Maxi sequestro di “cee” allo Scolmatore. Pescatore livornese finisce nei guai

Mediagallery

Aveva circa 1200 “cee” in un secchio di plastica. E’ con questo “bottino” illegale che  un pescatore livornese di 54 anni è stato pizzicato e denunciato dagli uomini della Forestale di Livorno durante un servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto della pesca illegale sul canale dello Scolmatore d’Arno.  Il 54enne è stato denunciato all’autorità giudiziaria per “pesca e detenzione di novellame di anguilla”. Il personale della Forestale  ha dunque provveduto al sequestro delle “cee”, circa 400 grammi . Il novellame, che mostrava una buona vitalità, è stato successivamente consegnato all’ “Incubatoio dell’Anguilla”, una struttura della Provincia di Pisa destinata alla crescita delle giovani anguille ed assai utile allo scopo, situata all’interno del Parco naturale Regionale di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli.
Il comando provinciale di Livorno, su precisa indicazione dell’Ispettorato Generale del Corpo Forestale dello Stato, ha intensificato la lotta alla pesca illegale, considerato il frequente uso di metodi e mezzi illegali (come nel caso la cosiddetta “ripaiola”, che consiste in un retino a maglia fitta montato artigianalmente su di lungo bastone) e il cattivo stato di conservazione della fauna ittica delle acque interne. Inquinamento delle acque, introduzioni di specie  di pesci talvolta molto impattanti, modificazioni ambientali irreversibili delle zone umide. Sono questi tutti i fattori che hanno causato una notevole rarefazione della fauna ittica autoctona, e soprattutto con estinzioni anche di specie una volta comuni, come ad esempio il “barbo”, il “cavedano” e il “vairone”.
Il Corpo Forestale dello Stato invita i cittadini a segnalare situazioni di illegalità, come anche la presenza di zone umide e microambienti che meritano attenzione e tutela per la presenza di fauna e flora di pregio.

 

Riproduzione riservata ©

30 commenti

 
  1. # Lapi Dario

    Bah! Beccano i ” cacciatori” di cee ( che sono piccine) e non trovano i predatori degli scooteroni….

  2. # Mario

    per non parlare di chi veramente alimenta il mercato……..i rivenditori che acquistano sotto-banco e rivendono al pubblico !!!!

  3. # Ric

    1200 cee, oh chi l’ha contate una per una?

  4. # alex

    quelle vive, quelle già morte non sono andate nella conta

  5. # Unbeltacer....

    La Forestale dovrebbe trovare i ladri di scooter?!?!?!?

  6. # mi par mill'anni

    per 4 etti di cee .. vergogna !

  7. # Alfred

    Boia dhe’!! allora siete duri !!!!!! Orrifallo! Ci dovete sempre batte la ghigna pe smette di pesca’ cee??

  8. # proprio di fori

    invece di congratularsi con loro per il loro operato, chiedi ad essi una cosa marginale al loro operato, non mi sembri estraneo ai fatti credo che tu adoperi la macchina del fango.

  9. # Lapi Dario

    Intendo i corpi “istituzionali” in generale… che quando le cose vanno a buon fine parlano di perfetta “sintonia”…

  10. # scansafatiche

    chi giustifica l’operato dei bracconieri dicendo che lo fanno per mangiare usa una giustificazione un po’ misera, la verità che essi come tutti quelli che uccidono specie in estinzione sul territorio lo fanno solo perchè in poco tempo si guadagna bene. senza pensare alle conseguenze per il territorio per noi e i nostri figli.

  11. # MAURIZIO

    BRAVI E COMPLIMENTI ALLA FORESTALE CHE E’ RIMASTA UNA DELLE POCHE FORZE A DIFENDERE IL TERRITORIO A CHI VORREBBE OVUNQUE TRASFORMARE LA NOSTRA PROVINCIA IN UNA TERRA DEI FUOCHI IMMOLANDO SOLO I VAINI. BRAVI ANCHE SE SIETE RIMASTI POCHI!

  12. # Rossano

    Mi piacerebbe sapè che fine fanno queste CEE, sicuramente nella spazzatura non ci vanno…

  13. # Lettore attento

    A volte basta leggere…tratto dall’articolo sopra: “Il novellame, che mostrava una buona vitalità, è stato successivamente consegnato all’ “Incubatoio dell’Anguilla”, una struttura della Provincia di Pisa destinata alla crescita delle giovani anguille ed assai utile allo scopo, situata all’interno del Parco naturale Regionale di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli”.

  14. # Ma.....

    Se leggevi lo avresti saputo. le rimetteranno in libertà appena cresciute…. in barba ai bracconieri !!

  15. # giaggio

    ora mi domando e dico… le così dette “cee” si mangiano solamente a livorno pisa e viareggio… e per di più diventano viscide anguille… secondo me potrebbero renderne legale la pesca.

  16. # emme

    Andate ad indagare dove tutti sanno, non nei secchi dei pescatori. Ma chi é che ha vietato la pesca delle cee???!! Per cosa ? Vietiamo tutto per creare magari l’ Incubatoio dell’Anguilla per inventare il posto di lavoro a qualcuno ? Ci sono gli allevamenti, le anguille non le mangia nessuno, almeno qui da noi…

  17. # io

    leggere fa fatica a tanti purtroppo, meglio parlare per sentito dire e il classico copia.incolla.
    mi meraviglia che ancora non sia uscito nessuno che incolpa le rotatorie , la porta a terra, e il livorno in serie A

  18. # Mel

    Ovvia giù!! Ora i “gavedani” sono in estinzione! Basta anda’ all’ipercoppe sai quanti ce n’è!!!!!

  19. # Mel

    ….e non intendo al banco del pesce

  20. # Dario

    Quindi fammi capire, un animale dovrebbe essere protetto solo se bello?
    Ma che gente abbiamo a Livorno?

  21. # Senza parole

    Ma ti rendi conto che affermazione! Se sono protette non credi che ci sia una ragione? Lo sai che su milioni di cee solo alcune centinaia riescono a diventare anguille? Se dovessimo uccidere tutti gli esseri perchè brutti e viscidi risoveremmo il problema della fame nel mondo !

  22. # senzallileriunsillalera

    o boia de’…e ce n’è una cea di cee …ma stanno sempre a cercarle?

  23. # papesatan

    Tanti anni fa decine di persone pescavano le cee e lo scolmatore era pieno di anguille; oggi un si possono pesca e di anguille nello scolmatore un ce n’è più……………..

  24. # capino

    le specie sono in estinzione perché non esistono acque interne ma bottino interno

  25. # Unbeltacer....

    Non c’è niente da fare, non vuoi proprio capire…….Hai nuovamente perso un’ottima occasione per star zitto!

  26. # Yanez

    Quoto il primo commento visto che i ladri di moto si rifugiano nei boschi date la caccia a loro poi se c’è tempo si pensa anche ai bracconieri, in quanto come priorità e gravità di delinquere e’ nettamente diversa.

  27. # matrix

    basta prenderne un etto (UNA SOLA VOLTA) e contare quante ce ne sono e segnarsi questo dato… poi è solamente un semplice calcolo matematico tutte le volte che viene preso qualcuno… anche perché, se non mi sbaglio, la multa è un “tot” a cea…

  28. # Roberto-Bobbe

    Boia dè! Hanno contato una per una tutte le cee? E ci devono essere stati poino a fallo… 1200 cee… Un facevano prima a pesalle e dire ir’peso invece der’numero?

  29. # maurizio

    Scusate ma dopo il sequestro chi le prende? Ohhhhh furbi! !!!!

I commenti sono chiusi.