Rubano nocciole per 50mila euro, trovati con il gps

Mediagallery

La notte scorsa si erano introdotti all’interno di una ditta di autotrasporti di Collesalvetti, la “Baccetti S.p.a.”” portandosi via un semirimorchio e relativo container che sono stati poi velocemente trasferiti in Puglia, in provincia di Trani.
Grazie al dispositivo di tracciamento satellitare, di cui il mezzo era dotato, in carabinieri di Livorno si sono subito messi in contatto con i colleghi pugliesi riuscendo a monitorare, passo passo, i movimenti effettuati dai ladri. I militari, una volta avuta conoscenza dell’avvenuto furto, sono rimasti in costante collegamento con i Carabinieri di Trani riferendo con precisione gli spostamenti effettuati dal mezzo rubato e mettendo in condizione i colleghi di intercettare gli autori del furto. Ieri sera, pertanto, i carabinieri della Stazione di Ruvo di Puglia (BA), sulla scorta delle preziose indicazione fornite da Livorno, sono riusciti a scovare in un capannone il semirimorchio, con targa alterata, ed il container con dentro oltre 250 quintali di nocciole per un valore di circa 50.000 euro.
Nella circostanza, i militari hanno tratto in arresto 2 persone e denunciate altre 4 per i reati di ricettazione, favoreggiamento e alterazione di targhe.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # BUDIULIKKE

    grande invenzione il rilevatore g p s

I commenti sono chiusi.