Ruba prosciutti in un ristorante. Arrestato un livornese di 43 anni

Arrestato anche un cittadino polacco responsabile di aver rubato in un negozio di computer. Denunciati anche due minorenni senegalesi per un furto da Zara

Mediagallery

Questa notte i carabinieri del Radiomobile hanno arrestato con l’accusa di furto aggravato il 43enne Emilio Patanè, livornese, con numerosi precedenti penali alle spalle.
L’uomo, intorno all’una di notte, dopo aver forzato e danneggiato la porta di accesso si è introdotto all’interno del ristorante Angolino fra via Giusti e via dell’Origine. Una volta dentro, Patanè ha fatto razzia di generi alimentari, tra cui prosciutti e formaggi, infilandoli all’interno di un sacco nero in plastica.
L’allarme è scattato grazie alla segnalazione di un cittadino che è stato svegliato dal frastuono causato dal ladro nel tentativo di forzare la porta di ingresso. Accortosi dell’arrivo dei militari ha abbandonato la refurtiva nelle vicinanze del ristorante allontanandosi poi a bordo di una bicicletta. L’uomo, però, evidentemente poco disposto a rassegnarsi a dover abbandonare del tutto la refurtiva, pochi minuti dopo ha pensato bene di tornare sul luogo del furto e recuperare il carico di generi alimentari. Ad aspettarlo c’erano i militari che lo hanno sorpreso e bloccato mentre era intento a prelevare il sacco nero, all’interno del quale i carabinieri hanno trovato caciotte, prosciutti e carne. Il 43enne livornese è al momento rinchiuso in camera di sicurezza in attesa della direttissima prevista per questa mattina, mercoledì 16 aprile.

Nel pomeriggio di ieri invece a finire in manette è stato un cittadino polacco, residente da tempo a Livorno, il 23enne Kamil Kostrycki. Il giovane, introdottosi all’interno del negozio “Computer Srl” sugli scali D’Azeglio, è stato sorpreso dai carabinieri mentre tentava di allontanarsi portandosi dietro un computer portatile del valore di circa 1.000 euro. I militari del Radiomobile intervenuti hanno provveduto quindi a recuperare la refurtiva e riconsegnarla ai proprietari , mentre per il giovane polacco sono scattate le manette.

Infine, i militari della Stazione di Livorno hanno denunciato in stato di libertà due extracomunitari, di origine senegalese, entrambi minorenni responsabili del reato di “furto aggravato in concorso”. I due giovani, uno dei quali pregiudicato, sono stati sorpresi all’interno dei magazzini “Zara”, in via Grande, mentre tentavano di asportare diversi capi di abbigliamento, del valore di circa 100 euro.

 

Riproduzione riservata ©

18 commenti

 
  1. # Sorgentiiiii

    Buon appetito.

  2. # Pino

    Patane’ livornese? bho? Comunque continuo a chiedermi…ma siamo a Livorno o nella grande mela?? Abbiamo “nostalgia” di qualche livornese puro che delinqua.

  3. # Gianni

    Cioe’, questo soggetto era gia’ stato beccato 3 mesi fa a rubare prosciutti in via del Fagiano!!! Ma si chiama Patane’ o PATANEGRA?!?

  4. # cuccy

    Un pollicino rosso te l’ho levato io, non hanno il senso dell’umorismo.

  5. # alessandro

    non ci posso credere è quello che è stato arrestato perchè aveva sfondato a martellate la macelleria per rubare i prosciutti… e pensate è italiano…

  6. # Simone Salviano

    invece di rubbà i presciutti, fatti pagà!

  7. # azzizze

    SUGHERE per il delinquente RECIDIVO LIVORNESE…per dare il buon esempio bisogna partire da noi…poi vedrete che l’extracomunitario ha meno cose da imparare dai maestri del furto e della truffa…

  8. # alealea

    spiegami cosa devo pensa’e ti ringrazio…..

  9. # liburnico

    Patane’… se non sbaglio ha dei precedenti simili…

  10. # Nedo 25

    Poverino , va a fare la spesa una volta a settimana come tutte le famiglie: solo che lui la va a fare a casa degli altri ahahahh : che leggi che abbiamo vi rendete conto !

  11. # bubbolo

    punteggio: Italia 1 – resto del mondo 3

  12. # carlo

    Si ma in evidenza c’è solo la notizia dell’ italiano!! Altrimenti si passa per razzisti!!

  13. # Antonio

    …non c’è discussione sulla delinquenza straniera molto alta in Italia!
    Basta fare due semplici conti!
    Quanti abitanti abbiamo in Italia?
    Quanti stranieri vivono sul nostro territorio?
    Quanti italiani sono in carcere?
    Quanti stranieri sono in carcere?
    …informatevi e svegliatevi!

  14. # Andy

    Noi pensiamo….. te mi sa che hai smesso da tanto.

  15. # Antonio

    Te però inizia a pensare…secondo te uno straniero con i soldi e con un lavoro viene qui??? Logicamente vengono coloro che non hanno niente,e non trovando niente nemmeno qui in qualche modo (sbagliato) devono mangiare. Ecco perché in proporzione sono più gli stranieri!Ci sei arrivato genio!!!

  16. # Valerio

    Siamo un paese dove un questore (Bennevento) è indagato perché avrebbe ricevuto tangenti per il rilascio udite udite di certificati antimafia, pazzesco! E poi ci si meraviglia di prosciutti e formaggi? Mi sembra che il signore possa ambire almeno ad un posto come consigliere regionale …

  17. # dave

    non c’è pace senza giustizia . libertà per costui . i politici rubano vengono colti con le mani nel sacco e gli va piu’ che bene , scontano la pena in ville oppure in case di riposo … la legge è uguale per tutti ma non tutti siamo uguali .

  18. # Beppone

    Be! il primo ruba prosciutti, formaggi e generi alimentari, segno che aveva fame, il secondo è polacco, ha rubato un Pc, ma solo perche voleva collegarsi con la famiglia rimasta laggiù senza spendere soldi in telefonate, l’altri da Zara….cosa vende Zara?..vestiti…è allora anche loro, con questa crisi, magari senza lavoro…si devono pure vestire!

I commenti sono chiusi.