Nasconde la droga nell’auto all’insaputa dell’amico: pizzicato 23enne

Mediagallery

Nasconde la droga nell’auto all’insaputa dell’amico: livornese nei guai. E’ accaduto nella serata di domenica quando gli agenti hanno controllato una Mini Ray con a bordo due livornesi di 23 anni. I due giovani sono apparsi nervosi alla vista delle divise come se avessero qualcosa da nascondere. I poliziotti hanno quindi avviato la perquisizione sia personale che dell’auto. Mentre la perquisizione personale ha dato esito negativo, a bordo della vettura è stata trovata una piccola quantità di hashish pari a 1,08  grammi di proprietà, come da lui stesso confermato, del passeggero (S.L. le sue iniziali). L’amico del conducente ha spiegato ai due agenti che aveva nascosto la droga sotto il sedile dell’auto ad insaputa proprio dell’amico cercando così di eludere un eventuale controllo delle forze dell’ordine. Alla fine il giovane è stato segnalato alla prefettura come consumatore di sostanze stupefacenti.

 

Riproduzione riservata ©

41 commenti

 
  1. # 1 grammo

    Ma lo sapete cosa ci si fa con un 1 grammo di fumo?!?!

    Più della metà della popolazione livornese in questo momento in tasca c’ha più d’un grammo di siuro!

    Fateci anche l’articoli, continuate a portare avanti queste logiche di criminalizzazione verso chi fuma un paio di joint! Non sapete nemmeno cosa sono!

  2. # commentatore compulsivo

    il commentatore compulsivo, se il colpevole è livornese: poverini questi ragazzi, andrebbero aiutati, la crisi li costringe a drogarsi e vendere droga. poverini.
    il commentatore compulsivo, se il colpevole è immigrato: assassini, venite in italia a rovinare i nostri ragazzi, tornate nel vostro paese!

    morale della favola?

  3. # Trollino

    Bravi bella gara, mette nel casino un ragazzo per una cannetta…
    Ora la città è più sicura!

  4. # batman

    ….vedrai avete preso Pablo Escobar!!!

  5. # Eljs

    Finché ci sarà gente che continua a dire che va bene uno spinello non usciremo mai dal caos totale, uno spinello e’ una droga, leggera dicono ma è come se uno quando tira un pugno si commentasse si vabbe ma il pugno era leggero….ma era un pugno, idem la droga, spinello o no droga rimane.

  6. # Il Moralizzatore

    Felice di far parte dell’altra metà

  7. # amaranto67

    la morale della favola l’hai già detta te… chi viene a rovinare i nostri ragazzi viene a VENDERE il fumo e di solito chi lo compra è una persona diversa dallo spacciatore… chi il fumo lo consuma fa sul suo… è vero il fumo (specie se non sintetico) non fa particolarmente male… non è certo eroina… pero ho visto gente che di joint se ne fumava uno l’ora che se gli davi uno schiaffo alle 10 se n’accorgeva a mezzogiorno e mezzo… questo per dire che l’abuso di sostanze leggere oltre che bruciare le sinapsi (scientificamente provato) riduce i livelli di attenzione e tempi di reazione, al pari dell alcool guidare sotto effetto dopa è pericoloso anche per gli altri.

  8. # Caterina

    OOh queste si che sono notizie: due ragazzini con in tasca una briciola di fumo…
    Boia bravi, di sicuro lo avrebbero rivenduto per diverse migliaia di euro…
    In Olanda non mi risulta che la gente stia velocemente morendo di tumore né che stiano diventando tutti scemi… eppure nei coffee shop ci trovi anche uomini in giacca e cravatta, anziani, giovani e intermedi!

  9. # Fra

    Anche la nicotina è una droga. Dobbiamo abolire anche le sigarette?

  10. # Glauco

    …mette nel casino!?!?!? e tanto glielo ha ordinato il Dottore!

  11. # marcioss

    Un grammo di fumoooooooo….oooooo mamma mia che notizionaaaa!!…e per enfatizzare il tutto il genio dell articolo scrive”nasconde la droga sotto il sedile”senza specificare di che droga si tratta..vedrai se fosse stata eroina come sarebbe apparsa nel titolo…evidentemente tale giornalista nutre la sua insicurezza professionale con gli apprezzamenti dei soliti inquisitori da web….potrà anzi vorrà non pubblicarmi il commento,a me basta che lo legga..e non mi dica che il suo dovere è quello di informare perché certe notizie appaiono spesso su questo sito,che nonostante reputi interessante a volte cade veramente nel puerile più assoluto…

  12. # Ste

    E vai con la logica del “badali’, per…”! Ma dove si vuole anda’?!

  13. # Carlo

    siccome è italiano, lo sa quali sono i rischi che si corrono se te la trovano.
    sei stato sfortunato e poco furbo, questo è tutto.
    male non fare paura non avere!

  14. # mau

    bravo tu sai cosa sono……… la droga è ILLEGALE…..leggera o pesante che sia…..l’uso personale non è come spacciare infatti viene sanzionata diversamente…. se uno spaccia DEVE andare in galera, se uno ne fa uso non va in galera e neanche davanti ad un giudice, ma nemmeno gli si può dire che fa bene.

  15. # creduloni

    il problema e’ sempre quello: siete livornesi senza regole e senza un dio.

  16. # Pettirosso

    Comprendo che un pugno sia un pugno.
    Meno cosa sia una droga. Ponendomi questa domanda ho cercato sulla trecani.
    Ecco cosa è una droga:

    “In farmacologia, ogni prodotto naturale, vegetale o animale, contenente uno o più principi attivi (alcaloidi, glicosidi, saponine, oli essenziali, sostanze amare, purgative, aromatiche ecc.) e che pertanto, opportunamente preparato e conservato, trova indicazioni terapeutiche o sperimentali.”

    Allora continuo a cercare sulla rete e tra sostenitori e contrari delle droghe leggere scopro che comunque il caffè, il té, la birra, il vino, il tabacco, il cioccolato, il guaranà e mate possono essere considerate “droghe”. Allora la distinzioni va da stupefacenti, stimolanti o altro.

    Quello che capisco è che viene prima tracciato una linea tra bene e male e poi
    si dispongono le droghe (o i comportamenti) o in bene o in male.

    Ovviamente un guidatore non dovrebbe avere ne alcool ne cannabinoidi in corpo, però il caffè si.

    Un dormiente non dovrebbe avere alcool o caffè in corpo, ma i cannabinoidi dice si (rilassa i muscoli e i centri nervosi)

    Un pasteggiatore potrà bere del buon vino (o birra)

    E un militare in azione di combattimento non dovrebbe avere nessun tipo di droghe in corpo ma ci raccontano che spesso sono imbottiti di cocaina.

    Quindi cosa è bene cosa è male non mi è molto chiaro.
    C’è solo una legge che si impone. Ora le legge è così, la cannabis o l’hashis sono illegati ma non è detto che sia giusto continuare a portare avanti queste regole.

  17. # Ettore

    A una mia amica glielo avrebbe “ordinato” il dottore, ma viste le leggi italiane è molto difficile per lei trovarne e acquistarne in italia per vie legali.

  18. # Jhonfante

    Dunque. Abbiamo due configurazioni: gli abolizionisti e i proibizionisti. Tra questi ultimi si annoverano trasver
    salmente dx e sx e quindi non imputabile a un ideologia politica. Negli anni trenta il proibizionismo dell alcool portó ai grandi miti delle organizzazioni malavitose. Oltre alla droga che cominciava a essere la principale fonte di reddito le mafie ottenevano grandi introiti con la commercializzazione dell alcool. Oggi in Italia lo stato monopolizza sigarette e gioco d azzardo. Insieme provocano il 60% di tutte le malattie definite “sociali”. Ma il joint no. Non è permesso. Buona parte della popolazione consuma hascisch Maria cocaina sotto gli occhi di tutti ma il perbenismo ipocrita e fautore della micro e grande criminalità impervia. La libertà è un grande dono e storicamente ha sempre ricompensato le grandi civiltà.
    Chi non è d accordo vada pure ora in un centro di massaggi orientali su

  19. # nepalese

    non per questo bisogna perseguire gli altri. la legge fini-giovannardi dovremmo impegnarci tutti per farla abolire, ne va delle libertà personali di tutti, fumatori e non fumatori. un giorno forse aprirete gli occhi, o forse morirete ignoranti, in ogni caso spero accada presto.

  20. # nepalese

    io ho visto gente bersi grappini per colazione, poi andare a dirigere aziende, a guidare mezzi o a salire sui tetti. ti domando, per colpa di queste persone è giusto che ci rimettano anche tutti gli altri che bevono o fumano con giudizio attuando il proibizionismo?

  21. # nepalese

    difficile???? io direi impossibile, qualcosa si muove in puglia è vero, in toscana e in veneto in teoria si potrebbe comprare cannabis, ma quale iter devi passare prima di poter avere l’autorizzazione? è SCANDALOSO!! la tua amica lo saprà bene, finché ci sono interessi cosi grossi da parte delle lobby sarà molto dura poter accedere più liberamente e legalmente alla cannabis. per non parlare degli ignoranti che si fanno infinocchiare sulle false notizie relative a queste pericolosa droga!

  22. # bandini

    prova a spiegarlo ai milioni che votano berlusconi

  23. # afgano

    tu sai che differenza c’è tra quantita per uso personale e quantità per spaccio? forse non lo sai altrimenti non parleresti. inoltre ti vorrei ricordare che in italia si viene condannati per presunzione di spaccio. ma vi rendete conto?

  24. # marcioss

    Bravo moderatore ora mi piaci e ti rimetto gli onori….

  25. # Una qualunque

    Ma non vi vergognate a scrivere questi articoli? Sono allibita da cotanta banalità…questo non è neppure una reato perseguibile dalla legge..e voi chi pensate di essere? Gli eroi giustizieri della legge? Non so se tra i giornalisti esiste un codice deontologico, ma penso propio che molti di voi dovrebbero prima crearsi un etica e dopo scrivere. Vergogna.

  26. # Una qualunque

    Non te ne avere a male, ma non corri nessun rischio. Infatti se leggi l’articolo il ragazzo e’ semplicemente “segnalato alla Prefettura” ovvero…nulla!

  27. # animanera

    si….all’insaputa!!! e io son Babbo Natale!!!….Sennò ‘un lo sai chi porti in macchina e cosa fà!!!

  28. # Silvia

    …….Ela!!! Roba da Maiemi Vais!!!!

  29. # mau

    Caro afgano, io so la differenza fra spacciatore e consumatore, su questo ti assicuro che ti posso insegnare molte cose….a buon intenditore poche parole…..non si viene condannati per presunzione di spaccio ma, vista la quantità,se divisa in dosi denaro,che lavoro fa e altri fattori, tutte queste cause a prcesso determinano se il tizio viene condannato o no.

  30. # Il Moralizzatore

    caro nepalese, gli effetti dell’erba si vedono quando scrivi. Il ragazzo è stato solo segnalato come consumatore, non mi sembra persecuzione. Sul fatto della legaliazzazione, non mi sembra che legalizzando il tabacco il consumo di sigarette sia diminuito ne il contrambando.
    Io ti auguro una lunga vita, triste aime per te perchè chi si rifugia nelle droghe felice non è di certo.

  31. # Il Moralizzatore

    Mi chiedo se i mie concittadini sappiano leggere…E’ stato solo segnalato come consumatore! Non è stato arrestato ne fatto fermo di polizia, solo segnalato come consumatore. E’ normale che se ti trovo un grammo, cerco se ne hai altri 10, ma se non ne hai altri non ti succede nulla. Non fate di questo ragazzo un martire per la causa dell’erba libera. Se mai come molti di voi, sono stupito che ne sia stata data notizia nel giornale.

  32. # ale

    Credo che tu ti sia risposto da solo….. L’indignazione deriva dal vedere sbattuto sul giornale un caso ridicolo, in cui un giovane di 23 anni, età in cui un minimo di incoscienza è lecita, è stato trovato con un quantitativo minimo di hashish. Ora se si vuol far credere che è così che si combatte il narcotraffico…..

  33. # dave

    questo articolo rappresenta veramente l ‘annoiarsi del giornalista .

  34. # nepalese

    Non hai capito il punto, il ragazzo è stato segnalato è vero (e già è sbagliato) ma sarebbero bastati pochissimi grammi in più per rischiare una bella denuncia penale per spaccio con ritiro di patente passaporto analisi, iter infiniti.. per una cosa che se fatta con giudizio non fa alcun danno grave, almeno molto meno di alcol e tabacco e farmaci di cui è abitudine abusare.

  35. # nepalese

    Tu vivi su un altro pianeta, con le attuali leggi ci sono un sacco di persone che hanno passato guai in quanto consumatori, persone che sono anche in carcere. Purtroppo non si guarda le dosi come tu dici, ma la quantità. Le altre soni aggravanti. Persone sorprese a coltivare sono state tutte arrestate con accusa di spaccio, eppure quasi sempre erano per uso personale, gli spaccini li riforniscono i criminali veri.

  36. # nepalese

    Non la fare cosi facile, basta essere pizzicato una seconda volta con un grammo e parte il ritiro della patente e le analisi. L attuale legge è questa, proibizionismo assoluto e libertà negate

  37. # nepalese

    Io non parlerei di nulla, se ti ripizzicano ci sono diverse conseguenze.

  38. # mau

    Risposta al nepalese; leggiti il d.p.r. 309/90 art. 73 comma 1,poi ne discutiamo.
    Non scrivere per sentito dire, le cose si scrivono quando si sanno.

  39. # Il Moralizzatore

    Caro nepalese, la vita di tutti i giorni è regolata da leggi e consetudine, che impongono limiti scelti in modo convenzionale: limiti di velocità, età minima per votare, ecc tra questi limiti c’è anche il quantitativo massimo che una persona può detenere. I limiti ci sono per poter regolamentare la vita di tutti i giorni altrimenti sarebbe il caos, se fai 51km orari in centro sei oltre il limite, cosi se hai un quantitativo di droga superiore al cosentito sei nel torto. Fare le cose con giudizio come dici te sta anche nel possedere la dose massima consentita. Tanto se il limite fosse 10 ci sarebbe quello che brontola perchè ha 11, se il limite fosse cento cis arebbe chi si lamenta perchè vorrebbe 101.

  40. # Il Moralizzatore

    ritiro patente? ma che dici la droga era del passeggero. La patente non la ritirano ai beoni figurati ad uno che detiene la droga ma alle analisi risulta pulito. non fate le vittime su.

  41. # nepalese

    La legge la conosco bene, ti sembrerà strano, ma se ho capito bene sono un collega, la rispetto anche, ma le mie opinioni sono diverse. La realtà è che i ragazzi in carcere e con le denunce ci sono realmente e non si tratta di spacciatori. Altro esempio, il dottor cinquini ti è in carcere, non mi sembra uno spacciatore. La legge è bel modo più assoluto anticostituzionale, perché i consumatori vengono puniti. Questo sarebbe sbagliato anche per droghe pesanti, ancor di più per droghe leggere.. il Portogallo è un ottimo esempio di come passando la competenza dal ministero della giustizia a quello della sanità siano diminuiti il consumo di droghe, le morti e le malattie

I commenti sono chiusi.