“Nonna, nonna il fumo”. Incendio in casa, due bimbi danno l’allarme, in quattro all’ospedale. Decine di evacuati dai piani alti

Tv in cortocircuito, i due bimbi vanno dalla nonna in salotto e danno l'allarme. Buona parte della casa distrutta. All'ospedale per accertamenti due nonne e i due bambini: non sono gravi

di msarti

Mediagallery

Un incendio è scoppiato, poco prima di mezzogiorno, in via Liverani, traversa di via Gramsci (zona ospedale). Le fiamme sono divampate da un appartamento al terzo piano al civico 15. Sul posto hanno operato diversi mezzi dei vigili del fuoco, fra cui una autoscala e una autobotte.
A dare l’allarme, secondo quanto ricostruito dal cronista sul posto, sono stati due bimbi, (il nipote e l’amichetta del nipote che abita al quinto piano, 6 anni entrambi), che si sono recati in salotto per avvertire la nonna, 73. “Nonna nonna, il fumo”. La signora ha spiegato ai soccorritori che il rogo si è sviluppato dalla camera da letto, dove i due bambini stavano giocando con il televisore acceso. Si tratterebbe dunque di un corto circuito alla tv. L’anziana ha sentito degli scoppi,  ha mantenuto il sangue freddo ed è uscita di casa portando i due bimbi al quinto piano, dove abita la nonna della bimba.

Difficoltoso l’arrivo dei pompieri che a causa della strada stretta (via Liverani) sono dovuti passare da via Gramsci 124. Sul posto anche la polizia, la polizia municipale e l’Svs. I volontari hanno curato i due bimbi sotto casa, che sono poi sono stati portati all’ospedale insieme alle due anziane per gli accertamenti del caso: per tutti e 4 si parla di una leggera intossicazione, ma niente di grave.
Il fuoco ha mandato in frantumi le finestre e le tapparelle della casa. Distrutto buona parte dell’appartamento.
I residenti dei piani più alti (il condominio ne ha 7) sono stati evacuati, in tutto si parla di una trentina di persone assistite dall’Svs. L’odore acre del fumo è stato avvertito anche in centro.

 

 

Riproduzione riservata ©

17 commenti

 
  1. # Orco Labronico

    Impressionante, abito a fianco ed il fumo che si vede nella foto è di quando il tutto era sotto controllo…

  2. # stascippa

    verso i piani alti giusto per non aver scampo….confidiamo nei pompieri che è meglio…..

  3. # lorenzo

    Quando ci sono questi incendi ci si ricorda che NON tutte le strade sono agibili per i vigili del fuoco. Spesso soprattutto per le auto parcheggiate da ambo i marciapiedi…

  4. # carla

    Conosco quella famiglia da anni vedere le fiamme impossessarsi dell’appartamento e soprattutto non sapere se erano in pericolo di vita è stato interminabile e impressionante.

  5. # marco

    hai ragione perfettamente, ma mi metto nei panni di quella nonna, presa dal panico con due nipotini avra’ perso la lucidità, fortunatamente non ci sono stati conseguenze drammatiche se non la distruzione totale o parziale dell’appartamento.

  6. # Luciano

    Probabilmente se i pompieri fossero riusciti a passare da via Liverani, ci sarebbero stati danni piu’ contenuti. Per fortuna questa volta non ci sono stati feriti o morti, ma questo episodio dovrebbe far riflettere tutti i residenti e non, che parcheggiare in maniera sevaggia su entrambi i lati e’ estremamente pericoloso, oltre che vietato. Non ci resta che continuare a sperare nella buona sorte!

  7. # perchè??

    mi chiedo perchè nei condomini non è obbligatorio avere un estintore per ogni piano???
    cioè un estintore costa 50€….

  8. # mal

    Veramente è scesa al piano di sotto…

  9. # Virginia

    Spero non ti capiti mai niente del genere; quando ti ritrovi in una situazione a rischio, difficilmente agisci come faresti se dovessi solo immaginare di risolvere un problema!

  10. # alla frutta

    Costa anche meno. Io ho ditta e li vendo. Il problema è che gli amministratori sono costretti a mettere estintori solo dove c’è l’obbligo (caldaia centralizzata, autorimessa e motore ascensore). Tanti condomini dovrebbero pensarci da soli oppure avvisare l’amministratore che pensa a far intervenire noi ditte.

  11. # mal

    Boia ho letto male…mi metto un un like da solo!!!
    Comunque per fortuna non ci sono stati feriti gravi o peggio…anche direi grazie alla nonna che da quel che si legge non si è fatta prendere dal panico..

  12. # dez

    dovrebbe essere obbligatorio averlo in casa …

  13. # ale

    Conosco bene quella famiglia. Sono persone splendide e generose. Una disgrazia del genere non se la meritavano proprio. Un applauso alla nonna che ha salvato i bimbi, grande.

  14. # Roby

    MOLTE STRADE SONO VERAMENTE STRETTE E QUANDO SI E’ COSTRUITO NON SI E’ TENUTO CONTO DI EVENTUALI EMERGENZE E TANTI AUTOMOBILISTI SE NE FREGANO DI DOVE LASCIANO L’AUTO METTENDO IN SERIA DIFFICOLTA’ VIGILIO DLE FUOCO, AMBULANZE ETC. ETC. ETC

  15. # Liverani73

    Sono cresciuto in quella famiglia. Splendida, generosa e sempre disponibile. Disgrazie come questa ti lasciano senza fiato. Ma sono sicuro conoscendoli, che si rialzeranno velocemente e sapranno mettersi alle spalle quanto accaduto. I vostri amici vi sono e vi saranno sempre vicini e pronti ad aiutarvi. Un abbraccio forte!!!!

  16. # Ricky71

    Vi voglio bene siete stati e sarete sempre la mia seconda famiglia…un grosso bacio…

  17. # Marco

    Purtroppo la legislazione di prevenzione incendi è molto carente, colpa dell’inettitudine del ministero dell’interno. Se il condominio ha altezza di gronda inferiore ai 24 metri e non ha attività particolari al suo interno, è libero di bruciare senza obbligo di estintori e senza idranti!!

    Dove la legge è carente, si confida sul buonsenso.. io posseggo 5 estintori comprati a mie spese e li faccio controllare ogni 6 mesi, non esiterei ad utilizzarli anche fuori dal mio appartamento nonostante debba pagare io la ricarica e non ho molti soldi nel portafoglio, ma chi li usa quando non c’è nessuno a casa mia?? avere estintori accessibili a tutti, nel vano scale, è ben altra cosa.. la spesa è veramente minima. Meglio rinunciare a qualche passaggio dell’impresa di pulizie per pagare acquisto e manutenzione degli estintori.
    Nessuno ci pensa se non all’atto della tragedia, un principio d’incendio va spento immediatamente quando è ancora inoffensivo e se si aspettano i Vigili del Fuoco, con tutta la loro buona volontà, quando arrivano è sempre troppo tardi..

I commenti sono chiusi.