In balia delle onde, salvati da bagnini e capitaneria. All’ospedale per ipotermia un minorenne

I due bagnini, a bordo di un patino, erano partiti per tentare di recuperarli, ma si sono dovuti arrendere anche loro alle condizioni meteo

Mediagallery

Sono salve 4 persone recuperate a largo di Calambrone da una motovedetta della Guardia Costiera di Livorno e da due coraggiosi bagnini partiti per svolgere il loro pericoloso lavoro. Si tratta di 4 minorenni livornesi che quest’oggi hanno sfidato il forte vento di levante che spingeva verso il largo. La chiamata alla Sala operativa della Capitaneria livornese perveniva alle 11.55, tramite numero blu 1530, da parte di uno dei responsabili dello stabilimento balneare “La Tintarelleria”, il quale segnalava che 4 ragazzi a bordo di un materassino, a causa del vento, erano stati trasportati a largo e non riuscivano, nonostante gli sforzi, a rientrare. Nel frattempo, i due bagnini della stessa struttura, a bordo di un patino, erano partiti per tentare di recuperarli. Dopo aver tratto in salvo la prima persona è sopraggiunto l’ausilio della motovedetta CP 866  che ha individuato i malcapitati, ormai allo stremo delle forze, li ha tratti in salvo a bordo. Una volta sul mezzo della Guardia Costiera sono stati condotti in porto alla banchina motovedette. Per uno dei giovani si è reso necessario l’intervento del 118 ed il successivo trasporto in ospedale per un principio di ipotermia. Fondamentale
La Capitaneria di porto di Livorno ricorda l’importanza del numero blu gratuito 1530 per segnalare ogni tipo di emergenza in mare e richiedere il pronto intervento dei mezzi aeronavali.

Riproduzione riservata ©

11 commenti

 
  1. # Ombretta Lazzeri

    mettono in pericolo la vita degli altri, si parla di minorenni mi domando ma i genitori dov’erano?

  2. # Paolo

    Ma noi eravamo sul patino a quell’ora pochi bagni più verso Tirrenia e non ci sembrava cosi forte il vento…

  3. # animanera

    Meno male un è successo nulla di grave vai!!!

  4. # eddiee

    se un conoscete i venti e le correnti sia superficiali e sott’acqua, non andate al largo punto e basta. varie volte mi son trovato con la tavola e non solo in varie difficoltà quando il mare ti porta fuori non puoi fare nient altro che farti portare e sentire quando e il momento giusto per cambiare rotta.. altrimenti fai fatica e poi è finita..

  5. # RADIODDD

    se un conoscete i venti e le correnti sia superficiali e sott’acqua, non andate al largo punto e basta. Varie volte mi son trovato con la tavola e non solo in varie difficolta quando il mare ti porta fuori non puoi fare nient altro che farti portare e sentire quando e il momento giusto per cambiare rotta.. altrimenti

  6. # BUDIULIKKE

    sbagliando s’ impara , finche va tutto bene , prossima vorta un ci escano col materassino e il vento vai …..

  7. # Attonita

    Io però rimango sempre un po’ stranita quando leggo di queste bravate fatte da minorenni….e mi chiedo ma i genitori di questi bambini o ragazzini dove si trovavano mentre con quella giornata i pargoletti entravano in acqua con il materassino??? Io quando mia figlia va a fare il bagno se non sono con lei almeno la guardo.E se per recuperarli qualcuno si faceva male o peggio ci perdeva la vita??? Una tiratina di orecchie a quelle mamme e quei papà che si dimenticano di avere figli quando arrivano sulla spiaggia gliela darei e poi ricordate che le disgrazie possono capitare a tutti….

  8. # Marcello

    Io ho assistito all’evento da terra. Ma anche i bagnini devono la vita alla capitaneria, perché con il pedalò non sarebbero mai rientrati con quel vento, figuriamo i poi se avessero preso anche i 3 che erano più a largo , il pedalò non li avrebbe mai tenuti in 6. Ma perché non sono usciti con il patino di salvataggio che hanno tutti? Per fortuna è finita bene….. Altro che tirata d’orecchie….. Il mare è sempre pericoloso, purtroppo molta gente lo affronta con leggerezza e capita che ci scappi il morto.
    Speriamo abbiano preso una bella paura e stiano più attenti da. Ora in poi.

  9. # arianna

    Caro Marcello, secondo te se non stavano
    in 6 su un pedalò, come avrebbero fatto a stare su un patino che può ospitare al max 3 persone?????? Quindi prima di parlare pensa. Vorrei vedere se la capitaneria non aiutava i bagnini, se eri la avrai visto che erano quasi alle melorie.Cè solo da ringraziare e basta!!!!! E magari anche un ringraziamento da parte dei genitori male non ci stava.

  10. # Arianna

    Caro Marcello, visto che pensi di sapere, come avrebbero fatto a portare in salvo 4 persone oltre loro , quando un patino di salvataggio può ospitare al massimo 4 persone? Quindi prima di parlare pensa!!!! Meno male che la capitaneria è intervenuta perché i bagnini prima di partire avevano già avvisato la medesima. E’ visto che eri li avrai notato che erano molto vicini alle Melorie, quindi fatti du’ conti!! C’è solo da ringraziare che siano stati visti e salvati. E’ un ringraziamento dai genitori ,forse, male non ci stava!

  11. # Arianna

    caro Marcello visto che pensi di sapere, come avrebbero fatto a portare in salvo 4 persone oltre loro, quando un patino di salvataggio al max può trasportare 4 persone????? Quindi prima di parlare pensa!!!!!! Meno male che la capitaneria e’ intervenuta xché i bagnini prima di partire avevano già avvertito la medesima. È visto che eri li avrai notato che erano vicini alle melorie quindi fatti du conti. C’è solo da ringraziare che siano stati visti e salvati!!!!!! E anche un ringraziamento da parte dei genitori, che non c’è stato, male non ci stava!!!!

I commenti sono chiusi.