Molesta gruppo di bambine, livornese bloccato e denunciato rischia il linciaggio dei genitori

Mediagallery

Un livornese di 41 anni, residente nella zona sud della città, è stato denunciato dalla polizia con l’accusa di aver avvicinato e molestato un gruppo di 4 bambine (9 anni) che erano uscite dai bagni Roma di Antignano per andare a comprare la merenda alla baracchina ex Nencini. L’episodio è avvenuto sabato intorno alle 13,30.
Secondo quanto ricostruito, l’uomo le ha prima guardate con insistenza, poi avvicinandosi ha cominciato a toccarsi in modo evidente. La scena è stata notata dalla vigilanza dello stabilimento che ha avvisato i genitori delle bambine. Le famiglie, a quel punto, hanno avvertito la polizia. L’uomo è stato portato in caserma e mentre veniva fatto salire in auto alcuni adulti, che avevano notato l’episodio, si stavano avvicinando. Il 41enne è stato denunciato per atti contrari alla pubblica decenza. E rischia anche l’accusa di molestie.

Riproduzione riservata ©

66 commenti

 
  1. # Mauro 67

    Una volta appurato che le cose sono andate veramente così,ci vorrebbe nome e cognome e una bella foto per guardarsi da lui quando lo ributtano fuori. Cioè fra poino!

  2. # Federico

    Foto immediatamente

  3. # alla frutta

    e siccome io abito nella zona sud della città e ho una bimba di 8 anni, devo stare attento se questo tipino non sia proprio un mio vicino. quindi , come dice giustamente Mauro, dateci foto nome e cognome. Poi tutte le volte leggo che rischiano il linciaggio , ma dal fatto a che arrivi la polizia un po’ di tempo passa, possibile che nessuno metta in opera questo linciaggio.

  4. # bimbone

    STAMANI E’ SICURAMENTE E’ GIRO COME TUTTI NOI….!!!!

  5. # ragno1966

    io, oltre a quanto suggerito da “Mauro67”, lo obbligherei a presentarsi ogni giorno ad un ufficio ASL così da calmare i suoi bollenti spiriti…..tanto rimarrà fuori, almeno non gli vengono certe voglie. Credo che la sicurezza e la salute anche solo di un bambino sarebbe un motivo sufficiente per una cosa del genere…..

  6. # Veronica

    Ho assistito alle discussioni ed è una vergogna quello che hanno scritto! Prima vanno conosciute le persone

  7. # claudio.

    IN GALARA E BUTTARE VIA LE CHIAVI

  8. # Accio

    Dovevano lasciarlo in mano ai genitori ( e qui mi fermo altrimenti mi censurano).

  9. # memedesima

    voglio nome foto e cognome, niente sconti per questa gente.

  10. # alessio75

    come mai quando uno ruba una mela o commette un altro tipo di reato si pubblicano foto cognomi e quant’altro invece per questi no?

  11. # La redazione di Quilivorno.it

    gentili lettori,
    vi ricordiamo che non possiamo pubblicare commenti dai toni forti e/o offensivi e/o violenti, né affermazioni che non possono trovare immediato riscontro.
    Come testata giornalistica siamo responsabili sia degli articoli, sia dei commenti che pubblichiamo e dobbiamo evitare tutti quei commenti con le caratteristiche sopra citate

    grazie della collaborazione

  12. # amaranto67

    conosco la persona di cui si parla, purtroppo è affetta da svantaggi che si porta appresso dalla nascita.
    ha sempre frequentato quel tratto di mare senza aver mai dato adito a nessun comportamento pubblico che potesse far presagire quello che è successo… le persone di questo tipo dovrebbero essere seguite da specialisti, da strutture dedicate che ahime con i tagli della sanità non esistono piu, le famiglie vengono lasciate sole e la collettività esposta a questo genere di rischi.

  13. # liburnico

    … si e’ toccato guardando bambine di 4… 9… anni!!! sudicio schifoso!!! in questo schifo di paese puo’ fare questo e altro, forse oggi stesso!!!

  14. # Crociato

    Leggendo questi articoli di cronaca, vediamo che la Polizia è sempre presente… ma solo per evitare il linciaggio del delinquente dopo che questo ha compiuto il suo orribile reato.

    Prima dove erano?

  15. # Crociato

    Poverino, sarà colpa della società, immagino… Avete rotto con questo buonismo comunista! E quello è malato, e quell’altro è incompreso, e uno è vittima del razzismo, e un altro ha avuto la vita difficile… alla fine i delinquenti tutti liberi, mentre doveri e tasse spettano solo a noi italiani perbene. Basta! Vi fa pena? Portatevelo in casa vostra e fatelo giocare con i vostri figli piccoli… siamo stanchi di avere le strade infestate da ogni tipo di delinquenti. Però non ve lo prendete, vero? Poverino sì, ma non nelle vostre villette da benpensanti radical chic, che se lo sopporti il popolino…

  16. # dubito

    io non ho visto la scena ma sono arrivato sul posto poco dopo; conosco di vista la persona di cui si parla e dubito fortemente che abbia fatto quello che c’e’ scritto nell’articolo.
    Nella notizia non si dice assolutamente che l’uomo in questione ha dei ritardi mentali, a malapena cammina, credo che nemmeno si sappia vestire da solo; ogni 10 metri percorsi si ferma 1 minuto e riparte…come ha fatto a seguire le bambine non lo so proprio. Secondo me e’ stato alzato un polverone per niente…e comunque i genitori delle bambine potrebbero accompagnarle invece di stare a prendere il sole e mandarle per strada da sole a comprare la merenda.

  17. # alla frutta

    si… Vi capisco… ma nemmeno tutelare certa gente…

  18. # alla frutta

    La polizia non era li ma è stata contattata telefonicamente. a me sembra che a Livorno polizia e carabinieri facciano già anche troppo, vedendo con che gente spesso hanno a che fare. devi dire che invece di sguinzagliare vigili urbani a fare multe a destra e a manca (vedi effetto venezia 700 multe, sti bobboli!!!) dovrebbero anche impiegarli per i controlli di questo tipo specialmente sulle spiagge dove un depravato del genere con le donne in costume ci si fa d’oro.

  19. # Michelangelo Sarti

    gentile lettore
    abbiamo tagliato quella frase perché rientra fra quelle forti, violente e non possiamo pubblicarle anche se non sono esplicite ma lasciano intendere toni forti e violenti

    cordiali saluti

  20. # elisa

    Crociato per le persone affette da ritardo come nel caso specifico te cosa proponi? Ti auguro non ti capiti mai di avere a che fare con un problema simile. Casomai devi prendertela con chi non se ne occupa, ovvero le strutture sociali e chi di competenza, è un essere umano anche chi nasce con un handicap che sia fisico o mentale, e non ti puoi permettere di paragonarlo a un delinquente!!!!!!!!

  21. # ennio

    E quando c’era Cutolo lo ricordate? e il vecchio dribbling dietro piazza grande? putroppo sono persone che devono essere seguite sono emarginati e ce ne sono tanti putroppo. Piu controlli non solo per le multe ma anche per garantire incolumita della gente, e mi riferisco soprattutto zona terrazzini repubblica etc.. in questo caso penso sia stata ingigantita la cosa pero le regole ci vogliono e ci vogliono dure per tutti.

  22. # Vutti

    Condivido pienamente
    I pollicini rossi sono di chi teme che il sistema cambi e debba iniziare a lavorare davvero. Vi passa vi passa. È questione di tempo

  23. # ALESSADRO

    per dubito

    sono il padre di una delle bambine sarebbe il caso ti firmeresti anziché usare uno pseudonimo… Io metto solo il nome ma le bambine erano 4 e si fa presto a risalire alla mia identità!!!! prima cosa non vedo il problema di mandare un gruppo di ragazzine a comprare un gelato a 30 metri dal bagno senza nemmeno dover attraversare la strada.. secondo se anche non fosse una cosa da fare (ognuno la pensa come vuole) questo non giustifica il fatto che una persona possa permettersi di disturbare delle bambine e/o importunarle.. Se ci sono persone con dei problemi devono essere quelle si seguite in modo da non arrecare danni in giro.

  24. # Sde

    “RISCHIA IL LINCIAGGIO” significa una cosa sola, che le forze dell’ordine hanno fisicamente sottratto il soggetto da una folla inferocita che stava picchiando o stava per picchiare la persona fino a provocarne la morte (= linciaggio). Visto che questa situazione non si e’ verificata ne’ si verifica praticamente mai, eviterei giornalisticamente tale espressione esagerata ed abusata, che, da lettori, ci e’ venuta parecchio ma parecchio a noia!

  25. # gg

    9 anni uscite dai bagni per andar e doveee? ci vuole un genitore dietroooo

  26. # Lorenzana

    Quello che dici non fa una piega…credo che siamo tutti d’accordo…solo che ci devi mettere sempre la politica di mezzo…si vede che non hai altro nella vita…

  27. # Veronica

    Anch’io la penso come dubito. La polizia e’ stata chiamata da un signore e non dai signori dei bagni Roma

  28. # Lorenzana

    Ha ragione il nostro amico, mettiamo le forze dell’ordine ad ogni angolo della citta’…MA STRALEVATI…Le forze dell’ordine hanno fatto il suo, sono intervenute immediatamente dopo la telefonata ricevuta…

  29. # Michela

    Anche secondo me a quell’età le bambine dovrebbero essere accompagnate da un adulto e non solamente brontolare. Dove erano i genitori?

  30. # sadico

    Questo non è possibile capo mauro! Solo per chi come me è stato trovato in possesso di uno spinello, mettono foto e indirizzo! E già . . . Funziona così!!!

  31. # arpuli

    Boia deh crociato, ma te i comunisti ti fanno veni l’incubi, in qualsiasi argomento….tonfaaaa. cambia musia.

  32. # Lorenzo

    Beh, io sono un signor nessuno per giudicare, tanto meno per dare soluzioni. Però sono un padre di famiglia, ho una bambina di 3 e un ragazzino di 5 anni. E se pesco un povero ragazzo disagiato con problemi psichici che molesta mia figlia, scusatemi, ma non vedo il disagiato con i problemi psichici, vedo mia figlia molestata. E della ragione me ne frego. Ci sono problemi che devono essere risolti, risolvere non significa accampare scuse, significa risolvere. Se un disagiato ha problemi psichici non può e non deve diventare un mio problema come padre di famiglia, deve essere un problema affrontato a livello di società. Se la società se ne sbatte, io privato padre di famiglia prendo i provvedimenti che ritengo opportuni per la salvaguardia di mia figlia. Ah, e vorrei anche essere libero di darle i soldi per andare a comprarsi un gelato senza doverla accompagnare come un pitbull.

  33. # simone salviano

    palle, forse un hai apito….. e devi già sta’ attento!!!!

  34. # bongini laura

    come è possibile giustificare certi comportamenti? ci siamo dimenticati casi come Yara Cambirasi?

  35. # gg

    Ecco dove sbagliate

  36. # dinda

    purtroppo le famiglie che hanno persone con disagi mentali gravi sono lasciate sole. la legge basaglia pur giusta (chiusura dei manicomi lager) forse perchè in parte disattesa non prevede che persone come quella di cui si parla venga tenuta in luoghi dove non può nuocere

  37. # Antonio

    oioi deh.. tutte le volte il linciaggio lo rischiano! ma quando finalmente lo SUBIRANNO!??!?

  38. # Daniele Lelli

    anche io ho una bambina e la polizia non la chiamerei…

  39. # paolo

    Cosa volete che gli facciano? É già fuori a molestarne altre dieci! basta col buonismo! Ma diritti ne hanno solo i colpevoli? Le vittime, mai?

  40. # amaranto67

    hai perso un’ottima occasione per tacere… senza sminuire ne la gravità del fatto, ne la giusta ragione delle bambine e delle loro famiglie, mi sembrava “onesto” (perche dall’articolo non si evince) segnalare il fatto che la persona colpevole di questo atto in anni di frequentazione sia del moletto che dello scoglio del sale non ha mai evidenziato atteggiamenti contrari alla decenza. per capirci non ci troviamo davanti a qualcuno che deliberatamente e con intenzionalità sfoghi i propri bollori con chi non puo reagire…. se il sistema dei servizi sociali avesse ancora un senso in italia probabilmente il colpevole sarebbe stato monitorato e seguito

  41. # lorenzana

    Infatti se leggi bene l’intestazione c’e’scritto che RISCHIA il linciaggio… Se uno dei genitori delle ragazzine molestate arrivava al contatto fisico con quel tipo cosa sarebbe successo…???

  42. # edo

    e per le persone affette da “cretinismo” cosa proponi?

  43. # Antonio

    Che discorso è!!! Ci vorrebbe un poliziotto ogni 5 metri.

  44. # Federico

    Si le foto segnaletiche aiuterebbero…la privacy è una idiozia micidiale come tutto questo buonismo..Le strutture di cui si parla che dovrebbero curare queste persone non esistono, ed ogni nuova esperienza con strutture pubbliche e private
    mi lascia sempre più convinto che siamo soli a doverci arrangiare.
    Ora sono padre anche io ma siamo lontani dai servizi di cui godevamo
    da bambini. Asili, scuole senza fondi pediatri e medici curanti che non vengono
    a casa…dato che nessuno curerà queste persone se non sono i loro genitori o parenti ad occuparsene, per favore babbi e mamme …occhio e cerchiamo di ragionare perchè a rovinarsi è un attimo

  45. # france

    Mi fanno ridere quelli che criticano l’assenza dei genitori,mi chiedo ma voi a 9 anni non siete mai andati a comprare un gelato da soli?si chiama acquisizione dell’autonomia..sennò teniamoli in pancia 35 anni così poi saranno sicuramente in grado di.uscire da soli! Il problema qui è un altro e cioè la presenza di un molestatore,ritardato o no non ha molta importanza. Totterare e giudicare è più interessante,senza dubbio.

  46. # Venio Polveroni

    Parole Sante !!

  47. # asdrubale

    Ovviamente stava scherzando…..poveretto , uno non si puo’ nemmeno masturba’ in santa pace davanti delle bambine che subito ci si infoa’ . E cavolo ragazzi questo ne ha subite tante!!!

  48. # dubito

    Caro Lorenzo, anche io ho 2 figli e come te sono sicuro che trovandomi di fronte ad una molestia nei confronti di un bambino me ne fregherei di tutto e penserei solamente alla molestia; il fatto e’ che in questo caso secondo me non e’ successo proprio nulla e credo che chiunque vedesse la persona accusata si ricrederebbe…credo che sia stato tutto troppo ingigantito a cominciare dai termini utilizzati (molestie, pedofilia ecc..).
    Per quanto riguarda il gelato, a prescindere dall’episodio raccontato nell’articolo, non credi che sarebbe stato il caso che almeno un genitore accompagnasse le bambine fuori per la strada? Poteva anche capitare qualcosa di peggio! Se vuoi dargli i soldi e basta il gelato glielo fai comprare dentro allo stabilimento balneare, altrimenti ti alzi dal lettino e le accompagni….senno’ puoi sempre procurarti un Pitbull!!

  49. # Lorenzo

    Difficile comprenderlo se non ci sveli l’arcano. Dove sbagliamo, di grazia ? A chiedere sicurezza per i nostri figli ? Ad intervenire qualora quella sicurezza non sia garantita ?
    Oppure a pretendere, ed uso pretendere con cognizione di causa, una città dove un figlio di 9 anni può andare tranquillamente a comprarsi il gelato senza essere molestato ? Illuminami, perché sono in difficoltà.

  50. # Lorenzo

    Quello che è successo, il fatto di cronaca, è secondario. Mi interessa il concetto, mi interessano le levate di scudi a protezione dell’eventuale disagiato. Per commentare il fatto in sé per sé devi essere stato presente, ma, ripeto, non ho scritto a commento dell’episodio di cronaca, ma dell’eventualità che questo si ripeta e che si scopra poi che il molestatore, il rapitore o chi vuoi tu sia un disagiato o un disgraziato o un senza tetto. Ripeto, me ne frego della causa che ha portato all’atto, me ne frego se poverino ha avuto un’infanzia difficile. E sfido chiunque ha un figlio a reagire con l’aplomb del perbenismo.

  51. # Michele

    France, non ti sembra cambiato il mondo da noi avevamo 9 anni e si poteva liberamente uscire. Mi sembra che qui si sia alzato un polverone per niente. Io mi sono trovato lì per caso e alcuni genitori delle bambine non sapevano neanche che fosse successo (forese perché qualcuno ha ingigantito il tutto).
    Anche se sono 30 metri delle bambine non si fanno uscire da sole si portano ai bagni a posta perché è una zona protetta e non importa tenere fino a 35 anni in pancia tutto a suo tempo ma a quel l’età sicuramente sono ancora piccole per dare libera uscita

  52. # Michele

    Davanti ai bagni Roma ci passano anche le macchine e il marciapiede e’ molto piccoli

  53. # leone

    esimio sig. Crociato, forse Lei non lo sa, ma il Comunismo è finito nella sua applicazione pratica, vedi Urss. Le dirò di più il Comunismo, non è mai concretamente arrivato. Le sta parlando, per sua ignoranza della – fu- dittatura- del partito comunista sovietico in Urss. In Italia fu speranza di un mondo migliore, e tanti partigiani morirono sotto le orrende torture delle Brigate Nere

  54. # france

    Michele non so quanti anni hai,io avevo 9 anni nel.1990 e i molestatori c’erano anche allora…il mio discorso voleva solo evidenziare che il punto non era l’educazione dei figli e che alla gente piace totterare su tutto!

  55. # Sde

    Ha rischiato di prendere delle botte, magari anche meritate, ma il linciaggio e’ un’altra cosa, significa ESECUZIONE SOMMARIA da parte della folla caro/a Lorenzana!

  56. # zanzo

    TU COSA PROPONI DI ASPETTARE FINCHE’ NON VIOLENTA QUALCHE POVERA BAMBINA INDIFESA?

  57. # Rachele

    Parole sante un corno!
    Ve la siete presa con una persona con dei problemi… Addirittura è stata chiamata un’ambulanza!
    Se invece di “mettere in guarda” le vostre bambine da persone con handicap le metteste in guarda da ben altra gente, e insegnaste il rispetto e soprattutto la decenza, certe cose si potrebbero ben evitare (vedere tutto questo polverone). Ma d’altra parte, persone come lei (e gli altri padri, s’intende) cosa possono insegnare di buono alle figlie??!
    VERGOGNA, veramente…
    “Linciare” una persona con dei problemi è veramente uno schifo, e ancora peggio è l’inneggiare al suddetto linciaggio da parte di certe persone che commentano tanto perchè hanno una tastiera davanti.
    Oltretutto, è anche brutto che nell’articolo non si specifichi dell’handicap… Queste notizie a metà fanno tanto comodo a certe persone, e tanto male ad altre. “Buon giornalismo”, seh.

  58. # elisa

    Le bambine di 9 anni non si mandano in giro da sole nemmeno se sono a 30 metri, caro babbo a 9 anni si accompagnano perchè se per caso succede qualcosa è mancata custodia di minore, non è questione di come uno la pensa!!!

  59. # libero 1°

    mi viene da ridere,rischia il linciaggio. E tutte le volte: Mai una sola volta che qualcuno lo lincino perdavvero. Eppure tra il cogliere in flagrante e l’arrivo della polizia non è che passano 2 secondi!!!!

  60. # Venio Polveroni

    Rachele scusa ma sai leggere ? Se hai risposto a me,che ho risposto ad Alessandro dovresti aver compreso che ne io ne lui abbiamo parlato di linciaggi. Quindi per favore abbassa la cresta e la morale su come educare e crescere un figlio/figlia risparmiatela per qualcun altro. Venio Polveroni

  61. # GIOVANNA

    Fare tra noi livornesi un po’ di “tam-tam” non sarebbe una cattiva idea giusto per metterci in guardia da queste persone ed una segnalazione ritengo sia sempre utile e preventiva:
    Quella zona e’ molto battuta da questi maniaci, ho avuto occasione l’altro giorno di “beccarne” uno al molettino sotto il distributore di benzina dove c’e’ la fontanina, nei pressi di villa Pendola. QUINDI OCCHIO SE PORTATE BAMBINI!

  62. # Gabriel

    CI VUOLE NOME E FOTO!!! Non mi importa se uno ha problemi psicologi o altro ma mi preoccuperei più della mia reazione se vedo approfittarsi qualcuno di qualche ragazzino!! Preferisco chi ruba o ammazza a chi fa atti di questo genere

  63. # Gabriel

    E ‘ che siamo da sempre in un mondo pericoloso per i nostri bambini e dobbiamo stare attenti non solo agli estranei ma tutti compresi i familiari e i preti

  64. # lorenzana

    Caro sde te fai che i genitori delle ragazzine arrivino al contatto poi fammi sapere se c’ e’ un linciaggio o se lo accarezzano per bene e magari li danno anche di bacini in fronte…

  65. # GIOVANNA

    RESPONSABILIZZARE UN PO PIU’ I GENITORI NO?????
    SORVEGLIARLI A VISTA NO SOPRATTUTTO QUANDO HANNO 89 ANNI??
    QUANTE MAMME SE LA CHIACCHIERANO FRADI LORO E SPESSO E VOLENTIERI SI DIMENTICANO DEI LORO BIMBI PER PERCHE’ HANNO MAGARI DA PARLARE DEL VESTITINO COMPERATO AL MERCATINO DEL VENERDI CHE AL MOMENTO ERA LA COSA PIU’ IMPORTANTE??

  66. # vale

    ma ai bagni roma non li vendono i gelati?

I commenti sono chiusi.