Muore 5 mesi dopo l’incidente in cui perse la vita la figlia

Mediagallery

Hai scaricato la NUOVA APP di Quilivorno.it?

Non ce l’ha fatta Annamaria Valenti, la donna di 76 anni rimasta coinvolta nell’incidente del 28 luglio scorso in viale Sauro, all’incrocio con via Cattaneo, nel quale perse la vita Letizia Gori di 46 anni.
L’anziana, maestra in pensione alle Pilo Albertelli, era ricoverata in condizioni disperate nel reparto di rianimazione dell’ospedale e ieri 22 dicembre, a quasi 5 mesi da quella domenica mattina, è spirata.
Furono cinque le persone ferite nella carambola, innescata dal 37enne di origini albanesi, e che ha coinvolto tre auto. Annamaria Valenti si trovava nell’auto assieme alla figlia, Letizia Gori, e alla nipote di 15 anni, anche lei rimasto ferita e dimessa quella sera stessa, quando si è scontrata con la Bmw guidata dall’uomo.
Al momento la ricostruzione dell’incidente è quella che Letizia Gori, alla guida della Polo Volkswagen, mentre attraversava l’incrocio da via Caduti del Lavoro a via Cattaneo avrebbe visto arrivare lateralmente la Bmw. A quel punto la donna avrebbe cercato di evitare l’impatto finendo contro l’albero dall’altra parte della strada, mentre la Bmw ha fatto un testacoda colpendo un’altra auto (la terza coinvolta nell’incidente) ferma al semaforo. L’uomo è poi risultato positivo alla cocaina.
I familiari hanno chiesto che sul corpo di Valenti venga eseguita l’autopsia. Dopodiché si svolgeranno i funerali.

Riproduzione riservata ©

22 commenti

 
  1. # alla frutta

    e intanto l’Albanese è libero e tranquillo, si magari senza patente ( e voglio vedere se non guida ugualmente tanto le severe leggi Italiane fanno tanto paura!!!!). Questo è omicidio plurimo volontario, si volontario perche guidare sotto effetto di droghe, era ben consapevole che poteva creare un casino. Condoglianze alla famiglia delle due povere mamma e figlia,

  2. # stefano

    condoglianze ai famigliari…vorrei tanto sapere che fine ha fatto colui che ha commesso questa strage..è in galera o a festeggiare il natale?

  3. # Antonio

    Scommetto che il colpevole è già in giro a fare la bella vita..

  4. # ciuco74

    sentite condoglianze.

  5. # ciacciamea

    Un natale di dolore per quella famiglia…non ci sono parole…

  6. # marcioss

    Ma quel delinquente assassino è IN GALERA VERO???…Che i rimorsi lo consumino a vita…..

  7. # Roberto

    Ma l’albanese drogato pluriomicida che fine ha fatto? Domiciliari, magari?

  8. # marcovaldo

    Ma non l’hanno ancora capito che quei cavolo di semafori per le biciclette, a meno che uno non abbia 10/10 di vista traggono in inganno gli automobilisti?
    C’è una selva di semafori, tutti della stessa dimensione, che partono alternatamente, sono stati questi a far partire l’auto, credendo che fosse scattato il verde, mentre era il verde per le biciclette!! Ma i magistrati a Livorno hanno gli occhi foderati col prosciutto?

  9. # Jhonfante

    Ma scherzi. È in galera di siuro. In Italia la giustizia è una delle poche cose che funziona tze!

  10. # io

    è fori di sicuro, lo hanno visto a giro

  11. # MisterLiv

    R.I.P Cara maestra.
    Alunno 5 B 1991

  12. # il pubblico

    Un forte abbraccio alla bambina

  13. # cristina

    una famiglia distrutta ve lo posso assicurare!il conducente libero ……….naturalmente …..viva l’Italia con le sue leggi di m………

  14. # Daniela

    Io non voglio credere che lui sia libero di fare i … Suoi tranquillamente , festeggiare ed altro… Questa famiglia è distrutta dal dolore , condoglianze di cuore, un grande abbraccio alla ragazzina che ha perso madre e nonna e al marito e genero.

  15. # mal

    Ecco bravo, stavo in pensiero che qualcuno non dava la colpa al semaforo….ragazzi roba da matti…mi dite una cosa: quanti incidenti succedono a quell’incrocio? E tutti gli altri semafori di Livorno sono così diversi?

  16. # LIbero 1°

    prima o poi capiterà una disgrazia simile a qualche giudice di quelli buonisti,pietisti ecc? Allora sono curioso di vedere se l’omicida andrà ai domiciliari(qualsiasi sia la nazionalità),magari in galera,oppure sarà liquidato con il solito bada bada non lo fare più.

  17. # borghigiano

    speriamo che li diano 20 anni di galera

  18. # jacklafuria

    condoglianze alle povere famiglie .io l’ho visto fuori

  19. # Giulia

    Riposa in pace cara maestra. Condoglianze alla famiglia.

  20. # Roberto

    Bisogna scappare dall’Italia…Paese del bengodi. Tutti impuniti, liberi e magari si vantano anche del gesto eroico. Ha ucciso due persone, deve andare in galera. Era drogato, non è una scusante ma un’aggravante. In GALERA a vita. Povere donne, povere famiglie.

  21. # pino

    non i magistrati, ma i resposabili al traffico del nostro comune

  22. # iole

    Sono io le da vasto amica e madrina di anna vorrei tanto parlare con il genero è la nipotina.
    Tanta tristezza quando ho appreso la notizia.

I commenti sono chiusi.