Nuovo assalto nella notte a un benzinaio, un tombino come “ariete”. 3 colpi in 10 giorni

Altri due colpi tra Natale e Capodanno, in questo caso i ladri hanno usato un'auto come ariete per sfondare la vetrina del negozio e saccheggiarlo

di gniccolini

Mediagallery

Non sono passati nemmeno 10 giorni dalla devastazione del distributore Q8 sulla Variante, (lato monte), che qualcuno nella notte tra 3 e 4 gennaio con tanto di casco per non farsi riconoscere ha pensato bene di colpire il distributore Q8 di fronte (lato Ipercoop). Erano circa le 4,30 quando alla centrale operativa della Liburnia è arrivata la segnalazione di “allarme intrusione”. Dopo pochissimi minuti la pattuglia arrivata sul posto ha notato il vetro della porta di ingresso del negozio infranto. Il ladro, come emerso visionando la registrazione delle telecamere, ha agito da solo arrivando al distributore con un motorino. Per mandare in frantumi la vetrata ha scagliato più volte contro la porta un tombino preso nelle vicinanze. Una volta all’interno ha portato via i soldi presenti nel registratore di cassa e qualche pacchetto di sigarette per un valore della refurtiva di circa 2 mila  euro. Poi è scappato.

Il primo colpo è avvenuto la notte di Natale. Erano circa le 4 quando con un’auto utilizzata come ariete ha sfondato la vetrina del benzinaio Q8 sulla Variante all’uscita Porta a Terra, in direzione nord. I malviventi, in quattro e incappucciati, volevano saccheggiare il negozio della stazione ma è scattato l’allarme e sono stati messi in fuga dalla pattuglia della Liburnia intervenuta sul posto. I ladri si sono fatti prendere dal panico alla vista dei vigilante e dopo aver provato a scappare in contromano hanno abbandonato la vettura dandosi alla fuga a piedi. Sul posto è arrivato anche il proprietario del distributore che dopo un giro di perlustrazione ha tirato un sospiro di sollievo notando che non era stato rubato niente.
Il terzo furto è andato a segno all’Agip, a Stagno, poco dopo lo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre. Qui i ladri, utilizzando sempre un’auto come ariete, si sono introdotti nel negozio del benzinaio portando via sigarette e liquori.  Al caso indaga la polizia che ha sequestrato le immagini delle telecamere di sicurezza per dare un volto alla banda.

Riproduzione riservata ©

18 commenti

 
  1. # Archimede

    La pena dovrebbero espiarla a Pianosa dato che ha riaperto sotto un riparo di fortuna e procurandosi il cibo, costo per lo stato : ZERO

  2. # Pinuccio

    Se le Autorita’ sanno anche loro e non dicono nulla o fanno finta di non sapere, allora la cosa e’ veramente grave, vorrebbe dire che c’e’ volonta’ a non incarcerare questi personaggi. La soluzione ci sarebbe ma fingono di non saperlo…meglio di cosi? Se un detenuto costa tanto allo Stato perche’ non adottare queste misure come giustamente faceva notare il lettore Archimede?

  3. # Lupen

    Menomale che a Natale siamo piú buoni…

  4. # POVERALIVORNO

    Se li prenderanno non si devono preoccupare piu’ di tanto perche’ pannella e la cancellieri (amica dei ligresti) stanno gia’lavorando per farli uscire di galera

  5. # Gabriele

    Personalmente non ritengo giusto scagliarsi sempre e soltanto contro chi fa gesti del genere. Se andassimo infatti a scandagliare più a fondo, scoprendo magari che le colpe sono delle famiglie, di genitori assenti, troppo permissivi o troppo benestanti per dare senso ai veri valori della vita, demeriti della scuola e degli insegnanti e della ormai più totale mancanza di voglia di ascoltare e di imparare, allora capiremmo tante più cose di quante se ne possano imparare infierendo contro questi mocciosi ubriachi.

  6. # Gabriele

    Bravini…. Spaccano tutto e ‘un rubano nulla. Arsenio Lupin gli fa una s..

  7. # Jhonfante

    Giacomo mettici le mine antiuomo dietro la porta

  8. # Giusto

    Ottima proposta ! Prima però farei ricostruire tutto davanti alle telecamere delle principali reti televisive , poi se hanno sete per la fatica, hanno dell’ottimo gasolio in quella stazione di servizio…..purtroppo la comoda posizione ( appunto i campi intorno ) rende molto appetibile quella stazione di servizio che ormai una volta ogni due mesi e’ presa di mira da questi personaggi.

  9. # stefano

    ….ma di cosa vi preoccupate, tanto ora che Berlusconi è in carcere tutti i problemi sono finiti…adesso finalmente c’è il Pd con Letta che sta risolvendo tutto come aveva promesso il Pd stesso…quindi non vi lamentate…..

  10. # okkioperokkio

    Berlusconi in carcere? Cos’è un sogno?

  11. # alberto primo

    e tai fatto un discorso per ride BOIA ….altra roba !!!!

  12. # Gabriele

    Deh, una vorta che sono stato “buono” mi criticate? 🙂

  13. # egidio

    Archimede…..io sono stato a pianosa come turista,posso dire senza ombra di dubbio che sia una delle isole piu’ belle del mondo il suo mare e pescosissimo,orate saraghi e datteri quelli veri non le cozze,la fanno da padroni.E tu li vorreste mandare la??Alla meloria con una tenda da campeggio..

  14. # giùlemanidapianosa

    noooooooooooooo! la “mia” Pianosa noooooo!!! l’ultimo paradiso terrestre rimasto (per ora) ….anche i carcerati che vivono e lavorano lì sono brave persone, non andiamola a rovinare

  15. # giùlemanidapianosa

    noooooooooooooo! la mia cara Pianosa noooooo!!! l’ultimo paradiso terrestre rimasto (per ora) ….anche i carcerati che vivono e lavorano lì sono brave persone, non andiamola a rovinare

  16. # giovanni

    Ma non ammattiamo neanche ad indagà e semmai ad arrestarli. Tanto poi un bel decreto li ributtano fori

  17. # Off

    Fate i vaini con i rapinatori….Tanto fra un mese si va tutti al mare a mangia sugli scogli a fa l’apertivo alla vela, a ber ponce…dimenticavo Solo Livorno

  18. # Valerio

    Attenzione che incominciano a rubare nelle cantine o sgabuzzini degli stabili spaccando tutto per portare via praticamente niente, state molto attenti fanno più danni che altro

I commenti sono chiusi.