Senza reddito ma con 37 auto, smascherato 48 enne livornese

Mediagallery

Senza reddito per il Fisco ma proprietario di 37 auto date in uso a persone alloggiate nei diversi campi rom in Italia. Per un livornese di 48 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, è scattata la misura di sorveglianza speciale con obbligo di dimora e la confisca dei mezzi il cui valore complessivo è di circa 250 mila euro. L’uomo è stato smascherato dai carabinieri della compagnia di Pisa a seguito di una indagine avviata dopo che alcuni nomadi sono stati fermati nel corso di alcuni controlli stradali alla guida di auto risultate intestate sempre al 48enne.
Tutti i veicoli, secondo gli accertamenti degli investigatori, sarebbero stati coinvolti in episodi che in alcuni casi hanno portato anche all’arresto dei conducenti. Alcuni mezzi sono già stati rintracciati sul territorio, per altri sono tuttora in corso le ricerche.

Riproduzione riservata ©

19 commenti

 
  1. # compAgno

    Ecco vedi… livornese di 48 anni…dietro ai reatri commessi dagli extracomunitari ci sono sempre gli italiani!
    E la dovete finiiii

  2. # Caterina

    chissà cosa avranno da dire tutti quelli che ce l’hanno coi rom perchè credono che siano ricchi.
    Ecco qua cosa fanno invece i nostri tanto onesti concittadini..

  3. # Beppone

    un disgraziato al quale davano qualche euro per farsi intestare le macchine

  4. # Luca

    Vogliamo NOME, COGNOME E FOTO please. Alla gogna !

  5. # enzo

    se sei convinta che siano poveri ospitali a casa tua

  6. # Luca

    Saranno anche dei poveri disgraziati che per pochi euro si fanno intestare delle auto. Sono però assolutamente consapevoli in quali mani queste vanno a finire….

  7. # simo

    e chi pensi le abbia pagate le auto?? No di certo il prestanome…..quindi a loro non mancano i soldi

  8. # nicola

    Per me non è per niente disgraziato, ne il livornese ne i rom, voi fareste da prestanome con tutti i rischi che ne comporta per due spiccioli? Non credo proprio! Quelli che vanno a lavorare otto ore al giorno per appena mille euro, loro si che sono disgraziati.

  9. # sergio

    Incomincerei a fargli stasare i tombini sotto l’acqua e poi ci sono tanti lavori socialmente utilili, è l’ora di finirla, chi commette crimini deve avere una pena certa e commisurata al reato commesso.

  10. # liburnico

    …parli cosi’ perche’ non ti sei mai trovata alla posta quando depositano i soldi accanto a loro… vai pure alla postina di San Piero a Grado e Coltano, poi vedrai come cambi idea!

  11. # Gianluca

    La cosa agghiacciante è che sono serviti controlli sugli zingari per risalire al fatto che un contribuente a reddito 0 avesse così tante autovetture intestate. Se questi sono i controlli antievasori, si spiega come mai in Italia 1/4 lo fa…

  12. # Giorgio

    Sanzione esemplare, guerra agli evasori!!!!!! Vergogna!!

  13. # Alfredo

    Evasione? Cominciamo intanto dagli scontrini fiscali potrei fare un’elenco infinito di chi non lo rilascia, ce ne’ …hai voglia te!! LE TASSE BISOGNA PAGARLE TUTTI!

  14. # Beppone

    per 2 spiccioli ? a volte anche per 1

  15. # Carlo

    Nome e cognome, per favore

  16. # Turzo

    Che firme era??

  17. # donatella

    Ma quale evasore,e’ uno dei tanti prestanome a cui vengono intestate auto per
    pochi euro,nome e cognome conosciuti dalle forze dell’ordine,dalla motorizzazione,e da tutti coloro che gravitano attorno al mondo auto (rivenditori compresi)Finche’ non ci
    sara’ un vero controllo degli intestatari al pra ,non accadra’ niente,come non accadra’
    niente al trasgressore,

  18. # Tazio

    Guarda ti volevo solo far notare che in questo caso è il Livornese il brodo che si è fatto fregare. Lo dico con obiettività senza pregiudizi ideologici

  19. # Guido

    Se ho capito bene un po’ come quella “poveraccia” che l’hanno beccata perche’ non aveva dichiarato le sue 1252 case?

I commenti sono chiusi.