Ruba 14 euro in “trasferta”, livornese nei guai

Un furto finito male quello di un livornese al Palazzo delle Esposizioni di Empoli. L’uomo, 37 anni, è stato fermato mentre stava andando al bar dopo aver scassinato un paio di distributori automatici di bevande e merendine. Fino ad allora aveva messo insieme un bottino di soli 14 euro.
Il ladro è stato trovato in possesso anche di attrezzi per lo scasso, dopo aver passato la notte nelle camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Empoli è stato processato per direttissima al Tribunale di Firenze, con convalida dell’arresto, condanna a 2 mesi e 20 giorni di reclusione ed pagamento di 68 euro di multa. Non essendo detenuto per altra causa, al termine del processo è stato scarcerato con obbligo di firma a Livorno.

 

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # liburnico

    w l’Italia … poveri noi onesti…

  2. # Gianluca

    fermo restando che la collettività (noi) pagheremo migliaia di euro per polizia che è intervenuta e per i magistrati che si occuperanno del caso..per non parlare di scribacchini, portaborse e quant’altro che compongono la straripante macchina dell’apparato statale che si muove per 14 euro rubati ma non si muove quando i gestori delle slot machines devono allo Stato 70 MLD di euro.

    Ajo !