Muore d’infarto noto sindacalista

Mediagallery

LIVORNO – Il mondo sindacale è in lutto. Enrico Hablik, 49 anni, per anni segretario provinciale della sigla Nidil della Cgil si è spento a Firenze mentre faceva jogging nella zona di Campo di Marte, a pochi passi dallo stadio Artemio Franchi, probabilmente a causa di un infarto. Hablik lascia la compagna Francesca e due figlie.
Domani, 11 luglio, alle 17 si svolgeranno i funerali nella sede della Camera del Lavoro fiorentina in via Borgo dei Greci.
L’uomo era nato a Livorno e da oltre 15 anni lavorava come sindacalista.
Il ricordo di Simoncini – “Enrico era una bella persona, intelligente, vivace, di battuta pronta e riflessione approfondita. Una figura che mancherà alla sinistra toscana ed a tutti coloro che l’hanno conosciuto ed apprezzato.” Con queste parole l’assessore al lavoro e attività produttive, Gianfranco Simoncini, esprime il suo cordoglio per la prematura scomparsa del dirigente sindacale della Cgil Enrico Hablik. “Ricordo Enrico impegnato fin da giovane – prosegue – nel movimento studentesco livornese, poi come segretario provinciale della Fgci livornese e successivamente nel movimento sindacale come coordinatore regionale del Nidil Cgil. In questo momento di grande dolore – conclude Simoncini – sono vicino ai familiari ed esprimo loro la mia affettuosa solidarietà”.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # liburnico

    povero Enrico, era una bella persona, il padre (scomparso pochi anni fa) lo adorava, certo…49 anni sono veramente pochi!!!
    Riposa in pace

  2. # elio

    Ciao Enrico,vecchio compagno di canottaggio…..r.i.p.

I commenti sono chiusi.