Party con 200 persone, circolo nei guai

Dalle autorizzazioni in possesso del titolare del locale è emerso che l'effettuazione di serate danzanti non era contemplata

Mediagallery

Sospensione dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande per 15 giorni. Lo ha disposto il questore nei confronti del circolo privato Club Opera, meglio conosciuto come “energy”, in via Nino Bixio. Nel corso di un controllo nella notte tra sabato 25 e domenica 26 è stato riscontrato che in un capannone, posto sotto l’insegna “Energy” all’interno di una palestra, che nell’occasione aveva cambiato destinazione d’uso diventando una vera e propria discoteca, si stava svolgendo una festa danzante, con circa 200 ragazzi di giovanissima età animati da quattro disc jockey, con annessa consolle installata su un soppalco.
Dalle autorizzazioni in possesso del titolare del locale è emerso che l’effettuazione di serate danzanti non era contemplata nei titoli previsti. Inoltre, il locale è risultato privo dei requisiti minimi di sicurezza: vie di fuga, oltre l’ingresso, e relativa segnaletica luminosa, presenza di estintori, illuminazione. L’impianto elettrico era realizzato palesemente in violazione della normativa.
La polizia ha disposto l’interruzione dell’attività non autorizzata per pericolo per la pubblica incolumità, facendo defluire all’esterno i giovani presenti. Il titolare del circolo verrà, inoltre, sanzionato per 1) aver consentito lo svolgimento di spettacolo senza il titolo autorizzatorio, 2) per non aver sottoposto i locali al controllo preventivo da parte della locale commissione di vigilanza, 3) per la violazione del divieto di somministrazione a persone non socie e 4) per mancanza del nulla osta di impatto acustico.
Tutti gli atti rilevanti saranno inviati ai competenti uffici per l’accertamento della eventuale elusione delle norme tributarie, fiscali e sul lavoro e i controlli della polizia amministrativa continueranno nel prossimo periodo.

 

Riproduzione riservata ©

22 commenti

 
  1. # Gino Rossi

    Solo ai cirocoli ARCI è permesso tutto, ovunque e sempre…

  2. # Sco.

    Controllateli tutti i circoli però!! andate sempre dai soliti!! ce ne sono altri Circoli trasformati in vere proprie discoteche ma non ci andate! Poi mica avete trovato 200 persone che si drogavano ma 200 persone che si divertivano!! Città di vecchi!

  3. # marta

    come minimo sei uno degli “organizzatori” ma fammi il piacere!! come si puo’ trasformare una vecchia palestra in una discoteca?!

  4. # Robe

    Speriamo non succeda mai… ma in caso di incendi, crolli o comunque eventi di calamità, se ci fossero vittime diresti la stessa cosa? Divertimento va bene, ma in luoghi consentiti ed autorizzati dopo i controlli di legge (e tanto a volte non basta!!!)

  5. # france

    ragazzi..ormai si sq che ogni qualvolta organizzate una festa in qualsiasi luogo, vengono effettuati controlli, per voi e per la vostra sicurezza, ma perché gli organizzatori pensano di essere sempre “più furbi” di quelli che si sono fatti beccare?? lo so che ci sono tanti circolini non in regola ma li vanno più difficilmente e allora ORGANIZZATORI mettetevi in regola ed aprite un locale come di deve!

  6. # Karl

    Fatto bene la legge è uguale per tutti..altro che citta di vecchi..

  7. # PIO

    Concordo sul fatto che tutti i circoli andrebbero controllati senza distinzioni di partito…..

  8. # Smoking

    Livorno sta andando sempre peggio… per i giovani non c’è nulla, e appena qualcuno cerca di proporre idee nuove le fanno subito chiudere.. non è possibile che io devo sempre andare a ballare fuori di Livorno, rischiare di farmi levare la patente anche se bevo solo un bicchiere mentre ritorno a casa… rifletteteci perche quando succederà che un ragazzo mentre torna da ballare si impianta da qualche parte, ormai sarà troppo tardi!! ( speriamo di no )

  9. # Armando De Ratto

    Premesso che a Livorno ben vengano le nuove iniziative divertimenti etc.,ma il tutto deve essere nel rispetto della legge e norme di sicurezza.Poi bisogna che si faccia chiarezza su vere e proprie attività commerciali che si celano dietro a questi fantomatici club per non pagare le tasse e non parlo solo di discoteche,ma di pub,bar e ristoranti e locali notturni in genere.Purtroppo c’è chi si arricchisce dietro queste associazioni e c’è chi non fa il proprio dovere.

  10. # luc

    Ma nei circoli del sabato sera che sono grandi poco più di un garage e fanno entrare 200 e più figlioli quelli vanno bene?

  11. # amaranto67

    cosa ci combina “città di vecchi”? la sicurezza non è uno scherzo, niente estintori e vie di fuga, l’impianto elettrico fatto col “doppino”… il rischio è proprio quello di un arrivarci a esse “vecchi”!

  12. # Razionale

    cosa dici che per i giovani non c’è niente? se ogni iniziativa che fatta viene snobbata proprio dai giovani!!

  13. # Tettolona

    Sono cose che non dovrebbero accadere se non c’è permessi e tutto quello che serve per la sicurezza, ma c’è pure da dire che LIVORNO a stufato non c’è niente non sai che fare dove andare, via diciamolo è morta! Girata sul mare , pub, cinema , coop , cinesi! Io sono spallata i miei ragazzi non sanno che fare perché non c’è niente dai diciamolo . Tentano via via la ribellione per far festa come in questo caso sbagliando, però due… Ragazzi belle mie discoteche belle mie vasche in via Ricasoli, deh no almeno camminavi e ballavi é socializzavi.

  14. # paolo

    mi dispiace ma non sono d’accordo. se succede un incendio? attenzione se si hanno i permessi queste feste si possono anche fare…ma cercare la scorciatoia non va bene! mi dispiace!

  15. # Razionale

    Diciamo che le iniziative ci sono eccome!!!! Non sto qui ad elencarle!! Il problema è un altro! Il problema è la gestione burocratica, basti pensare che per prendere una licenza da discoteca (la famosa Licenza C) non so mai quanti controlli debbano esser fatti!! E’ questo l’errore!! (tralascio il fatto la Licenza C a livorno ce l’ha solo il blues…. e i giovani non credo debbano andare li per divertirsi)

  16. # poveromo

    fanno bene a falli chiude certe attivita’

  17. # Giovanni

    Ovvia…. ma gli organizzatori pensavano di non essere beccati? Oramai a livorno come c’è qualcosa di “nuovo” viene sempre fatto un controllo ed è giustissimo così!!! Menomale che vi hanno beccati! Ma poi con tutta la pubblicità che vi siete fatti, perfino su facebook, pensavate di passare inosservati?? dai genteee svegliaaa poi mi immagino che divertimento ballare in una vecchia palestra!!!! W IL RUBIK!!!!!!

  18. # Smoking

    De che iniziative… apritemi una discoteca come il Cocoricò, poi me lo venite a di se noi giovani la rifiutiamo!!

  19. # Smoking

    ripeto aprimi un Cocoricò qui a Livorno cosi ha tutte le norme di sicurezza ed è tutto in regola, voglio vede se lo rifiutiamo..

  20. # Gino Rossi

    Perché i circoli ARCI sono ignifughi?

  21. # uno a caso

    i gestori non fanno discoteche nei circoli per non pagare le tasse, lo fanno perchè chi vuole creare qualcosa a livorno si vede costretto a farlo così dato che il comune le discoteche un le vole, aprite gli occhi : il comune sta distruggendo tutto ciò che riguarda il divertimento dei giovani.

  22. # traf

    deh…il cocorico’

    devi esse’ tony maneiro

I commenti sono chiusi.