Non lo vuole pagare e minaccia di dargli fuoco con una bomboletta infiammabile

L'uomo è stato denunciato dalla polizia per violenza privata, tentate lesioni minacce gravi e resistenza a pubblico ufficiale

Mediagallery

Non lo vuole pagare e lo minaccia con una bomboletta infiammabile. E’ accaduto giovedì mattina nel corso di una lite in un appezzamento di terreno in via delle Ghiandaie tra un anziano cittadino algerino, residente a Livorno e proprietario dell’appezzamento, e un cittadino italiano residente nella provincia di Pisa, titolare di una ditta che si occupa di vendita di box prefabbricati e carpenteria metallica.
Motivo della lite: il pagamento di un box prefabbricato da porre nel terreno acquistato dal cittadino algerino dalla ditta. All’arrivo delle volanti lo straniero era ancora in possesso di una bomboletta a spruzzo, con all’interno un liquido infiammabile, e di un accendino con i quali stava minacciando il titolare della ditta e i poliziotti rifiutandosi di consegnare agli agenti la bomboletta. Gli agenti, dopo averlo invitato a deporre gli oggetti senza però ottenere alcun risultato, sono riusciti ad avvicinarsi all’uomo, che continuava a dare in escandescenze, dopo avere scavalcato il cancello della recinzione del terreno dentro il quale lo stesso si era rinchiuso impedendo anche al titolare della ditta di allontanarsi. Sul posto è intervenuto anche il 118. I volontari hanno riscontrato uno stato di forte agitazione emotiva ed in considerazione dell’età l’algerino è stato trasportato all’ospedale per ulteriori accertamenti, dove è stato poi denunciato per violenza privata, tentate lesioni minacce gravi e resistenza a pubblico ufficiale.

Riproduzione riservata ©

9 commenti

 
  1. # Il Moralizzatore

    Tentate lesioni? Tenato omicidio altro che!

  2. # mario tellini

    Bene! Prendiamone ancora di questa gente e poi vedrai che fine si farà !

  3. # Crociato

    Io non affitterei mai a nordafricani. Chi lo fa per soldi, se ne assume anche il rischio.

  4. # Boldrini-Kienge

    Riteniamo che il cittadino algerino non abbia minacciato nessuno: la bomboletta del gas infiammabile serviva solo a scaldare il caffè che l’algerino aveva preparato per il cittadino livornese, avendolo invitato da lui per pagare in contanti il box prefabbricato. Al cittadino livornese va il nostro sdegno per essersi presentato in ritardo all’appuntamento facendo freddare il caffè preparato con tanta cura ed amore dal generoso algerino.

  5. # lalò

    “questa gente”? “Io non affitterei mai a nordafricani”? Il “generoso algerino”, detto con sarcasmo? Non vi bastano nemmeno duecento, trecento nordafricani morti annegati per stare zitti cinque minuti e farvi un esame di coscienza? O l’avete, una coscienza? Ma diamine!

  6. # la semmy

    Ma che razzisti….lui doveva pagare

  7. # mandrakke

    fatti vedere da uno bravo ma bravo forte è….

  8. # piratatirreno

    Cosa c’incastra!! Eh si deve frugà!!! L’ha voluto il modulo abitativo? E che lo paghi!!
    Indegno usare la notizia da te citata per dare forza ai tuoi ideali.
    Te a lavorare ci vai per la gloria o per riscuotere lo stipendio!!?
    Questa ditta ha fatto un lavoro ed è giusto che venga pagata, di qualsiasi nazionalità fosse l’acquirente.

  9. # Emir Faccardino

    Notizia incapibile, ma i commenti mi ricordano quando nel 68, io lavoro emigrante in Germania, trovavo scritto ” E’ vietato l’ingresso ai cani e agli Italiani” carino non trovate? Eravamo noi i nord-africani. Quando vi guardate allo specchio, non provate un po’ di vergogna?

I commenti sono chiusi.