Schianto auto-moto: in prognosi riservata

Mediagallery

E’ stato operato e si trova in prognosi riservata il motociclista di 52 anni che si è scontrato con un’auto in via Firenze, all’incrocio con via Mastacchi. E’ accaduto intorno alle 13,20 (come di consueto trovate la gallery di Simone Lanari nel link in fondo all’articolo).
In base a quanto appreso, l’automobilista proveniva da Tirrenia e al semaforo ha svoltato verso sinistra in direzione via Mastacchi. In quel momento dalla carreggiata opposta, Livorno verso Tirrenia, stava passando la moto. L’impatto fra i due è avvenuto a forte velocità. Ad avere la peggio è stato il centauro sbalzato dalla sella dopo aver colpito la fiancata destra della veicolo. L’auto è finita contro un palo di fianco alla cancellata di Quattroruote, arrestando così la corsa.
“Una persona è immobile a terra. Correte” è stata la telefonata al 118 che ha inviato sul posto due ambulanze dell’Svs. Il 52enne è stato trasportato d’urgenza, non cosciente, al pronto soccorso con numerose traumi lungo tutto il corpo. Meno grave, ma sotto shock, il conducente della vettura trasportato all’ospedale per accertamenti. Poco dopo sono arrivati anche i vigili del fuoco per bonificare l’area cosparsa di olio e benzina persa dal mezzo a due ruote andato completamente distrutto. Al lavoro anche la municipale intervenuta con una pattuglia e due agenti in moto per ricostruire la dinamica.

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # SCIANGAINO

    Oramai a quel semaforo a quello dei lupi e a quello che va a tirrena il rosso da la via libera per passare.Perche’ non si installano telecamere per controllare

  2. # Fides

    Speriamo che entrambi si riprendano velocemente dall’incidente. Dalla dinamica è possibile ipotizzare che uno dei due l’abbia combinata grossa passando con il rosso, pratica sempre più diffusa in questa nostra povera città. E’ così difficile attendere il proprio turno al semaforo? Chiunque gira in città ogni giorno vede almeno un “furbone” che attraversa gli incroci come meglio crede. Ci vorrebbero più controlli e telecamere ai semafori, perché i duri sembra che non si riesca mai a farli ragionare.

  3. # gabri

    IERI,10 LUGLIO ALLE 12.10 SUL VIALE BOCCACCIO DIREZIONE SUD,UNA MOTO GUIDATA DA UNA DONNA, PROCEDEVA A ROTTA DI COLLO,FACENDO UN DRIBBLING DEGNO DI UN CAMPIONE DI CALCIO, TRA LE AUTO COMPRESA LA MIA,IO SARO’ ANDATA A 50/60,LEI PAREVA UNA SAETTA.L’AVREI PRESA A SCHIAFFI. E PENSARE CHE C’E VICINA LA CASERMA DEI CARABINIERI…..

  4. # Mario

    Dai forza , tieni duro !!…..auguri a entrambi

  5. # liburnico

    … vado in moto da ormai un sacco d’anni, il volume del traffico e’ moltiplicato a livello esponenziale come le dimensioni delle vetture, i pericoli su due ruote sono aumentati a dismisura… speriamo in bene per quelli che stanno soffrendo!

  6. # LEO 2

    naturalmente non so di chi sia la colpa
    senz altro di chi è passato con il rosso

    la scorsa settimana , scatta il verde , passo e in quel momento da via mastacchi lato mare arriva un taxi , per poco non cio scontravamo
    ma questo tutti i giorni e a tutte le ore
    se sei a 50 metri e viene il giallo tutti passano
    forse sarebbe il caso che il nuovo assessore facesse fare dei controlli

    è meglio multare chi passa col giallo / rosso che fare la multa perche vai a 60 anziche 50

  7. # Malizioso Troll

    Ritonfa!

  8. # kamui

    soluzione semplice: telecamere che si accendono quando scatta il rosso. Zero fatica e miliardi di multe: al Nautico anche gli autobus passano col rosso, c’hanno tutti furia…

  9. # eusebio

    Ma forse sarà meglio multare entrambi le infrazioni? se si andasse a 30 km difficilmente ci si farebbe male a 60-70 anche una piccola disattenzione può finire in tragedia.

  10. # andrea

    Bisognerebbe in italia ogni 5 anni rifare l’esame della patente….rimarrebbero davvero in pochi a guidare….

  11. # Azzizze

    Soluzione ancora più semplice….rispettare il codice della strada……..

  12. # alberto

    io sto di casa proprio li e di incidenti e morti anche………. ne succedono tanti anzi troppi ,le telecamere servono a vedere chi passa con il rosso ma non servono a niente sarebbe meglio una bella rotatoria magari rallenta …ne fanno tante inutili e dove servono veramente non la fanno .la gente quando vede il giallo accellera …e succedono sempre cosi ……

  13. # Beppone

    Lo detto varie volte…bisogna prendere esempio da Firenze, dove i semafori hanno le telecamere, chi fa il furbo per passare con il rosso viene sanzionato e con questo sistema, vedi chi come oggi ha commesso l’infrazione più pericolosa, come passare con il rosso, perchè uno dei due l’ha fatta grossa…è chi da rilievi risulterà il colpevole, la patente se la deve scordare per sempre…

  14. # albertoliv

    Sono una persona che gira molto in auto e concordo un po con tutti ma il deterrente principale sono le telecamere io per lavoro vado a Viareggio e Migliarino il semaforo a le telecamere e come ti fermi quando viene il giallo così come a Madonna d’ Acqua a Pisa.ovvio il mio augurio che tutto possa andare per il meglio per tutti e per chi in questi momenti soffre io ho perso amici,babbo vi sono vicino

  15. # Beppone

    Comunque, anche le forze dell’ordine con i vigili urbani, dovrebbero incominciare veramente a sanzionare tutte le infrazioni che noi (ho detto noi, perchè mi ci metto anch’io) si commette quando andiamo in auto, bicicletta, moto o scooter e anche a piedi. Ultimamente vedo cose che non stanno ne in cielo e in terra, è queste magari proprio davanti a Polizia o Vigili Urbani. Gente al telefono in auto, in autobus mentre guidano tranquillamente, cicloturisti o cicloamatori che attaversano il rosso come se nulla fosse, motorini e bicicletta in contromano, pedoni che attraversano la strada come i gatti, senza guardare e spesso in tratti dove c’è abitudine di molti di correre oltre i 50 km/h consentiti. Inversioni a U in zone supervietate, è tutto questa diciamo anarchia stradale, si ripercuote poi che la gente pensa che tutto è permesso, tutto è lecito…la cosa più curiosa?…che spesso quando facciamo queste ehm infrazioni, siamo con i figli minori, e questi ci guardano e…imparano.

  16. # kamui

    ma va? ‘un c’ero arrivato…. ma chi sei, capitan ovvio?? Vedrai che sì meglio, ma visto che nessuno lo fa, ci vuole un deterrente: in città un po’ più sveglie, l’hanno capito, ma a Livorno siamo tutti ganzi e il rosso a cosa serve, io passo

  17. # LEONARDO

    confermo per gli autobus compreso la velocità eccessiva
    ma in questo caso basta segnalarlo

  18. # Livorno citta aime' aperta

    Inserimento nel codice stradale “strappo della patente” vedi come lo rispetti .

  19. # sartana

    siamo rimasti l’unica città dove non ci sono autovelox fissi e neanche semafori con telecamera multante! Nogarin intervieni please!