Rapina in centro, colpisce due impiegate e fugge: inseguita e arrestata

Condotta in caserma, la 29enne è stata trovata in possesso di un paio di pinze e di vari capi d’abbigliamento rubati in altri negozi del centro

Mediagallery

Sorpresa a rubare alla Upim aggredisce prima una addetta alla vigilanza, poi la direttrice del grande magazzino. Alla fine è stata acciuffata e bloccata da una pattuglia della Finanza e della polizia.
E’ accaduto oggi 8 gennaio, intorno alle 12.30. La giovane,  N.K, classe ’85, marocchina si era impossessata di alcuni capi di abbigliamento e dopo aver rimosso i dispositivi antitaccheggio per non far suonare l’allarme all’uscita li aveva infilati in alcune buste di carta.
Oltrepassate le casse è stata fermata e condotta in ufficio in attesa delle forze dell’ordine. A quel punto la donna, per guadagnarsi la fuga, ha colpito con un colpo al collo l’addetta alla vigilanza, procurandole alcuni graffi e spintonandola è riuscita a scappare verso l’uscita, dove è stata raggiunta ma non trattenuta dalla direttrice del negozio. Una volta in strada ha nuovamente aggredito le due donne che urlando hanno richiamato l’attenzione di una pattuglia della guardia di finanza e della pattuglia della polizia.
Condotta in caserma, la 29enne è stata trovata in possesso di un paio di pinze usate con molta probabilità per rompere i dispositivi antitaccheggio e di vari capi d’abbigliamento rubati in altri negozi presenti nel centro cittadino. La straniera è stata arrestata con l’accusa di rapina ed indagata in stata di libertà per il reato di furto aggravato continuato. Al termine degli accertamenti è stata poi accompagnata, su disposizione del pm di turno, nella propria abitazione in attesa del processo per direttissima.

Riproduzione riservata ©

25 commenti

 
  1. # mima

    ma per andare in galera cosa devono fare?

  2. # Ivano

    Neanche se ammazzano vanno dentro!..questa e’ l’Italia!

  3. # PIRATA

    Lo spintone al collo, dicesi GOLLETTONE…

  4. # Fulvio

    Mettetegli il sale sulla coda…….. Ora aspetta il processo in casa!!!!!! Siamo proprio in Italia. Ha ragione mima……….. Vergogna!!!!!!!

  5. # Nedo

    Ci meritiamo tutto, siamo un popolo di ridicoli buonisti!

  6. # Jobbee

    credo che devi ammazzà una persona minimo e farti prendere in flagranza perche se giri l’ angolo butti via il coltello o la pistola e ti pulisci il sangue gia non vale!!! dimmi te come è ridotta la giustiza italiana.

  7. # azzizze

    Banane bisogna rubare banane…mima non lo hai mai visto Jonny Stecchino..??

  8. # Capitan Nemo

    Aggiornamento: Dopo pochi minuti dal fermo alla Questura di Livorno arrivava la telefonata dell’Ambasciata del Marocco. Grande imbarazzo, stavolta avevano arrestato la nipote vera….

  9. # leo

    è capace se un italiano fa una cazzata lo mettono in galera in attesa di giudizio

  10. # livornesepuro

    In stato di libertà: B A S T A !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  11. # mata

    vergogna!!!!!!!!!poi se la gente s’incazza…………

  12. # PIO

    Gia’ bella domanda…..

  13. # Cisky

    Ma tutti a casa li rimandano??? come fanno a dire che le carceri sono piene lo sanno solo loro visto che non ci mettono più nessuno!!!!

  14. # Mauro 67

    Prova te a fare qualcosa e vedrai come si spalancano le porte delle sughere.
    Voglio andare io in a Marocco a rubare in un negozio. Voglio vedere se mi accompagnano a casa per poi processarmi in seguito.

  15. # Liiliputz

    Non ci vanno……..poverini……

  16. # Roger

    Ma è uno scherzo? E perchè questa volta non è stata incarcerata? Eppure ha rubato e aggredito 2 persone ed è indagata in stato di libertà!!! E quanto dureranno le indagini questa volta? Ma che specie di giustizia abbiamo? Se per caso si ribellavano alle aggressioni della donna di sicuro le due dipendenti venivano denunciate per libero arbitrio!!! Ci fate vergognare di essere ITALIANI!!!

  17. # il terrone

    devi rubare una mela in piazza Cavallotti perché hai fame, ma tieni presente ,devi avere paura solo se sei di nazionalità Italiana!

  18. # Zato

    …..andare in qualsiasi altro paese che non sia l’Italia….

  19. # LIbero 1°

    In italia? Forse mettere una bomba all’asilo nido!

  20. # paolo

    Non ci va più nessuno in galera!Pannella non vuole!chissà perché vengono tutti quiVergogna!Solo in Italia è così!negli altri paesi ci vanno si , in galera!Altro che a casa!

  21. # anna

    In galera come minimo ci andrà l’addetta alla vigilanza che ha osato fermarla!
    Alle volte mi domando se sia saggio continuare a essere persone per bene, dal momento che i fatti danno ragione a chi delinque.
    Con amarezza aggiungo: diamoci tutti al crimine!

  22. # etb

    come delinquenti non siamo secondi a nessuno. quando li becchiamo invece di mandarli in galera a spese della comunita’. un bel biglietto di andata per casa loro.

  23. # Mario

    essere italiani

  24. # lorenzo65

    La prossima volta che perdo l’autobus, invece di spendere di taxi, faccio un furto alla Coop , cosi poi mi faccio accompagnare a casa in auto! E se mi sento un po’ nervoso, mollo anche 2 gollettoni a qualche dipendente o vigilantes. E se mi chiedono documenti , rispondo ” Lampedusiano”.

I commenti sono chiusi.