Cisternino: katane, coltelli e droga nella tenda. Presi da carabinieri “cercatori di funghi”

Mediagallery

Ancora un arresto della compagnia carabinieri di Livorno, nella giornata di ieri, nella lotta allo spaccio di droga. Questa volta gli uomini del maggiore Marco Vatore si sono camuffati da cercatori di funghi, viste le recenti piogge, e all’alba di ieri, in località Cisternino, hanno fatto irruzione dentro una tenda attrezzata nel bosco dove dormivano due cittadini extracomunitari di origine marocchina. I due, sorpresi, hanno tentato di darsi alla fuga ma sono stati bloccati ed all’interno della tenda sono state trovate 46 dosi di cocaina pronta per la vendita per circa 55 grammi, una ascia, due coltelli a serramanico ed una katana, armi che i malviventi non hanno avuto il tempo di afferrare per la rapidità del blitz dei carabinieri. I due M. K. Cl. 94 e J. Y. Cl.92 verranno processati con rito direttissimo nella giornata di oggi.

Riproduzione riservata ©

20 commenti

 
  1. # Luca

    Ma a cosa serve processarli per poi rimetterli a piede libero…. O al massimo ai domiciliari….

  2. # Mario

    …. i lettori vogliano sapere i nomi dei banditi… non le iniziali…. e soprattutto le foto… voglio sapere quando devo cambiare strada quando, domani, le lasceranno nuovamente liberi di fare i mariuoli!!!

  3. # Marco

    Mi discosto dalla massa, non cel’ho mica con questi delinquenti immigrati che dovrebbero essere rimandati all’istante a casa sua ma con tutta quella miriade di italiani drogati marci che sono i responsabili del vomitevole degrado del nostro paese….se la gente avesse più cervello tanti “giracci” non ci sarebbero ma oggi se la gente non si droga poverina si annoia, poi ci meravigliamo se oggi giorno i farmacisti vendono più viagra ai giovani che non agli anziani.

  4. # triglia70

    Sono marocchini perche’ non le rimandate a casa con una bella lettera alle autorita’ marocchine che le mettono in galera loro, se rimamgono qui fra 2 giorni sono di nuovo a giro a vendere droga o a fare peggio, e’ ridicolo diamogli i domiciliari ma a casa loro.

  5. # Marco

    C’è pieno nei boschi intorno a Livorno, sono anche in case abbandonate, si svegliano ora?????

  6. # beppe

    bravo hai ragione si vogliono le foto

  7. # STUFO

    CARO COMPAGNO ANCHE QUESTA VOLTA TI E’ ANDATA MALE PURTROPPO NON POTRAI SCRIVERE A FAVORE DEI TUOI AMICI EXTRACOMUNITARI. CIAO CIAO

  8. # strillozza

    le katane e i coltelli fanno parte del ” kit di integrazione sociale” che ricevono al momento dello sbarco

  9. # Denis

    Bravo Beppe…si vogliono le foto.
    E’ giusto che quando dei criminali/spacciatori maggiorenni vengono arrestati siano pubblicate le loro foto e generalità.
    Vorrei essere in grado di poter portare mio figlio al parco ovvero a giro per la mia città e poter riconoscere se mi trovo nelle vicinanze di un malfamato.

  10. # Massimo

    certo ..dalle iniziali…sembra che ci troviamo di fronte alla solita marmaglia…

  11. # ema

    Ma che facevano di male poverini,la katana serviva sicuramente per tagliare alla base i funghi nel bosco x non scopare l’ecosistema boschivo

  12. # Stefano

    Bravi Carabinieri!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  13. # freefree

    Occhi aperti quando andate a fare funghi , ci sono i tagliagole dentro i boschi

  14. # ANDREA

    ma i funghi c’erano????

  15. # Leo

    Una volta era possibile andare in quei boschi a spasso col cane…ora chi si azzarda più ?
    A proposito ma se li mettono ai domiciliari li lasciano nella tenda ??

  16. # franco

    propongo che vengano espulsi con processo nei paesi di origine e detenzione nei paesi di origine.
    Hanno cambiato la Costituzione… possono anche modificare la norma che il reato , a discrezione dei giudici, venga giudicato ed eventualmente scontato nel paese di appartenenza.
    Questo significherebbe snellire la giustizia.. senza indulti o condoni !!!

  17. # ivo

    Coplimenti e molta riconoscenza a Carabinieri tuttavia preghiamo chi di dovere affinchè faccia tutto quanto è possibile per espellere questi venditori di morte che uccidono i nostri giovani!!!!

  18. # Sciangaino

    Cari amici carabinieri ma cosa ammattite a fare tanto il giudice di turno fra 32 secondi li rimette a giro

  19. # Provo Catorio

    Ma ai ” vostri giovani” lo ordina il dottore ?

  20. # franco

    espulsione coatta ( cioè accompagnata), processo e condanna nel paese di origine, non nel paese dove è stato commesso il reato. Questo eviterebbe ingolfamento delle carceri e ricorsi a sciagurati indulti.
    Se è stata modificata la Costituzione, perchè non è possibile una legge ?

I commenti sono chiusi.