Rapinata e picchiata, indagano i carabinieri

Mediagallery

L’altra notte una donna rumena, da tempo domiciliata a Livorno, la 20enne M. A. I. , ha denunciato ai militari di Livorno di essere stata picchiata e rapinata da due sconosciuti. I fatti, stando a quanto riferito dalla giovane, si sarebbero verificati in via Firenze verso le 2. La rumena riferiva ai militari intervenuti di essere stata avvicinata da due uomini i quali, nel trattare il prezzo di una prestazione, l’avrebbero improvvisamente colpita al volto asportandole il portafogli con all’interno la somma di 70 euro per poi allontanarsi velocemente a bordo di un’auto.
Sulla vicenda stanno ora indagando i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Livorno i quali hanno già raccolto diversi elementi che possano portare all’identificazione dei due autori della rapina.

Riproduzione riservata ©

9 commenti

 
  1. # Nedo1

    Cosa aspettiamo a regolarizzare la prostituzione come nel resto d’ Europa? Siamo sempre il fanalino di coda in tutto….

  2. # "scorpione "

    Mah .. insomma , sono sempre nella cronaca cittadina queste persone venute dall’est in Italia a fare i criminali , no.. perché se’ non rubano qualcos’altro devono pur fare poverini , se’ no tutto il resto è noia ?

  3. # AnToNiO

    Ma cosa c’entra adesso…questa ragazza è stata picchiata e derubata e te scrivi così! A me spaventano le persone come te,perchè hanno un modo di pensare preoccupante! Inoltre sul fatto che fa la prostituta ti da noia? Forse hai paura di essere beccato? Sicuramente non si divertono a prostituirsi e se lo fanno è solo per necessità (o per obbligo).In Germania,le prostitute pagano le tasse e allo stato entrano MILIONI di euro!! Noi rimaniamo sempre insoliti bigotti (…maledetta chiesa)

  4. # matteo

    Non mi dispiace per niente, sarebbe stato tragico se la vittima fosse stata una brava ragazza che si sacrifica nel lavoro o nello studio per vivere onestamente e dignitosamente.
    Se questa signorina si trovasse un lavoro normale anzichè essere meretrice nelle ore notturne certi rischi non li correrebbe.

  5. # matteo

    Non dire così… In nome di un Italia moderna e multietnica lasciate che questi nuovi arrivati ci liberino dai nostri primitivi ed arcaici costumi italiani. preparate carta e penna e prendete appunti che lor signori ci stanno insegnando la loro elevata e raffinata cultura che tanto ha dato allo sviluppo e al progresso dell’ umanità, non lasciatevi ingannare dalle apparenze, questi si nutrono di pane e cultura.

  6. # "scorpione "

    Antonio per farla breve ti dico solo una cosa senno’ sarebbe lunga .Vorrei tanto che ti venissero a lavorare di notte vicino casa tua . poi dopo qualche settimana me la racconti .

  7. # AnToNiO

    Te devi essere un genio!!! Si prostituiscono le ragazze italiane di 20 anni perché non trovano uno straccio di lavoro e magari devono mantenere il padre cassaintegrato e pensi che ragazze straniere possono aspirare a qualcosa?

  8. # Valentina

    Altro che, sei tu il genio qui Antonio!! Ancora con questa storiella della ragazze che vengono dall’estero e che per povertà sono costrette a prostituirsi? Una parte di loro forse si, ma ti stupiresti nel vedere quante lo fanno per libera scelta e poi se ne ritornano col portafoglio gonfio nel loro paese. Conosco tante brave ragazze straniere che vivono onestamente e sono delle gran lavoratrici, quindi certo che si può aspirare per il meglio.

  9. # ignoranza liburnica

    INFATTI E’ IL RISCHIO DEL MESTIERE, CHE NON E’ CERTO UN MESTIERE MA UNA PRATICA ILLEGALE E FORVIERA DI DISORDINE PUBBLICO .

I commenti sono chiusi.