Rubato… il tetto della palestra

Mediagallery

Venerdì 23 ottobre, nella sede dell’Iti Galilei di Livorno, durante un sopralluogo del personale è stato scoperto un furto di circa 60 metri quadri di lamiere in rame che costituiscono la copertura del tetto della palestra “3” della scuola (Fabbricato 5) . Il furto è stato prontamente denunciato, ma i ladri hanno agito di nuovo nel fine settimana, tra sabato e domenica. Oggi, lunedì 26 ottobre, è stata presentata dall’Istituto un’ulteriore denuncia del nuovo reato. “Si teme che la mancanza della copertura possa provocare danni alle strutture – spiega il professor Riccardo Marinari, responsabile delle relazioni esterne con la stampa dell’Itis Galilei-  viste le previsioni metereologiche avverse, rischio pioggia, per i prossimi giorni. L’Ufficio Tecnico ha prontamente allertato gli organismi competenti della Provincia per intervenire immediatamente onde evitare ulteriori danni”.

Riproduzione riservata ©

19 commenti

 
  1. # rocco

    Chissà chi è stato…?

  2. # massimo57

    Alla faccia del risparmio! Un tetto a lastre di rame in una scuola pubblica.se ero loro lo facevo d’oro! !!esistono materiali molto più economici e non se li frega nessuno, farei rifare il tetto con spesa a carico di chi ha deciso di usare il rame

  3. # Marco

    Come al solito nessuno ha sentito e visto niente?, considerato le abitazioni, vicine?, rubare 60 mq, di lamiere di rame è impossibile non sentire e non vedere. Poi non lamentiamoci del sud, l’omertà c’è anche qui da noi. Facendo cosi, non si combatte la deliquenza, la si facilita

  4. # LUCA

    Oh ragazzi mi raccomando non dite che quelli dell’est rubano il rame altrimenti passate per razzisti e fascisti…..pero’ potete chiedere ad un amico poliziotto o carabiniere, di nazionalita’ sono quelli che vengono presi in flagranza di reato mentre stanno rubando il rame…… sentite le risposte!!!
    Bello in mi Salvini, salvaci tu!!!!!!!

  5. # artemiobriao

    Ma quelli che abitano in zona nulla non si sono accorti di niente, nessun rumore? E poi ci si lamenta senso civico zero!

  6. # Pio

    Livorno come Napoli e Palermo….. muro di gomma e clima omertoso

  7. # Bastaaa

    Detto e ridetto, basta recarsi dai rottamai che comprano il rame rubato su Livorno e Pisa ed e’ fatta intanto denunciarli per ricettazione in modo che se chiudono i battenti questi non sanno piu’ a chi rifilare la merce rubata, vedrai che a casa loro non se la tengono, diciamo pure la verita’ che non c’e’ volonta’ di prenderli perche’ come e ben risaputo questa categoria di ladri sono diventati intoccabili grazie alle nuove depenalizzazioni.

  8. # Meglio populista che pidiota

    Ci pensano i romeni a fare la nuova scuola che dice renzie

  9. # Muly1961

    Ascolta briao…..lo vedi quel tetto rosso della foto ? Io abito proprio di fronte a quel tetto rosso ….per cui a circa 30 metri dal tetto della palestra e guarda caso al 4 piano e la vedo ….ma se questi pezzi di m hanno agito di notte sinceramente dormo e non dormo sul terrazzo dove posso sentire i rumori……per cui non parlare di senso civico zero ….sinceramente se li avessi visti li avrei seccati col fucile ….ma purtroppo questi figli di p agiscono di notte piu che altro c’è da dire che c Hanno fatto le guardie giurate che vengono a fare il giro di ispezione…..comunque saluti

  10. # paolo

    Sono d’accordo con “Bastaa”.Non credo sia difficile individuare i ricettatori,o sbaglio?

  11. # asciugati

    Ladri senz’altro, ma anche ottimi lavoratori se in così poco tempo sono stati capaci di smontare e portare via 180 metri quadri di rame senza che nessuno sentisse o vedesse nulla ! Neppure il camion carico che gira per le strade senza incappare nel controllo delle forze dell’ordine e in una di quelle telecamere sparse per la città ! Se venissero presi, dopo la galera, andrebbero assunti per terminare in tempi decenti tutti quei lavori pubblici che le ditte incaricate tirano in lungo per mesi e mesi !

  12. # Ir mario

    Aaaaaaa, i soliti scandinavi

  13. # MIRKO

    Siamo alle solite: Carceri vuote e delinquenti fuori non e’ che ci vuole la filosofia di Einstein per capirlo…o no?

  14. # paolina66

    Oltre al danno economico ma nessuno si preoccupa della sicurezza dei ragazzi? Ma quanto è facile introdursi in questo istituto?

  15. # giulik

    Queste uscite a sceriffo di periferia lasciale fare al leghista di Buonanno che se ne va in televisione a mostrare la pistola e fare la figura del pistola.
    L’Italia e Livorno non hanno bisogno di sceriffi ma di comuni cittadini che chiamano le forze dell’ordine e al massimo nel frattempo scattano foto o fanno filmati.

  16. # roby

    I DANNI LI FAREI PAGARE HA CHI HA APPROVATO IL PROGETTO DI UN TETTO IN RAME, COSTOTISSIMO, ANTIESTETICO, RUMOROSO, FREDDO L’INVERNO E CALDO L’ESTATE, ATTIRA I FULMINI ED HA ATTIRATO I LADRI. E NOI SI PAGA

  17. # claudio

    penso che non se lo siano messo in tasca per portarlo via, sicuramente hanno usato furgoni privi di ogni canone di regolarità, vedi revisioni assicurazione etc, se fossero sequestrati i mezzi non in regola diminuirebbero molti furti specialmente quelli di ciclomotori e moto. basta poco, basta volerlo.

  18. # brondi claudio

    PENSO CHE NON LO ABBIANO PORTATO VIA METTENDOSELO IN TASCA, BASTEREBBE, PER LIMITARE I FURTI COME QUESTO E QUELLI DI MOTO E CICLOMOTORI ETC , SEQUESTRARE I FURGONI CHE NON SONO IN REGOLA CON REVISIONI COPERTURE ASSICURATIVE ETC. APPIEDATI FAREBBERO SICURAMENTE MENO DANNI. IN FIN DEI CONTI SEGUIRE LE REGOLE NON E’ RAZZISMO E’ SOLO SENSO CIVICO.

  19. # massimo

    Non vorrei applicare certe condanne islamiche ( taglio delle mani ai ladri ) ma delle belle bacchettate sulle mani ( da non tenere in mano nemmeno un cacciavite ) evitando il carcere.Forse qualche riflessione verrebbe.Per completare l’opera si potrebbero proporzionare secondo la recividità , la prima volta un certa quantità e piano piano a crescere

I commenti sono chiusi.