Mafia, sequestrata una ditta in città

Mediagallery

Arriva fino a Livorno, con il sequestro di una ditta, l’inchiesta della Direzione investigativa antimafia di Caltanissetta. Ci sono infatti i sigilli per la “Costruzioni Scafar Srl” di via Giovanni March nella zona del Picchianti. Il sequestro è stato svolto dalla Direzione investigativa antimafia di Firenze.
La Dia di Caltanissetta è impegnata in una imponente operazione di sequestro di 10 imprese, 25 fabbricati, terreni per una estensione complessiva di circa 150 ettari e di numerosi conti correnti bancari, dislocati a Caltanissetta, Palermo, Catania, Roma e Livorno, riconducibili ad un noto imprenditore palermitano, residente in provincia di Caltanissetta, ritenuto soggetto in contatto ed interlocutore privilegiato di personaggi di spicco di Cosa Nostra nei territori palermitano e nisseno.
La Scafar realizza strade e opere in muratura. La società fu costituita nel 2010 dallo stesso imprenditore siciliano, detenendone inizialmente la maggioranza delle quote ( mentre la rimanente aliquota apparteneva del convivente alla figlia), procedendo nel 2012 all’acquisizione delle altre quote divenendo in tal modo unico socio ed amministratore della medesima società, da considerarsi come naturale prosecuzione dell’attività delle imprese precedenti.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # AdolfoBenni

    Non mi stupisce affatto. Non a caso sempre più spesso veniamo accostati a Napoli.

  2. # eralora

    Sai che scoperta…

I commenti sono chiusi.