Povera Terrazza, bella ma con l’acqua alla gola

Mediagallery

come di consueto potete trovare le fotogallery in fondo all’articolo

Il maltempo che in questi giorni si sta abbattendo anche sulla nostra città ha lasciato il segno. Stavolta non parliamo tanto di quei 2-3 sottopassi che in presenza di forti temporali si allagano e devono essere chiusi, ma di uno simboli di Livorno, anch’esso più che mai in sofferenza quando piove. Parliamo della Terrazza. Ecco come  si presentava stamani 30 gennaio. Non è tutto: la pioggia ha costretto l’acquario a sistemare dei sacchi di sabbia in prossimità dell’ingresso per evitare l’ingresso dell’acqua nella struttura. I vialetti, invasi dall’acqua , si sono trasformati in maxi pozzanghere. Così se da una parte i fotografi ringraziano per lo scenario da cartolina, dall’altra un sopralluogo da parte degli uffici preposti sembra urgente per capire come far defluire l’acqua al meglio.
Le previsioni meteo indicano un peggioramento della situazione meteorologica. E’ attesa forte pioggia, anche nella nostra città, fino alla mezzanotte di venerdì 31 gennaio. La Protezione Civile Regionale ha emanato un’allerta meteo di criticità elevata che dovrebbe interessare zone limitrofe alla nostra città (Rosignano, Cecina ed entroterra pisano). Ma, nell’eventualità di una estensione della “criticità elevata” su Livorno città, l’ufficio Protezione Civile del Comune ha comunque attivato immediatamente il piano meteo, allertando sia le associazioni di volontariato, sia la Polizia Municipale, per monitorare le zone a rischio.

In casi di forti piogge la Protezione Civile consiglia ai cittadini di osservare i seguenti accorgimenti:

• Prestate particolare attenzione alla segnaletica stradale ed ogni altra informazione emanata dalle Autorità.

• Evitate l’attraversamento di strade inondate e sottopassi qualora appaiano allagati in quanto la profondità e la velocità dell’acqua potrebbero essere maggiori di quanto non sembri.

• La forza della precipitazione potrebbe far uscire dalla loro sede i tappi dei tombini: fate attenzione alla circolazione anche in strade poco allagate. Prestate attenzione a percorrere le strade dove l’acqua si è ritirata perché potrebbero esserci pericoli.

• Evitate di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, sopra ponti e passerelle.

• Ponete delle barriere per evitare che l’acqua possa allagare locali posti sotto il livello della strada come cantine e box sotterranei.

 

Riproduzione riservata ©

27 commenti

 
  1. # PITTARO

    uno specchio d’acqua..uno specchio della città….

  2. # PIO

    Fanno bene a dirottare i turisti delle crociere in altre città toscane. In centro degrado e spaccio…. Le Vergogne di Livorno!!!

  3. # McFred

    A breve ognuno di noi potrà esprimere tutto il proprio dissenso contro questa amministrazione e chi vorrà continuare su questa linea. RIFLETTETE BENE !

  4. # dekette

    purtroppo fosse solo l’acqua, è durata 70 anni e dopo la ristrutturazione del 2000 è già sfatta, parapetti che scoppiano, capitelli rotti, massicciata fronte mare che cade a pezzi, mattonelle che saltano……”bellissimi lavori” poi ti giri alle spalle e vedi quella bella ruggine sul semicerchio dell’acquario, bel lungomare….bellla rotonda, bei moletti…bel bla bla…bei sindaci !!!!!

  5. # Emme

    Questo non mi sembra un grosso problema, ma uno dei tanti che potrebbero essere evitati…

  6. # animanera

    Beati i ranocchi dè!!!

  7. # Livio

    Povera LIVORNO…Eri la Spianata de’ Cavalleggeri, eri il luogo dove l’EDEN con le Montagne Russe, ospitarono i primi FILMS dei Fratelli LUMIERE(secondo dopo Parigi), eri il VOLO delle MONGOLFIERE de fratelli Joseph Michel Montgolfier (secondo dopo Parigi) eri il luogo del Luna Park(Parcode’ divertimenti) eri il luogo de’FO’I…..
    Adesso grazie a chi ci COMANDA un lago!!!!!!!!

  8. # Polpo

    Povera Terrazza che affoghi nell’acqua..!!!
    Hai visto tanti bimbi giocare sulla Spianata de’ Cavalleggeri, vecchia Eden, vecchio luogo dei Fo’i, del Parco de’ divertimenti…

  9. # ugo 2

    il problema comunque non sono i lavori fatti male. Dal 2000 ad oggi in fondo sono 14 anni ed una terrazza così esposta al mare secondo me può cedere ai segni del tempo. La cosa grave è che in questa città quando cambiano i sindaci pur essendo sotto la stessa bandiera sconfessano totalmente quello che è stato fatto da quelli precedenti. In sostanza questo sindaco (10 anni di gestione) si è completamente disinteressato di fare opera di normale manutenzione a quello che è un bene unico per la città. Sarebbe bastato un semplice muratore che una volta la settimana avesse preso in mano la mestola con un po’ di calcina ed ora non avremmo tutto questo degrado. Mantenere è molto più semplice ed economico di rifare totalmente ma quando il disinteresse è voluto ..

  10. # Alice

    Turisticamente parlando:
    E’ semplicemente uno schifo, bella figura per chi viene di fuori e che come si sa la Terrazza Mascagni è uno dei principali obiettivi da visitare, complimento ai tutori addetti alla gestione, veramente bravi!

  11. # rita

    A Livorno ( città meravigliosa) tutto e’ con l’acqua alla gola!!!!!! La terrazza ma anche le persone

  12. # aldo

    lo aveva predetto Nostradamus.

  13. # marilena

    io l’ho visto l’altra settimana vicini all’Acquario

  14. # sara

    Ma dov’e’ la novita’? Tutto il lungomare andrebbe riqualificato!

  15. # don paolo razzauti

    sembra proprio l’immagine di Livorno “Bella ma con l’acqua alla gola” e non solo..

  16. # figura di mòta nazionale

    Le foto del Lanari le hanno pubblicate ora sul Corriere della Sera online. bella figura sì, abbiamo il lungomare più bello d’Italia e lo riduciamo in questo stato….proprio ganzi

  17. # McFred

    AAA cercasi cose fatte dal “”buon”” sindaco ….

  18. # commentatore compulsivo

    nel mese di gennaio ha piovuto (a oggi) 208,8 mm d’acqua (fonte sito del lamma, non http://www.grillinieberlusconianisfigati.com), cioè il quadruplo della media del mese.
    in altre zone son venute giù le ‘ase, qui si piange per du dita d’acqua alla terrazza.

  19. # aquilone

    e che dire del pavimento bar acquario se lo facevano 10 cm piu alto evitavano l’allagamento di continuo che rovina sia il bar che l’acquario stesso, è rasoterra ! etticredo che si allaga tutto io una volta mi ci son trovato fu un vero disastro

  20. # fabrizione

    Credo che il problema maggiore adesso sia la mancanza di lavoro in italia e a livorno, quando piove tanto come ora è normale che qualcosa si allaghi non credo sia un problema prioritario, il problema che la gente non sa più come fare a mangiare, ma tutti dico tutti non facciamo niente per invertire la tendenza di questa Italia ormai allo sfascio

  21. # Marzio 1959

    Un sopralluogo da parte degli uffici preposti sembra urgente per capire come far defluire l’acqua al meglio ???

    Ma stiamo scherzando ???

    Dove sono finite le griglie, che una volta si vedevano in qua e là nella parte sterrata ricoperta da ghiaino?
    Semplice… Sono scomparse negli anni, sommerse da quest’ ultimo e sicuramente anche le canalizzazioni ne sono piene…

    Bastava a mio avviso, nel tempo, effettuare ordinaria manutenzione con pulizia e verifica di un buon effettivo funziononamento e forse il problema oggi non sussisterebbe.

    Ma, come al solito, risulta la penuria di personale lavorante, (si sta meglio ai seggioloni) ed addetti, per verificare se il lavoro e’ stato fatto bene.
    Questo, il vero problema….

  22. # PdP

    E quello sarebbe anche un punto di raccolta per la popolazione in caso di terremoto! Speriamo che il sisma sia un attento lettore delle previsioni meteo e decida di venire solo se non piove, se no ci fanno il prendi due al prezzo di uno. Terremoto e alluvione insieme… RIVOTATELI MI RACCOMANDO !!! 😛

  23. # voglio piu pulito

    Dhe vi lamentate per l’acqua se? venite alla puzzolente e vi renderete conto di come una decina di famiglie vengono isolate dal rio puzzolente che passa sopra il ponte ..ci sono persone diversamente abili invalidi bambini piccoli che vivono disagi enormi e vivono ad un km dalla città… neanche in amazzonia esistono ponti così e pensate che la protezione civile nel 2006 ha speso un mare di soldi per realizzare il tutto…

  24. # PITTARO

    Ora che ci penso…ma un sarà mia un progetto di acquario all’aperto??

  25. # Livio

    Ricordo che un vecchio lavoratore, quando c’era la vasca dei DATTERI disse alla ditta del NUOVO ACQUARIO:”Qui essendo tutta terra di riporto della SECONDA via GRANDE della Guerra, troverete acqua salata e acqua olce ad appena tre metri…”
    Ebbene la ditta rifece le 18 vasche mettendo un telo di nailon di tre cm, e lo riempi di cemento. Dopo un anno si divaricarono di 18(diciotto) cm, con la “Nave del Cestoni”(Acquario)…In contrasto RIFECERO l’ACQUARIO NUOVO e in controbilanciamento quel CUBO davanti…..Povera Livorno, com’eri bella!!!!

  26. # bruno

    Ci dovevano pensare quando fu rifatta la terrazza perché è assurdo vedere quello che succede quando piove e siamo a 15 metri dal mare!

  27. # asciugati

    i politici che abbiamo hanno dimostrato di non essere un granchè ma anche i tecnici un è che siano di molto meglio !

I commenti sono chiusi.