Inversione a U sul viale Italia e lo scooter non riesce a evitare lo scontro

di gniccolini

Mediagallery

LIVORNO –  Una pericolosa inversione a U sul viale Italia ha causato un brutto incidente intorno alle 13.30 di questo lunedì 26 agosto. Un uomo di circa 35 anni a bordo del suo scooter People non è infatti riuscito ad evitare lo scontro con la Ford Focus che stava compiendo questa pericolosa manovra uscendo dal parcheggio all’altezza di via Forte dei Cavallegeri. Lo scooterista per cercare di scampare all’impatto si è intraversato perdendo così il controllo del mezzo a due ruote andando a urtare con la testa (protetta dal casco) contro la fiancata sinistra dell’auto guidata da una donna di circa 70 anni.
Sul posto è intervenuta l’ambulanza della Misericordia di Antignano con medico a bordo. L’infortunato è rimasto dolorante a terra ma fortunatamente cosciente, ed è stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso di Livorno dopo essere stato soccorso con le procedute di sicurezza imposte dalla situazione.

Riproduzione riservata ©

57 commenti

 
  1. # nini

    Cara signora consegna la patente, da domani a piedi al massimo col bus!! ma come si fa!???!

  2. # emilio

    anziani state a casinaaa!!! Andate a farvi una bella pedalata e buttate via la patente!

  3. # giacomo

    …E brava la nostra “nonnetta”

  4. # È novaaaa

    È novaaaa…donna….e anziana…mix fatale…e non venite a dirmi che è un luogo comune…

  5. # Lucia

    purtroppo è una manovra frequente, vecchi giovani donne uomini… fa parte del nostro senso civico tutto livornese.

  6. # dario

    cosa ci combina l’essere donna e anziana. meglio i giovanotti briai di strizzo il sabato sera ?

  7. # Francesca

    a quanti bimbetti neo patentati l’ho vista fare questa manovra…
    Quanto siete bravi a dar subito contro per l’età,ma questa è una manovra che vedo fare ogni giorno a tantissimi: giovani, vecchi, uomini e donne.

  8. # Victor

    Emilio…spero che diventi vecchietto anche tu…Complimenti per il tuo altruismo. Ma hai presente l’inciviltà di tanti bravi piloti che si aggirano per le nostre strade sia giovani e meno giovani. Pensa prima di sparare sentenze gratuite.

  9. # paolo

    C’é già morto un ragazzo così, vicino all’Ippodromo, ricordate? A parte che è una manovra che non si può fare, perlomeno accertati che non ci sia nessuno! Esami per rinnovo patenti un po’ più serie, no, eh?

  10. # enzo

    E’ una manovra che fanno anche i giovani, appena vedono un posto libero. Noi su 2 ruote non ci considerano.

  11. # bimbone

    sbalgiato…fa parte del nostro senso civico ITALIANO…ognuno pensa per sé…!

  12. # scopaia

    ….pedalata pericolosina anche quella perché se non hai il rispetto dei segnali stradali la prossima volta ci lascia le penne…prudenza ci vuole….

  13. # giulio

    Dopo 69 anni via l’abilitazione a condurre auto, biglietto autobus gratis

  14. # alla frutta

    Anziani diventeremo tutti purtroppo e magari la patente ci può far comodo per emergenze oppure per una semplice spesa. Pensate come farebbe un povero anziano a fare la spesa e portare le buste o l’acqua pesissima. Diciamo piuttosto che la patente le andrebbe revisionata ad un costo irrisorio ogni sei mesi e con selezione seria e accurata non all’acqua di rose. Mio padre ha 76 anni è rispettoso del codice stradale e non ha mai avuto incidenti. Però anche lui si rende conto che il rinnovo è troppo semplice per quelli della sua età.

  15. # armando

    infatti, tutti st… Ma proprio i vecchi che hanno esperienza e diciamo “coscienza”, dovrebbero stare più attenti

  16. # Marco Sisi

    Non è questione d’età, ma di cervello.

  17. # Gisella

    A prescindere dal caso particolare, viale Italia è una strada su cui si corre troppo. La velocità è spesso ben superiore ai 50 km orari (che sono già una velocità eccessiva per questa strada) e i continui sorpassi anche in prossimità delle strisce la rendono estremamente pericolosa anche per i pedoni specialmente la sera. Occorre mettere un limite di 30 km orari e farlo rigorosamente rispettare e gli incidenti diminuirebbero drasticamente!

  18. # aldo

    Se si mantenesse sempre la distanza di sicurezza dal veicolo che ci precede, come prescrive il codice della strada, tanti incidenti non accadrebbero ma a Livorno è più ganzo chi va più veloce ed il codice è solo un optional che rispettano solo i fessi.

  19. # ioannis

    Purtroppo Livorno è questo e molto altro..

  20. # pira maria

    carissimo ho 74 anni guido da 52 anni e sono una insegnante in pensione di matematica non ho mai causato incidenti sono nella classe di merito più bassa ho una 500 nuova e faccio 10000 km all’anno…ho un solo trucco RISPETTO IL CODICE DELLA STRADA in città faccio 40, non faccio inversioni a u, sulla FI PILI faccio 80/90 sorpasso con prudenza e non causo incidenti…forse qualche giovanotto scapestrato dovrebbe imparare da me…
    A non correre ed a capire che è meglio perdere un attimo della vita che la vita in un attimo

  21. # Francesco

    sono perfettamente d’accordo! Autobus gratis e grosso sconto su treni e pullman

  22. # maila

    Ho visto fare una manovra ad una donna giovane sul viale Italia e poi ci rideva anche. Ma la polizia non c’è mai nelle vicinanze. Senza contare quelli con il telefonino alla guida sia di autio che di scooter. Io ritirerei la parente a vita. Altro che punti. Si ma nel cervello

  23. # LazzarOne

    Non c’entra niente l’età, anche il più prudente dei guidatori può commettere un errore una volta nella vita che potrebbe causare un grave incidente. Bisogna intervenire per tempo affinchè tratti di strada dove avvengono spesso manovre pericolose come questa vengano messi in sicurezza dagli organi competenti, in questo caso uno spartitraffico o un altro tipo di dissuasore avrebbe potuto evitare il problema riducendo il rischio a zero.

  24. # marco

    ma hai letto che la macchina ha fatto inversione a U o la lettura è diventata superflua ???

  25. # LIVORNO

    è infatti di fare inversione a U lo dice il codice della strada… ma cosa dici è??? ora è colpa del motorino??

  26. # Luciano

    L’età c’entra ma non è l’unico elemento da analizzare.
    La pericolosità della strada pure, ma è pericolosa perché si va da matti + o – tutti, e non perché mancano sparti traffico etc etc che le + delle volte uccidono ulteriormente.
    Ma l’inversione ad U è stra pericolosa e strafatta da molti, e lo è in quanto il motociclista pensa che l’auto parta per la sua corsia, quindi si allarga per sorpassarla ma solo all’ultimo si può accorgere della manovra assurda ecco perché capita spesso che ci smusiamo, in quanto non la si può capire se non all’ultimo, quindi non si rallenta a sufficienza e via.
    È una manovra che non va fatta MAI!!
    Ma la fanno dappertutto in ITALIA e non solo a LIVORNO!

  27. # massimo

    sabato scorso località Sassoscritto una signora giovane alla guida con altri passeggeri a bordo,traffico in fifa in movimento,non trova parcheggio e pensa di fare una bella inversione ad U su strada con doppia linea continua. Presenza di vigili urbani a circa 50 metri che un si accorgano di niente perchè impegnati con altra auto. Tutto va bene .
    Chi scrive per lavoro ha consumato ben 14 auto e nella classe di merito dell’assicurazione sono al minimo ed ho quasi settantanni.

  28. # aldo

    Non ho detto che è colpa del motorino, ho detto che se si andasse a bassa velocità si potrebbero evitare il 90 per cento degli incidenti, anche quelli causati da errori altrui e che se fosse rispettata la distanza di sicurezza gli incidenti quasi si azzererebbero, ma sembra che andare piano e rispettare il codice sia prerogativa dei fessi!

  29. # Aug

    Anche tu se ti va bene diventerai anziano!! Prevedi di rimanere a casina? Come dici?

  30. # Antonio

    Biglietto dell’autobus gratis se però ci fosse un servizio decente,non come ora che passa un autobus ogni 20 min (se va bene).A Londra passa un autobus ogni 2 min e lí, taxi a parte si vedono pochissime macchine.

  31. # floyd

    Sinceramente non vedo cosa c’entri l’età. Fare l’inversione a U non è sinonimo di una incapacità, anzi… Peraltro “70 anni circa” non significa “vecchio” o incapace di guidare. La bravura e l’attenzione alla guida dipendono dalla persona. E poi a dire il vero manovre del genere sono semmai tipiche dei più giovani… Se poi mi dite che a una certa età sarebbe d’uopo rifare l’esame di guida se ne può anche parlare.

  32. # Tommi

    Credo che questo incidente prevarichi l`etá, nel senso che questa signora come lo ha fatto ora a 70 anni lo faceva anche quando ne aveva 20, possono invecchiare i riflessi ma il codice della strada é sempre quello

  33. # lorenzana

    Signore infatti ci sono diverse tipologie di persone anziane…lei e’ una delle poche che si può permettere di guidare…poi vi sono quelle che devono attaccare la patente al chiodo e infine quelle che la patente li va strappata…masdimo rispetto per lei cosciente che guida senza osare consapevole che i riflessi non sono più quelli di una volta

  34. # fabio

    caro Antonio come sei bravo a far viaggiare gratis la gente. ricordati che a Londra le corsie preferenziali sono libere e non come qui che ci passano tutti e ringazia il Ctt che ti porta a giro

  35. # Mirko

    Dovrebbe essere la prima cosa che insegnano a scuola guida il problema e’la leggerezza con qui ti danno la patente

  36. # coma

    Strano! A me l’altro giorno davanti ai Tre Ponti uguale, ero in scooter, inversione a U di un anziano, e io manca poino mi ci sghigno, e lui voleva avere, ovviamente, ragione, era anche incavolato… bah.

  37. # Ginevra

    70 anni, 18 o 45 non fa la differenza se si rispetta il codice della strada, in quel punto c’è la doppia striscia continua, dico solo che è andata bene nel senso che il ragazzo in moto non ha subito gravissime lesioni e per fortuna, ma quando si guida affidarsi alla fortuna mi sembra un gesto un po’ azzardato, usare il cervello a mio parere è la scelta più azzeccata.

  38. # Alessandro

    La vorrei vedere lei che fa 40 in città… ma per favore! Lei ha detto “non ho mai causato incidenti”, non ha detto “non ho mai avuto incidenti”… se l’hanno tamponata mentre faceva 40 forse “indirettamente” qualche incidente lo ha causato…

  39. # Daniele.

    Che commenti assurdi…l’età non conta, conta solo se al posto del cervello ci sono patate fritte. È nel caso in questione giudicate voi chi avesse patate fritte.

  40. # lorenzana

    Ma cosa stai dicendo…dov’e’ scritto che il motorino andava forte..? Non mi sembra di averlo letto…

  41. # Il Moralizzatore

    Ci credo 40 in città 80 sulla Fi-Pi-Li dimmi te quando mai fai un soprasso…:-p si scherza eh

  42. # Sabry

    Aldo da mi retta ammetti che hai sparato una cavolata. Le inversioni a U sono la cosa più pericolosa che un automobilista possa azzardarsi a fare, non ci sono scusanti

  43. # Supposta

    caro professore, il codice della strada dice che la velocità non deve costituire pericolo (elevata) e intralcio (bassa), per cui anche chi guida lento in città o nelle extraurbane primarie come la FI.PI.LI non creda di essere in regola. Sicuramente Lei non sarà uno di quelli scellerati che fanno una manovra folle come in questo caso.

  44. # Valentina

    Boia, sei davvero ganzo sai… Invece voi uomini tutti esperti piloti,giusto? Ma levati vai…

  45. # Nemo

    Hai fatto inversione a U per il tuo egoismo su una strada come il v.le Italia. A me una persona come te, 30 anni fa, sull’Aurelia ex Fiat ha rovinato la carriera. Devi pagare caro. Revoca patente.

  46. # max

    RICORDATE , PRIMA DI FARE TANTI DISCORSI , CHE TUTTI SI INVECCHIA ( SPERIAMO IL PIU’ A LUNGO POSSIBILE ) E QUANDO ARRIVATI A 75 / 80
    ANNI SENTIRAI …I VECCHI A CASA , SAREI CURIOSO DI SAPERE COSA PENSERAI . LA TERZA ETA’ ( GIA’ MEGLIO ) VA VISSUTA CON L’ATTENZIONE DELLA GIOVENTU’…

  47. # capricornina

    Il discorso dell’età ci combina ma relativamente. Come non si tratta del discorso delle inversioni che non si possono fare perché te le insegnano anche a scuola guida. È il discorso che dovremmo essere un po ‘ di più coi piedi per terra e renderci conto che non siamo sempre i padroni della strada noi che guidiamo, che abbiamo altri intorno e che non siamo tutti Schumacher.
    A mio modesto parere possiamo dire che se però i mezzi pubblici funzionassero meglio, ci sarebbero sicuramente dei pericoli in meno per le strade (dico questo perché ho girato parecchi paesi europei e non siamo quasi roba da terzo mondo).
    Poi ovviamente penso che gli esami per la patente da una certa età in poi dovrebbero comprendere anche una pratica…

  48. # walter

    Caro Aldo sono il padre del ragazzo del motorino. Se credi davvero a ciò che dici…smetti di andare in auto perché non sai assolutamente né leggere né parlare.

  49. # Marco9

    Dai 70 anni in su visita ogni 6 mesi, massimo ogni anno per rinnovare la patente..ma visite serie..e dopo i 75 basta patente; con tutto il rispetto, ma per una persona over 75 che è ancora lucida e corretta al volante ce ne sono almeno 20 che non sono in grado: è inutile fare i buonisti, a 75 anni i riflessi non ci sono come prima. però d’accordo che serve un’alternativa per queste persone..come un servizio pubblico di bus efficiente..o almeno DECENTE.

  50. # Victor

    Una curiosità con le nuove leggi inerenti l’eta’ lavorativa con il tempo sara’ portata a ben 70 anni…..mi chiedo se siamo sempre in grado di svolgere le nostre mansioni lavorative allora perché togliere la patente a 69 anni come qualche lettore propone con estrema faciloneria…Ma pensate proprio che a 69 anni la gente sia proprio rinc…..? Il vero problema e’ l’inciviltà ,il menefreghismo verso il prossimo che troviamo sulle nostre strade e soprattutto la mancanza di educazione che questi pseudo Shumacher portano dentro la loro anima.

  51. # pira maria

    mai mi hanno tamponata, (e se succedesse è semore colpa di chi sta dietro) poi pensi che se in città fai 60 o 70 km/h allora sei ganzetto? Io pensi sia meglio andare più piano ed evitare incidenti…poi fai te…

  52. # labronico

    Ma i vigili, che sono sempre sul viale Italia e sul Romito a fare multe per divieto di sosta, potrebbero comunicarci, quante multe e quante patenti hanno ritirato nel 2013 per la “pericolosissima” manovra di inversione ad U che molti automobilisti fanno con estrema disinvoltura?

  53. # Un altro Alessandro

    Glissando il fatto che io le ho dato del lei e lei no le vorrei far notare che uno che fa 60 in città non è sempre un “ganzetto” ma a volte è uno che va a… lavoro (per esempio)! Evidentemente lei ha tutto il tempo per comportarsi da perbenista perfettina…
    Due cose sono fondamentali secondo me: prudenza e attenzione, inutile attaccarsi alle sciocchezze (50 ok, 60 no.ecc). Chi non è prudente o attento si che andrebbe multato! Sa perché non è cosi? …perché sono caratteristiche poco misurabili … a lei che è insegnante di matematica questo aggettivo dovrebbe risultare familiare.
    Comunque l’essere sicure di se e sentirsi estranea a certi inconvenienti e il primo passo per essere un pericolo per se e per gli altri in auto, in bici, a piedi.
    Saluti,
    Alessandro

  54. # 4luglio68

    Fare un inversione a “U” è sempre una manovra critica nel trafficosia che uno abbia 18 anni come 75 anni. Il problema è sempre quello: mancanza di rispetto verso il prossimo e guida stile “videogames” o da “Grand Prix” da parte di tanti.
    A volte uno per quanto stia attento può non vedere il motorino che ti supera a destra…oppure mentre fai retromarcia uscendo da un parcheggio ti vedi sfilare a tutta velocità un motorino/auto/bicicletta contromano e non lo prendi solo per miracolo!!!!

  55. # Andrea

    Chi guidava la macchina dovrebbe pagare come tentato omicidio.

  56. # Antonio

    Caro Fabio,io sono disposto anche a pagare qualcosa in più per il biglietto dell’autobus,ma pretendo che ci sia un servizio ineccepibile che mi permetta di andare in tutta la città senza dover partire 2 ore prima per paura di perdere l’autobus.Qui un biglietto costa 1.10€ e dura 1 ora,a Londra costa 35€ e dura 1 settimana (168 ore)

  57. # Filippo

    Antonio, a Pisa 1.10, a Livorno1.20… Sarai mica pisano??

I commenti sono chiusi.