Scontro auto-camion in Variante, maxi coda

Mediagallery

Incidente in Variante. E’ successo poco prima delle 17 in direzione sud poco dopo l’uscita di Livorno centro. Le persone coinvolte sono state 6: quattro in un’auto e 2 sul camion.
L’incidente, in cui in base a quanto appreso un’auto si sarebbe scontrata con un camion che ha stretto la strada verso il guard rail al conducente della vettura, ha causato una maxi coda e i vigili urbani sono stati costretti a deviare il traffico verso l’uscita di Livorno Centro.
Sul posto due ambulanze, una dell’Svs e una della Misericordia di Montenero giunta dalla corsia nord. Una donna, dolorante al braccio, è stata soccorsa dalla Svs. Non risultano feriti gravi. La situazione è tornata alla normalità nel giro di una oretta.

Riproduzione riservata ©

9 commenti

 
  1. # PIRATA

    Roba da pesto! Nell’arteria più importante di Livorno non c’è ancora una corsia di emergenza!

  2. # Marco

    E ora dite a quelli che hanno voluto il nuovo ospedale come fa ad arrivare un mezzo di soccorso in tempo a salvare una vita

  3. # alberto

    Dopo quello che e successo oggi nell’arteria più importante di Livorno in fila per ore e una vergogna e pensano al nuovo ospedale, la variante e una trappola mortale con solo due corsie nessuno che interviene tanto per loro va tutto bene state a casa vai e meglio invece di sedervi su quelle poltrone a non fare niente a casa a casa a casa .

  4. # Malizioso Troll

    Quando c’è stata la possibilità di dire “no” col referendum al nuovo ospedale, dov’erano gli elettori?

  5. # anto

    cosa c’entra il nuovo ospedale

  6. # alberto

    i commenti fin qua scritti sono perfetti… oltretutto per creare una maxi coda basta che si guasti una macchina…..siamo redicoli !!!!

  7. # Marco Sisi

    La questione della corsia d’emergenza non si può risolvere con facilità, e comunque ci sono anche altri tratti dell’Aurelia a 4 corsie (da Quercianella a Rosignano, ad esempio, o da Grosseto a Torba e da Chiarone a Tarquinia) che hanno solo le corsie di marcia-sorpasso e le piazzole di sosta. La Variante di Livorno, oltre all’essere stata progettata in materia scriteriata (assenza di corsia d’emergenza e corsie di ampiezza limitata) senza pensare al fatto che il traffico sarebbe aumentato negli anni a venire e con l’aggiunta di svincoli come quelli di Porta a Terra, che sono delle verie e proprie roulette russe, è percorsa da un numero elevato di idioti che vanno semplicemente troppo forte per una strada del genere. Fino a quando le Autorità preposte non si renderanno conto che per quella che ormai è diventata una strada urbana ad alto scorrimento, come la via Olimpica di Roma (che ha due corsie senza “emergenza”, come la nostra Variante), il limite di velocità deve essere portato da 90 a 70 e soprattutto deve essere fatto rispettare, con le buone (segnaletica) o con le cattive (autovelox e telelaser), dovremo rassegnarci a leggere fin troppo spesso notizie come questa.

  8. # Ciccio

    Mi fate sempre ridere un sacco quando vi mettete a mischiare i soldi…la variante Aurelia non la possono allargare coi soldi dell’ospedale perché la variante Aurelia non è nemmeno del comune. Inoltre i fondi dell’ospedale non sono neanche tutti del comune. Come i soldi per la fipili per darsena e tirrenica non li può dare il comune, come i soldi per lo stadio non li possono usare per il campo scuola. E come i soldi per le rotatorie non li possono usare per fare le buche sotto casa vostra.

  9. # referendum?

    Guarda che se anche avesse vinto il “no” al nuovo ospedale, la decisione era già stata presa. Non mi dire che credi ancora alle favole!

I commenti sono chiusi.