cassa una volta attivate, poi giustamente son state disattivate.

  8. # Michy

    Spero che i due bambini si riprendano presto. Un appello a tutti i genitori: proteggete la vita dei vostri figli con gli appositi seggiolini anche se sono già grandicelli

  9. # Francesca

    Prima di tutto, speriamo che si rimettano tutti presto…
    Poi, i seggiolini auto sono obbligatori fino a che i bambini non raggiungono i 150 cm…. Non credo fossero a bordo dell’ auto…. Speriamo che, magari, avessero la cintura allacciata….

  10. # STE

    MA PORCA MISERIA, SPERIAMO CHE I BAMBINI SI RIPRENDANO PRESTO…. POVERI PICCOLI

  11. # MARZIO

    E DOVETE ANDA PIANO BOIA DE’! MA SOPRATTUTTO USATE L’AURICOLARE PER PARLARE AL CELLULARE!

  12. # Gino

    Faccio il camionista e con il mio TIR ci passo tutti i santi giorni, allora devo dire che li le macchine pestano sul serio nonostante i cartelli di rispettare la velocita’, e’ vero e’ una strada che porta a correre, e’ invitante ma altrettanto micidiale…del resto anche le strade in discesa portano a correre ma uno usa la zucca piu’ che l’accelleratore, detto questo proporrei che le autorita’ locali facciano installare degli autovelox fissi se non altro come deterrente.

  13. # Filippo

    Io a Collesalvetti ci sono cresciuto, per poi tornare a Livorno. Questa strada l’avrò fatta migliaia di volte e non avete idea di quanti morti ha fatto al paio della S.S. 206, non contando i vari incidenti. Proporrei a chi ti dovere di attivarli l’autovelox invece di tenerli spenti sennò è inutile.

  14. # matteo

    Tutte le.volte che succedono incidenti su quella strada salta sempre fuori qualche genio che tira in causa gli autovelox. Gli autovelox sono solo una truffa a.danno degli automobilisti che vanno al lavoro, quella strada non é così pericolosa la percorro quasi ogni giorno e con la.giusta attenzione e buon senso i pericoli che si incontrano sono minimi. Purtroppo incidenti brutti capitano ovunque dalle strade di montagna ai centri urbani alle extraurbane. Gli autovelox non servono a nulla, sono stati posizionati nei punti di più facile multa, solo per.far cassa.

  15. # matteo

    Aggiungo anche che se fossero funzionanti sarebbero davvero pericolosi, dal limite di 70 km orari all’ impproviso di ritrovi ad inchiodare ad un limite assurdo per quella.strada di 50 km orari, non ci vuole.molto a capire la pericolosità di tale manovra, specie su una strada in cui viaggiano mezzi pesanti e soprattutto con fondo stradale bagnato o con ghiaccio una brusca frenata potrebbe davvero essere pericolosa. Chi ha pensato di mettere li gli autovelox é da condannare, così come tutti coloro che non si rendono conto e continuano a volerli accesi.

  16. # Eddddd

    da 70 a 50 un è una grande frenata! e da un anno vado solo a 70 (1 per risparmiare, 2 perché le strade fanno schifo) e devi vede come mi inchiodano da dietro…

  17. # fede

    Si cara provincia forse non ai torto ma siccome ci sono molte guardie provinciali sedute il quel comando di collinaia che le dovete far alzare autovelox mobile e via a lavorarare da cittadino chiedo cortesemente di impiegare queste persone che io pago…

  18. # alberto franzoni

    Quella strada la faccio spesso e pure con 2 nipotini dietro…percio’ viaggio al massimo 75/80 e sono gia fuori limite, con tutto cio’ mi sorpassano quasi tutti ma no un po’ piu’ veloci ..mi portano via la vernice,, !! ora 50 kh era una presa per il …. solo per levare i soldi …ma magari 70 su tutto il tratto andrebbe beNONE.. e allora che ci vadano a sorpresa i vigili con il TELELASER, RIMPIATTATI … cosi ai PILOTONI gli passa la voglia !!!

  19. # irene

    Il problema non sono i PILOTONI, quelli si trovano ovunque e sempre ci saranno. E purtroppo qualcuno che crede di essere il più furbo provocherà sempre qualche brutto danno. Il problema è riuscire a connettere il cervello e capire che il telefonino quando si guida non si deve usare. Si deve capire che quando ci sono dei bimbi a bordo bisogna andare piano. Si deve capire che nessuno è padrone della strada e se c’è traffico non si può impazzire e fare manovre azzardate. Se avete fretta partite prima…La gente va sempre di fretta…ma dove cavolo dovete andare che correte sempre ???? Un abbraccio alla bimba; speriamo si rimetta presto.

  20. # Claudio

    Se siete fissi e ribaditi a Livorno e un conoscete le strade in provincia state a casa vai. Comunque spero che i bimbini stiano bene.