Rapinata e picchiata in villa da quattro banditi

di gniccolini

Mediagallery

Sono riusciti a scappare dalla villetta di un’anziana signora con una cassetta piena di gioielli d’oro e 700 euro dell’ultima pensione riscossa. Autori della rapina quattro personaggi sconosciuti alla proprietaria di casa, tutti italiani senza particolari accenti, di bell’aspetto e ben vestiti. Il fatto è accaduto ieri, giovedì 19 giugno, intorno all’ora di pranzo all’interno di una palazzina in via Fraschetti, in zona Montenero.
Stando alla ricostruzione fornita alle forze dell’ordine dalla 74enne, protagonista di questa disavventura, quattro complici si sarebbero presentati all’ingresso della sua proprietà a bordo di un’auto verso mezzogiorno. Uno di loro sarebbe rimasto all’interno dell’abitacolo pronto per la fuga, un altro si sarebbe intrattenuto a parlare nel giardino con il marito della donna occupato a curare l’orto, mentre due avrebbero bussato alla portafinestra facendosi aprire dalla signora mostrando due tesserini “taroccati” dell’Asa.
“Siamo dei tecnici venuti a controllare il livello di nickel presente nella sua acqua signora – hanno detto i sedicenti operatori – Secondo i nostri dati i parametri sono sballati e la presenza di troppo nickel potrebbe far prendere fuoco al suo oro e far esplodere le eventuali armi da fuoco presenti in casa sua”.
Con questa atipica scusa i due si sarebbero fatti consegnare prima un fucile da caccia presente nell’appartamento, poi una cassetta piena di anelli, collane e orecchini d’oro che la signora custodiva gelosamente in camera sua insieme ai 700 euro in contanti riscossi con l’ultima pensione.
Al momento di consegnare ai due sconosciuti il tutto la signora ha avuto però un ripensamento e ha cercato di trovare una scusa per non abbandonare il suo “tesoro”. Ma alla vista del “bottino”  i due rapinatori hanno iniziato una colluttazione con la donna per strapparle il malloppo trascinandola per qualche metro e colpendola più volte.
La 74enne a quel punto ha iniziato ad urlare per richiamare l’attenzione del marito ma in un “amen” i quattro erano già a bordo dell’auto fuori dal cancello pronti per la fuga.
Alla coppia rapinata non è rimasto altro che rivolgersi alle forze dell’ordine e recarsi al pronto soccorso dove la vittima è stata curata dai medici di turno per le ferite e le contusioni riportate a causa degli strattoni e dei colpi ricevuti.

Riproduzione riservata ©

21 commenti

 
  1. # enrico

    Ma il nuovo sindaco non muove un dito contro questi furti in appartamento ed in villa? Un olocausto di libertà e sicurezza che a livorno è diventato una epidemia

  2. # marco 62

    in Italia siamo troppo democratici e troppo buoni con chi si permette di entrare in casa tua a picchiarti e derubarti. Solidarietà per la signora colpita

  3. # ale

    ma come si fa! eppure le forze dell ordine mettono sempre all erta da queste situazioni, comunque sono fatti che lasciano tanta rabbia! le persone per bene peccano d’ingenuita che colpa ne hanno

  4. # Beppone

    Boia! ma che fantasia anno questi truffatori…troppo nickel..fa prendere fuoco all’oro…questa è nuova…comunque…nessuno in quella via non ha visto niente?…è si che via fraschetti ultimamente è già balzata all’onori di rapine e furti in casa, un pò di prevenzione no!…dire ai genitori di stare molto attenti a chi suona il campanello e non dare ascolto a cavolate di questo e quello, magari far finta di telefonare al figlio durante le loro richieste….e poi si presentano quattro dell’ASA…(quando mai!)….con una macchina senza scritte, uno sta con il marito e due vanno dalla moglie…abbiate pazienza, ma io marito, andavo a casa da lei…

  5. # Beppone

    Questa volta difendo…Nogarin….ma un sindaco cosa può farci ….può fare richiesta al prefetto di aumentare la vigilanza delle forze dell’ordine…può fare informazione su come si deve fare e non fare, su cosa dire agli anziani…ma poi? Purtroppo, i truffatori sono persone ignobili, che andrebbero sbattuti in galera, in quanto spesso le loro truffe avvengono a persone anziane, lasciate sole dai familiari.

  6. # Marcello

    E’ incredibile come mai nonostante fosse stato divulgato da tempo e fatto raccomandazioni di non fidarsi e non aprire a sconosciuti la gente continua ad abboccare ed aprire la porta a sconosciuti, bastava semplicemente al limite fare una telefonata all’ASA per sapere se effettivamente quelle persone fossero state inviate dall’Azienda. Cari signori anziani state un po’ piu’ all’erta questa gente conosce perfettamente la vostra eta’, se vivete da soli se avete cani od armi in casa (il nickel non fa esplodere le armi cavolo!)
    Con una stampante a colori ti puoi fare tutti i tesserini che vuoi !!!!! OCCHIO CHE L’INTENSIFICAZIONE DEI FURTI E’ PROPRIO ORA

  7. # Crociato

    Può convocare una conferenza stampa e dire chiaro e tondo che i quattro indulti votati dal PD in due anni hanno liberato 40mila delinquenti e portato il crimine in città a livelli mai visti prima. Non servirà a nulla, ma almeno chiarisce le responsabilità della situazione che ci troviamo a vivere. Invece temo, più per colpa di certi suoi alleati che non sua, che alla fine o starà zitto, o farà il solito discorsino ipocrita sulle colpe sociali della delinquenza.

  8. # Marco F.

    DE MA GENTE !!!! Dategli tregua, premesso che non vedo cosa cavolo ci possa fare …. E’ ARRIVATO ORA un lo possiamo mi’a AMMAZZA’ COSI’ !!
    Siate ragionevoli per favore.

  9. # ste

    NON BISOGNA FAR ENTRARE NESSUNO IN CASA!!!! NON APRIRE A NESSUNO!!! IO NON RISPONDO NEMMENO SE VEDO CHE E’ QUALCUNO CHE NON CONOSCO, E SE NON ASPETTO NESSUNO…..TUTTI I GIORNI VENGONO A SUONARE PER QUALCOSA, NON APRITE E NON RISPONDETE NEMMENO!!!!!!!!!! E NEI CONDOMINI CHIUDETE I PORTONI!!!!!! MA E’ TANTO DIFFICILE DA CAPIRE??

  10. # Eleonora

    Piccione la fa fuori dall’aiuola… Ma il nuovo Sindaco non fa niente????

  11. # jenni

    Non capisco come facevano a sapere che avevano armi da fuoco. Oro ecc.. secondo me qualcuno che conosceva la famiglia li ha avvisati che erano da soli e quello che dovevano prendere..

  12. # amaranto67

    penso che la mia idiosincrasia verso il Pd sia manifesta ma questo non è un valido motivo per addossare ad esso ogni manchevolezza delle nostre istituzioni. Purtroppo parliamo di un problema che ha molteplici facce, una legislazione non più al passo coi tempi, poco personale ,tempi di attesa per le cause inenarrabili e la UE che ci sta col fiato sul collo per la qualità e il sovraffollamento delle carceri italiane. Ora, non penso che sia tutto colpa del PD.

  13. # Alessio

    Basta aprire la porta a chiunque. Chiamate il 112 subito. Ma cosa c entra Nogarin se il governo taglia i fondi alle forze dell’ordine e non hanno nemmeno la benzina per far uscire le volanti

  14. # Alessio

    Ai PDini frizza ancora la sconfitta elettorale…vero?Ma sapete che il Sindaco non può farci nulla? che il problema è di natura nazionale? di magistratura avvocati e cavilli che permettono di farla franca? che Il PD e gli amici vogliono l’indulto????Vai gente pdinaa sconfitta…lamentatevi con RENZI che vi governa…

  15. # Barbablu'

    Doniamo un esercito ed un carro armato al sindaco per difenderci…….MA CAA’ DICI O ENRICO!!!!!

  16. # TUTTIACASA

    BEN DETTO, APPROVO E CONDIVIDO……..CHIEDETELO A RENZI CHE FINO AD ORA STA FACENDO SOLO I SUOI INTERESSI INGENUONI PIDDINI CON IL PROSCIUTTO ROSSO ALL’OCCHI!!!!

  17. # susy

    Ma enrico dove ha vissuto negli ultimi anni? Non sa chi ha governato in città? E’ meglio che si informi prima di dare giudizi a caso!

  18. # Matt

    infatti era Nogarin con il M5S a governare la città fin’ora !!!
    sai uno dice “è poche settimane che lo hanno eletto” avresti torto ma dopo 70 anni di loro malgovero (perchè erano loro a in comune fino a poco fa..o sbaglio ???) hai pienamente ragione !!!
    MA CI CI PENSATE A QUELLO CHE DITE O LO DITE SOLO PER SPORT ???

  19. # Beppone

    Il sindaco di Pisa, proprio per l’aumento della delinquenza, ha chiesto al prefetto di potenziare le forze dell’ordine, di più cosa può fare..è mi sembra che è riuscito ad ottenere qualcosa…Nogarin, può fare solo questo!

  20. # carla

    Ha scritto un libro per il prefetto di Pisa la gionalista Virgone, perche’ fa tanto per la sicurezza. Uniamo Pisa e Livorno e sia Tagliente il solo prefetto.

  21. # piratatirreno

    A parte che non vedo cosa c’incastri il sindaco.
    Poi abbiamo assistito a decine e decine di comunicati che indicano il compèortamento da tenere in certi casi.
    Capisco l’età, però bisogna anche un poino esse vispi.
    Ripeto, capisco i 74 anni e tutto ciò che ne deriva, ma credere praticamente ai ciui che volano…… dai cari nonni e nonne, un pochino più di scaltrezza!
    Vi auguro una pronta guarigione.

I commenti sono chiusi.