Incidente sul viale Italia, schianto in auto contro i cartelli stradali

La donna aveva accompagnato la figlia a scuola e stava tornando a casa

Mediagallery

Con l’auto contro la segnaletica stradale. E’ accaduto intorno alle 9,30. Secondo la ricostruzione dei fatti, la donna, 42 anni, residente a Gabbro, stava percorrendo viale Italia, in direzione sud, quando all’altezza di Barriera Margherita è stata tamponata mentre svoltava in viale Nazario Sauro.
La donna aveva accompagnato la figlia a scuola e stava tornando a casa. Chi l’ha tamponata, forse, non ha visto la freccia e in fase di sorpasso ha tamponato la vettura spingendola contro il marciapiede dello spartitraffico. La velocità ridotta ha evitato conseguenze peggiori. “Per fortuna indossava la cintura”, racconta una dei volontari della Misericordia di Livorno intervenuti sul posto. La donna ha riportato un lieve colpo alla tempia sinistra in seguito all’impatto con il cruscotto. Con lei in auto non c’erano altre persone. “L’abbiamo portata al pronto soccorso per gli accertamenti del caso, ma le sue condizioni non destano preoccupazione”.
Sul posto sono poi arrivati i vigili urbani per i rilievi di rito. A loro il compito di ricostruire la dinamica e accertare le responsabilità.

 

Riproduzione riservata ©

16 commenti

 
  1. # Nedo

    Svegliaaaaaa!

  2. # bongiores

    dove dovrebbero fare le rotatorie non ce le fanno!

  3. # Marco54

    Velocità, asfalto bagnato, disattenzione, imperizia nella guida (sorpassare in prossimità di un incrocio? MAI!), mescola bene il tutto e accadono di queste cose.

  4. # kamui

    già uno non dovrebbe sorpassare, ma farlo in prossimità di incrocio denota grande intelligenza…. il brutto è questi non è che si schiantano da soli (chi è causa del suo mal…), ma a rimetterci sono gli altri. Andate piano e imparate a guidà!

  5. # humdrum

    Al 70% dell’umanità gli si dovrebbe togliere la patente e impedire l’uso dell’auto anche come passeggero.
    Si è incentivato l’uso smodato dell’auto e facendo girare l’economia mondiale intorno a essa, ora ci troviamo di fronte a situazioni in cui i servizi pubblici non vengono più usati e siamo costretti a dare patenti in modo facile per non far crollare l’economia mondiale.
    In una società perfetta al primo incidente per colpa, andrebbe tolta la patente a vita e dovrebbe riprendere di nuovo i mezzi.

  6. # Samarcanda

    Complimenti per la superficialità dell’analisi. Non era facile. Hai battuto anche quelli che danno la colpa alle rotatorie.

  7. # Omersimpons

    Donna al volante pericolo costante. No per assere maschilista
    ma è un dato di fatto

  8. # emmeemme

    Finchè esistono le macchine esisteranno anche gli incidenti, meno male nessuno si è fatto troppo male. La notizia esiste solo perchè c’è il dovere di cronaca. Ora non andiamoci a inventare cose strane.

  9. # Alla Frutta

    Et voila…..via la patente e nuovo esame di scuola guida. Non è possibile prendere in pieno un auto e scaraventarla cosi su un marciapiede. Bisogna che ai rinnovi di patente si faccia più attenzione e soprattutto una prova di guida per vedere lo stato attuale della guida. Si parla dall’età di chi ha subito il danno ma non di chi l’ha provocato. Ma comunque me la immagino già. ?.

  10. # humdrum

    gli incidenti non le fanno le auto. Il 70% degli automobilisti non sa guidare e non rispetta il codice della strada.

  11. # morgiano

    boia….tutti ingegneri di scuola guida….il 70% dell’umanità non saprà guidare, ma il 99% non campa cent’anni…un motivo ci sarà…

  12. # Lorenz

    Una buona percentuale degli automobilisti alla guida non rispetta le norme e di questo ti do ragione, però secondo me hai detto cose che non ci incastrano niente.

  13. # Patrizia

    Infatti io ho sempre avuto paura di prendere la patente…
    Non voglio costituire una calamità per la società 😀
    Poi fa meglio alla salute fare lunghe camminate …

  14. # Giuliano. ジュリアーノ

    Forse non ti sei accorto Omersinpons che la donna è quella tamponata!

  15. # gep

    certo, a mettere i cartelli lì… ah questi tecnici del comune…

  16. # il pragmatico

    Io ci farei un rondò….

I commenti sono chiusi.