Muore investito ex primario, scarpe e palloncini bianchi appesi al lampione

Non ce l'ha fatta David Bedarida, 77 anni. I funerali si svolgeranno al cimitero ebraico venerdì mattina

Mediagallery

Un paio di scarpe e dei palloncini bianchi sono stati appesi ieri sera dai Pandaciclisti a uno dei lampioni di viale Carducci, all’altezza del parterre, dove nel controviale ha perso la vita a David Bedarida, 77 anni, investito da un’auto mentre attraversava la strada il 2 ottobre intorno alle 11,25. Una iniziativa simile era stata riservata per la scomparsa di Carlo Bondi, il ciclista 63enne travolto e ucciso il 22 settembre in piazza San Marco da un’auto che lo ha investito.

Bedarida è deceduto poche ore dopo l’incidente in seguito alle ferite riportate.  Aveva svolto la professione di neurologo e poi di psichiatra negli ospedali di Pontedera, Livorno, Grosseto e Aosta per finire la carriera come primario all’ospedale di Piombino negli anni ’90. Da diversi anni cantava con il coro “Ventura” della Comunità Ebraica di Livorno. Lascia la moglie e due figli, uno vive a  Tel Aviv e sarà in Italia domani sera per i funerali che si svolgeranno al cimitero ebraico venerdì mattina. L’altro a Firenze.
Bedarida stava attraversando la strada, in direzione del parco pubblico, quando è stato colpito da una utilitaria guidata da una donna. La polizia municipale intervenuta per i rilievi dovrà ora stabilire se lo scontro sia avvenuto sulle strisce pedonali. Quel che è certo è che gli occhiali che indossava la vittima sono stati trovati a un metro circa dalle strisce e l’uomo è stato sbalzato a diversi metri di distanza dal luogo dello scontro tanto che le prime tracce di sangue sono state trovate a una decina di metri.
Il magistrato di turno potrà ora disporre il sequestro della vettura. Intanto la municipale ha richiesto gli esami alcolemici e tossicologici per la conducente dell’auto. I vigili urbani non hanno ancora potuto ascoltare la donna in quanto trasportata anche lei all’ospedale in seguito allo shock subito.
Nell’impatto, il pedone è letteralmente volato sul cofano della vettura riportando una ferita alla testa e una alla gamba e diversi traumi, in particolare all’addome e al torace. I volontari lo hanno trovato a terra cosciente ma in stato confusionale.

LA COMUNITA’ EBRAICA
Il Coro Ernesto Ventura, al quale egli si dedicava con grande passione, ha annullato il concerto programmato per il 13 ottobre in occasione di un’iniziativa dell’Amicizia Ebraico Cristiana di Livorno. Lo ricordiamo così, in mezzo al suo coro in occasione del concerto in memoria di un altro grande amico che ci ha lasciati, Paolo Toaff di benedetta memoria. Essenzialmente di Salmi è composto il repertorio del Coro e un salmo, il 91, accompagna all’ultima dimora terrena i defunti.

Riproduzione riservata ©

67 commenti

 
  1. # 4luglio68

    Qui, sulle strade, si combatte quotidianamente una guerra dove oramai morti e feriti non si contano più. C’è un problema ma si finge che non esista.

  2. # alla frutta

    DALLA FOTO PUBBLICATA, SE QUELLO E’ IL LUOGO DELL’INCIDENTE, IL POVERO SIGNORE NON SEMBREREBBE SULLE STRISCE PEDONALI E COMUNQUE QUEL CONTROVIALE E’ MOLTO SPESSO CAUSA DI INCIDENTI ( LA SCORSA SETTIMANA IL RAGAZZO CON LA MOTO PIU AVANTI) PERCHE AUTO E MOTO CI PASSANO AD UNA VELOCITA’ TROPPO ELEVATA. AUGURI AL SIGNORE E CHE QUALCUNO PRENDA DELLA PRECAUZIONI ANCHE CON DEI DOSSI PERCHE SUCCEDE TROPPO SPESSO IN QUEL CONTROVIALE

  3. # Nedo

    Veramente e’ troppo! ogni settimana uno o due investimenti…….servono provvedimenti urgenti, lo vediamo tutti come si guida a Livorno, troppa gente guida in maniera spericolata, e spesso, anche questo bisogna dirlo, troppi pedoni non attraversano sulle strisce pedonali, anche quando le hanno a pochi metri….Bimbi le regole vanno rispettate e’ per il bene di tutti!

  4. # Uccio

    O un erano le rotatorie e i semafori gli “assassini” ??? mah….. e bisogna anda pianooooooooooooooooo se c’e’ l’autovelox si brontola…se non ce’ si ribrontola…. un siamo mai pieni… poi pigliano i malori mentre si arrota le persone !!! se i mezzi pubblici costassero il giusto ?? auguri al pedone ……

  5. # mario

    speriamo bene..

  6. # Brontolo

    Anche quando attraversiamo la strada bisogna stare attenti e non siamo circondati da un muro …

  7. # bruno libero

    non c’entra nulla con l’accaduto, ma vedo spesso tanta gente che attraversa senza guardare bene da entrambe le parti e si ”butta” nell’attraversare forte della precedenza…E vi fate male anche se avete la precedenza!!!… un secondo di pazienza in più anche per dare modo ai conducenti di rallentare e fermarsi senza dover inchiodare sarebbe opportuno.

  8. # Stefano

    Basterebbe metterci due vigili per un pò di tempo ed essere inflessibili: multe a go go per chi va in eccesso di velocità, per chi non rispetta lo stop alle strisce pedonali ecc. Un mese di severi controlli (prevedendo anche la sospensione della patente) e poi credo che guiderebbero in modo più prudente ed attento. Chi attraversa viale Carducci sulle strisce pedonali sa benissimo che è una priorità!

  9. # Nico

    inoltre sarebbe da capire se la ragazza alla guida stesse parlando o ancora peggio inviando messaggi con il telefonino,anche questa ormai è una moda consolidata,sia chiaro,sia uomini che donne.
    Spesso affianchiamo persone in macchina mentre parlano al cellulare e questo penso sia tra tutte le distrazioni,la più pericolosa.
    Ci vuole prudenza sulle strade…o duri!

  10. # Silvio B.

    Forse due o tre rallentatori non ci starebbero male
    specie in prossimita’ delle strisce pedonali.

  11. # Michela

    Il comune deve al più presto prendere provvedimenti per l’attraversamento all’altezza Parterre ! Gli abitanti del quartiere ne sanno qualcosa !!!! Perché mettono i dissuasori nelle strade più sperdute di Livorno e non in quel punto? Vedrai che se ci montano a 60 all’ora il giorno dopo sono dal meccanico …. e gli passa la voglia!!

  12. # roberto

    Io propendo nel pensare che fosse la solita donna al cellulare…..
    Provate a guardare all’interno delle auto con alla guida le donne….3 su 5 sono al telefono senza auricolare……poi mandano messaggi…..poi il telefono gli cade…..lo raccattano…..e quando alzano gli occhi hanno un poveraccio sul cofano!

  13. # star

    è vero hai ragione, invece gli uomini non parlano mai al telefono quando guidano…. ma smettila

  14. # sirvia

    ma perchè dobbiamo sempre farne una questione di sesso…io personalmente vedo sia uomini che donne che parlarlano al cellulare, mandano messaggi, per non parlare di quei genitori che non allacciano le cinture ai figli o ancora peggio che li portano in moto senza il casco (mentre loro lo hanno).

    Il problema è l’inciviltà che regna sovrana,

  15. # Diana

    Concordo in pieno. Basterebbe un POCHINO di attenzione in piu’, da TUTTE le parti, pedoni e automobilisti. Anche i pedoni hanno dei doveri se si immettono su una strada. Rendersi visibili intraprendendo un attraversamento, anche se su strisce, permettendo cosi’ all’automobilista di fermarsi e’, secondo me, una precauzione sacrosanta. Purtroppo una frenata ha comunque bisogno, per quanto si vada piano, di uno “spazio di frenata”, appunto. Come pedoni dovremmo sempre dare a chi guida l’opportunita’ di fermarsi in sicurezza, evitando all’autista di inchiodare e magari causare un tamponamento con conseguenze anche per il pedone.

  16. # Lucian

    Ecco perche le assicurazioni costano sempre di più a Livorno…

  17. # taribo

    ci voglio gli AUTOVELOX…. la sera tra via GARIBALDI/ZOLA/BANDI e viali e contro viali.. PARE D’ESSE a MONZA… vedrai che pagheremo meno anche di IMU e TARES…

  18. # alla frutta

    R.I.P PROF

  19. # arpuli

    Anche ieri pomeriggio sul viale italia stavo attraversando sulle le strisce pedonali dove sono le giostre, ero con mia moglie e mia nipote, nel frattempo transitava a qualche metro di distanza un autobus 1r parlava con qualcuno, aveva le cuffie e non si e nemmeno accorto di noi.fortuna vule che le auto lato terrazza si erano fermate senno col cavolo che si faceva dei passi indietro.premetto che ero al centro della carreggiata.

  20. # Fatemi indovinare

    …….ariDonna…..è novaaaaaaaa….

  21. # marc

    ma il nostro assessore ha detto che sono fuorilegge ( solo a Livorno ?)

  22. # Boia-deh

    Ma perchè…si guida con una parte che le donne non possiedono e gli uomini si?

  23. # Samarcanda

    ma che messaggi col telefonino…..ora si twetta con l’Ipad aggiornati.

  24. # Carlo

    Condoglianze alla famiglia per la scomparsa dell’amico e collega.

  25. # Il Moralizzatore

    in prossimità delle strisce bisogna rallentare!

  26. # Francesco R.

    MA PERCHE’ UN GIORNO SI ED UN GIORNO SI DEVO CONTINUARE A LEGGERE ARTICOLI RIGUARDANTI IL VIALE CARDUCCI (dove abito io)??? MA QUALCUNO SE NE PUO’ OCCUPARE UNA VOLTA PER TUTTE PER FAVORE??? RALLENTATORI, SEMAFORI, POSTI DI BLOCCO FISSI (guidatori più disciplinati) O QUANT’ALTRO SERVA A FAR SMETTERE DEFINITIVAMENTE QUESTA CARNEFICINA? PERSONALMENTE SIAMO CADUTI GIA’ DA TEMPO NEL GROTTESCO CON TUTTE QUESTE VITTIME DI QUEL VIALE. ADESSO POTREBBE ANCHE BASTARE O NO? ASPETTIAMO IL PROSSIMO INCIDENTE??? Condoglianze ai familiari della vittima comunque.

  27. # Zanob73

    In questo momento il mio primo pensiero va alla famiglia alla quale mi stringo in maniera sincera. Detto questo, non ne possiamo più di persone che perdono la vita o che semplicemente restano ferite a causa dell’inciviltà stradale che a Livorno regna sovrana. Attendiamo comunque che i rilevamenti consentano di avere maggiori dettagli sulla dinamica dell’incidente.

  28. # elio bedarida

    Grazie dalla famiglia Bedarida

  29. # elio bedarida

    Grazie dalla famiglia Bedarida

  30. # DANIELA

    Condoglianze alla Famiglia. C’è poco da aggiungere sono sempre i soliti discorsi. Ci vorrebbe solo tanta attenzione per tutti sia automobilisti sia pedoni, non fidarsi troppo sulle strisce pedonali perché traggano in inganno può sbucare sempre una macchina uno scooter , e tutti noi facciamo solo più attenzione .

  31. # ciombercazz

    Ma siamo a Livorno o nel circuito d Monza?

  32. # Robe

    Abito in questa zona e si può dire che quasi giornalmente ci sono incidenti. È di pochi giorni fa l’altro incidente della moto contro l’auto che usciva dal parcheggio poco più avanti. Solo qualche anno fa già c’è morta una persona sul passaggio pedonale di fronte al Parterre. Ogni volta che usciamo di casa se vogliamo attraversare si rischia grosso e purtroppo non si vede mai un controllo da parte dei vigili urbani. Il Viale Carducci è diventato una pista per corse automobilistiche e di moto!!! Ognuno fa quello che vuole (vedi anche ciclisti sul marciapiede invece di utilizzare la pista ciclabile) Possibile che non si pensi ad un drastico e severo controllo, almeno per un giorno alla settimana o ogni 15 giorni- Ormai e chiaro, se non si interviene con sanzioni punitive, ognuno continua a a correre e fare quello che gli pare!!!

  33. # Liliputz

    E’ inutile andare sotto shock !! In prossimità delle strisce si usa la prudenza!!

  34. # Susanna C.

    Mi dispiace molto. Il pensiero che questo signore, che magari se ne andava al parco pubblico, non potrà più tornarsene a casa, mi stringe il cuore.

  35. # Susanna

    sentite condoglianze alla famiglia

  36. # Pietro e Chiara

    Baruch Dayan HaEmet.

    Pietro e Chiara Fregosi Coen Gialli

  37. # max

    Livorno in questi ultimi dieci anni e’ diventata terra dell’ alta velocita’ di macchine,motocicli e ciclomotori, per che cosa…….i risultati purtroppo sono sotto gli occhi di tutti.

  38. # marcioss

    donna al volante…

  39. # il mare

    Guardate i croceristi in giro per la città: quando devano attraversare sono letteralmente terrorizzati! Siamo, tutti, da mani’omio e ‘un ci si volte ‘rede…
    Stamani, proprio dove è successo l’incidente ho visto una giovane, coll’occhi un po’ schizzati, che guidava telefonando e fumando contemporaneamente e trasportando un ber canone nei sedili posteriori. In queste condizioni sono più sicure le vie di Kabul!

  40. # Gadi Polacco

    Ogni parola è inutile dinanzi a simili accadimenti. Si può solo essere vicini alla famiglia,ai parenti e agli amici tutti dello scomparso, persona squisita e stimata, degna di tanto affetto.
    עליו השלום
    Su di lui la pace e dal Cielo giunga consolazione a tutti noi che lo abbiamo potuto apprezzare.

  41. # MIGI

    Mi dispiace moltissimo per la morte di David Bedarida. Partecipo al dolore della famiglia Maria Gabriela Casu

  42. # MIGI

    Il piano del traffico attualmente in vigore sembra avere aumentato, anziché levarli, i rischi e i problemi

  43. # stefano

    … ho letto un discorso allucinante! Ora la colpa è dei pedoni che devono guardare meglio quando attraversano!?!?!?
    Ma lo vogliamo dire che quando siamo alla guida non vediamo l’ora di arrivare e andiamo a tutta incuranti delle situazioni di pericolo, lo vogliamo dire che due autisti su tre stanno al cellulare mentre guidano …
    Ma fatela finita … state più attenti alla strada e ai pedoni, parla uno che fa parte di entrambe le categorie.
    Fare un incidente ci sta, sbagliare è umano, ma dare la colpa al pedone è il colmo dei colmi. Va a finire che quel pover’uomo dovrà pagare i danni perché è andato addosso alla macchina. Prima di scrivere rileggete che è meglio ….

  44. # Teseo

    La morte del professor Bedarida colpisce ancora di più chi lo ha conosciuto, uomo semplice e buono, riservato e disponibile. Sentite condoglianze alla famiglia.

  45. # valentina

    Gente come voi fa solo schifo. Avrete tutti famiglie, figli e parenti..e spero che mai a nessun di voi capiti di trovarsi da nessuna delle due parti. Perché se la reazione della gente che vi circonda sarà questa…beh…passerete un grande inferno. Dovete farvi gli affari vostri. Lavorate al posto di speculare e dire cose senza alcun senso riguardo a persone che neanche conoscete e su fatti di cui sentite solo parlare i giornali. Ma non sparlate della gente che non conoscete. Che città di bestie.

  46. # DANIELA

    Mi hai fraintesa, due giorni fa , mi sono trovata ad attraversare la stessa strada le stesse strisce pedonali , e anche se un automobilista si è fermato per farmi passare un altro stava superando l’ automobilista incurante che stessi attraversando sulle strisce e che l’altro si era fermato . Non mi hai capita. salve.

  47. # mind

    sentite condoglianze alla famiglia alla quale mi stringo con un sincero abbraccio

  48. # david novelli

    condoglianze alla cara famiglia Bedarida.

  49. # elio bedarida

    Grazie dalla famiglia Bedarida

  50. # elio bedarida

    Grazie dalla famiglia Bedarida

  51. # elio bedarida

    Grazie dalla famiglia Bedarida

  52. # antonio

    concordo in pieno! spero che il campione di livornesi presenti su quilivorno.it non sia rappresentativo della città, in caso contrario siamo messi male: una città di ipocriti, benpensanti e bacchettoni pronti a sparare sentenze basate solo sul sentito dire. se siamo tutti così perfetti, non si spiega perchè la città è allo sbando, quindi la spiegazione è: si predica bene e poi nel privato se ne combina di ogni, tanto l’importante è apparire.
    di fronte ad un accadimento del genere le uniche frasi accettabili sono di cordoglio alla famiglia e pensieri allo scomparso, invece… vergogna!
    riempite pure di pollicini rossi più ce ne sarà, più verrà confermata la mia teoria…

  53. # elio bedarida

    Grazie Gadi. Elio

  54. # elio bedarida

    Grazie dalla famiglia Bedarida

  55. # elio bedarida

    Grazie dalla famiglia Bedarida

  56. # Roberto

    …verissimo, sono tutti costantemente al cellulare e spessissimo senza auricolare, ma che li vediamo solo io e Puddu???? così come sono sempre e TUTTI al cellulare autisti di furgoni e camion… tutti e sempre, e anche qui li vediamo solo noi due, vero cari vigili???? che poi sia un rischio attraversare le strisce a Livorno è risaputo. Pochi giorni fa al semaforo davanti al Tramezzino, il bar, mentre andavo verso la stazione, col semaforo verde, mi sono trovato un furgone a due centimetri: proveniva dal controviale davanti al Ginnasio e mi ha detto “scusa ero distratto!!”.. scusa una emerita …!!! maledetto te e chi ti manda a giro

  57. # elio bedarida

    Grazie David. Elio Bedrida

  58. # Liliputz

    Con tutto il rispetto per chi non la pensa come me, non comprendo i -3: perchè, in prossimità delle strisce si deve accelerare ??? Forse si, perché vedo parecchi automobilisti che accelerano per tagliarci la strada sulle strisce. I -3 devono essere di loro!!!

  59. # bizzi mirco

    Porgo le mie piu sentite condoglianze a tutta la famiglia .

  60. # Giulio

    Siamo vicini ai cari cugini Bedarida con affetto e commozione. Giulio Disegni e famiglia, Torino

  61. # Gianluca Giovannini

    Porgo anch’io le mie più sentite condoglianze alla famiglia, tutta e, in specie, ai figli, amici da una vita, sperando di poter essere al funerale questa mattina. Gianluca Giovannini

  62. # Secco

    I pollici rossi te li avra’ dati qualcuno che corre in macchina, ecco il motivo….

  63. # vidalibera

    io credo che così tanti incidenti siano causati dal fatto che la gente non ha più la testa per le cose importanti, ma solo per le cavolate…chi ci va a rimettere sono sempre gli altri, e mai i diretti interessati…senza parole…pover uomo!!

  64. # Elisabetta Bini

    Vero. Le persone alla guida sono indisciplinate: guidano come pazzi!!!!!!!! Sul viale Carducci specialmente vanno fortissimo!!!!! Bisogna fermare questa situazione, quando la civilta’ e l’educazione nn arriva, bisogna trovare altri modi.

  65. # Malizioso Troll

    I rallentatori in un viale che porta all’ospedale? Prega di non trovarti mai con fratture o lesioni interne a bordo di un’ambulanza che passa sui rallentatori… Ci vuole disciplina e rispetto del Codice della Strada. Punto e basta.

  66. # JUDITH BACONCINI

    Buongiorno, sono la figlia di Carlo Baconcini, Judith; il mio babbo è scomparso nel 2001 ma avevo ricontattato David su fb perchè so che erano molto legati, papà miparlava sempre di lui e con molto entusiasmo. Mi dispiace tantissimo aver appreso della morte orribile di David, vi sono vicina anche se non credo vi ricorderete di noi, un abbraccio,
    Judith

I commenti sono chiusi.