Giocano con il fuoco alla pompa di benzina e scoppia la rissa con il gestore

di gniccolini

Mediagallery

LIVORNO – Un gruppo di giovani di età compresa tra i 20 e i 30 anni si è reso protagonista in negativo di un brutto episodio andato in scena ieri pomeriggio, intorno alle 19,30, alla pompa del distributore di benzina Q8 ad Antignano. Stando alla ricostruzione di chi è intervenuto per sedare gli animi, tutto sarebbe iniziato dopo che alcuni ragazzi avevano appena terminato di riempire il serbatoio delle loro auto per recarsi insieme ad una serata dedicata a un amico.
Alcuni di questi, prima di rimettersi in marcia, si sono rinfrescati con un deodorante spray. Fin qui niente di male se non fosse che un altro giovane, per uno scherzo assolutamente fuori luogo, ha deciso di tirar fuori il suo accendino e di far partire la fiamma vicino al deodorante spray sprigionando così una piccola fiammata vicino proprio alla pompa di benzina.
Gesto questo che ha mandato su tutte le furie il titolare dell’area di servizio il quale è andato a lamentarsi con i ragazzi per il rischio appena corso accostando la fiamma alle pompe.
Le rimostranze del gestore però non sono state ben gradite dai giovani che hanno ben visto di spintonare l’uomo mettendogli le mani addosso fino a farlo cadere sull’asfalto e fargli sbattere la testa.
Sul posto sono intervenute un’ ambulanza dell’Svs e i volontari della Misericordia di Antignano. Il gestore della Q8 è stato curato sul posto e trasportato al pronto soccorso per un trauma cranico.

Riproduzione riservata ©

40 commenti

 
  1. # cavo

    menomale sono sterile e figlioli un ne fo!

  2. # liburnico

    e’ cosi’ e restera’ cosi’… povera Livorno…

  3. # Il Moralizzatore

    l’arroganza e l’inciviltà dei cosi detti nuovi giovani è disarmante.
    Probabilmente bisogna rivedere i nuovi sistemi educativi e tornare a quelli di una volta.

  4. # labrone65

    Tante pedate e vedrai ni passa le ruzze a questi …

  5. # mima

    la mamma degli imbecilli è sempre incinta

  6. # Andrea B.

    La mamma degli idioti è sempre gravida! -.-‘

  7. # Lorenzo Il Censore

    Diceva Einstein: “Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana…” Ma ora si sta davvero esagerando. Potevo forse capirli, e ripeto il forse, se avessero avuto dai 13 ai 16 anni, età di cavolate tra amici, ma sono pure dei ventenni.. che pena.

  8. # Ale

    Allora questi vanno presi e messi un paio di annetti ai lavori socialmente utili. Io avrei preferito altri tipi di punizione, ma tanto sarei stato subito indicato come nemico della comprensione e della livornesità!

  9. # Gino

    Un concentrato di incoscienza, ignoranza, maleducazione, mancanza del rispetto, prepotenza.
    Considerato che i distributori hanno l’impianto di sorveglianza, spero che questi signorini, siano arrestati IMMEDIATAMENTE per procurate lesioni e procurato rischio di incendio e danno a cose e persone.
    Forse rinchiusi in cella giocheranno meno col fuoco e avranno modo per calmarsi.

  10. # Marco

    Che idioti e più idioti i loro genitori che non hanno insegnato come si sta al mondo….spero vengano arrestati per tentato disastro

  11. # Alfonso

    Ho letto bene? 20-30anni?….Ma a quell’età non si và a donne?….Poveri giovani!!!!!

  12. # nostradamusse

    che crani… solidarietà al benzinaio.

  13. # Simone29

    il caldo fa male….

  14. # Marco

    e si cari concittadini, la mamma degli imbecilli e’ sempre incinta!!

  15. # Urdo

    I soliti vigliacchi che saltano addosso in 10 contro una persona, poi presi da soli diventano degli agnellini con la coda fra le gambe, se avete tanta voglia di picchiare, andate in palestra a fare un po di MMA, ma forse il coraggio non e` proprio una vostra virtu`, meglio tutti contro uno..Prima o poi lo troverete quello che vi accartoccia, spero che vi denuncino per lesioni gravi aggravate con tanto di risarcimento danni, a voi bisogna toccarvi il portafoglio per farvi capire quello che siete!

  16. # Urdo

    Spero che con il risarcimento danni che chiederà il titolare dell’area di servizio, voi paghiate per i prossimi 15 anni… solo cosi` potete capire e dare il giusto peso alle vostre azioni!

  17. # Dario

    A 30 anni si presuppone che sia l’età per formare una famiglia e questi giocano come dei bambini incoscienti, cos’altro bisogna dire se non che sono senza cervello?

  18. # alla frutta

    Mi hai tolto il commento. È la stessa cosa che penso io. Fa una cosa del genere la mi figliola prende tanti di quei nocchini! E poi come minimo la portavo personalmente a chiedere scusa al benzinaio.

  19. # jobbee

    MAI DISCUTERE CON UN CRETINO,TI PORTA AL SUO LIVELLO E TI BATTE PER ESPERIENZA, diceva a me il mio capo della sicurezza aziendale.
    Un consiglio futuro al povero gestore a cui va la mia solidarietà; in questi casi quando si ha a che fare con un gruppo di deficienti, mantenere la calma, telefonare al 112 senza farsi notare, (oramai il cellulare in tasca ce l’ abbiamo tutti) e successivamente avvicinarsi ai soggetti in modo amichevole, per non farli allontanare e chiedere spiegazioni del gesto in attesa della pattuglia. Poi al resto ci pensano i militari :_) e successivamente se richiesto consegnare i filmati delle telecamere.

  20. # giogio

    Ci sono le telecamere! Spero…

  21. # labrone65

    Io forse ragiono da vecchio, però bella mi’ naia, a 19 anni volevi o no ti dovevi allontanare da casa per un’anno se eri nell’esercito, o un’anno e mezzo se andavi in marina. A tanti gli ha fatto passa le “ruzze” e comunque a trent’anni eri già babbo e un’avevi tanto tempo di fa lo scemotto a giro

  22. # Brontolo

    Certo a 30 anni hanno raggiunto un bello scopo nella vita. O frustrati andate a lavorare fatevi una famiglia e mettete la testa a posto…

  23. # Jack Alcatraz

    Sì, quando c’era “Lui” e i treni arrivavano in orario, e dìo lèvati!!!

  24. # frabarzz

    una giustizia con la certezza della pena,tipo codice Hammurabi ,se non erro,sarebbe un ottimo deterrente per chiunque avesse voglia di mancare di ripetto al prossimo

  25. # Sde

    Unica punizione levargli un bel po’ di soldi dal portafoglio, a loro o ai genitori se mantenuti (come probabile) tanto la galera nel nostro bel Paese non la fa piu’ nessuno…

  26. # Gianluca

    quest’inciviltà dipende molto spesso dai genitori.

    Menomale non vivo più a livorno ed i loro figli non frequenteranno i miei…

  27. # ruto

    Il problema è uno solo…domani leggeremo la dichiarazione dei genitori di questi “signorini”…”ma è un bravo ragazzo”, “è una ragazzata” “si è avuto tutti 20 anni”…mai uno che dica : ho educato un figlio così, sono un fallito, mi scuso con il mondo…punitilo!

  28. # Vittorio

    questa è l’educazione che gli hanno insegnato i genitori, la colpa è tutta loro, i miei mi hanno sempre detto di rispettare chi lavora.

  29. # Franco

    Gentile signore la prego di non commentare questo articolo senza essere a conoscenza dei reali fatti accaduti,purtroppo l’articolo non segue il reale sviluppo dei fatti e naturalmente tutto é spiegato contro i giovani, a me dispiace dirlo ma spesso le persone si permettono di giudicare basandosi su cio che gli viene raccontato

    Cordiali saluti

  30. # Claudia

    Ma perche’ pensate che le vostre parole lette dai genitori trovino supporto? avranno tolto loro l’iphone l’ipad ecc e per 1 settimana non prenderanno i 100€ che gli servono per girare a fare i bulli con la gente che i soldi se li suda! Io a 14 anni lavoravo zitta e muta e le bravate erano bere una birra di nascosto alle feste ai Pancaldi e che ciaffoni se mancavi di rispetto ad un adulto, ma sai lavorare e’ da poveri meglio essere idioti ricchi in giro!!!!

  31. # labrone65

    Gentilissimo Franco,io ho commentato quello che è scritto nell’articolo,quindi se ha qualcosa da dire lo deve dire alla redazione e non a me.Mi pare presuntuoso da parte sua dire a me,e solo a me,di non commentare un articolo visto che di commenti simili ai miei ce ne sono altri.

  32. # Il Moralizzatore

    è interessante sapere che per te “tempi di una volta” fa rima con ventennio evidentemente ne senti la nostalgia, io + semplicemente mi riferivo a 20/30 anni fa, quando le cavolate le facevamo anche noi ma una volta beccati si chideva scusa.

  33. # Il Moralizzatore

    Ancora la sfera di cristallo non ce l’abbiamo e quindi ci limitiamo a commentare quello che leggiamo, se è cosi informato ci dica come sono andati i fatti.

  34. # ciuco74

    Genitori????? a 20-30 anni?????? Beh questi commenti valgono per i minorenni ma non certo per un gruppo di adultissimi uomini in grado di capire il giusto e sbagliato delle cose….dovevano immediatamente rientrare in macchina alla velocità della luce e chiedere scusa in coro per la cavolata compiuta, pregando il gestore di non contattare le forze dell’ordine in quanto avevano compiuto un gesto ‘goliardico’ (per non dire perggio) senza pensare alle conseguenze.(sempre che le cose siano andate come descritte nell’articolo!!)

  35. # Kiko_g

    …ci vorrebbe una punizione esemplare

  36. # sirvia

    mettici te a conoscenza di come sono andate realmente le cose..

  37. # 4luglio68

    Punizione???? tenerli a lavorare gratis, tutto il pomeriggio, sotto il sole per un mese a metter benzina e lavare vetri!!!

  38. # Antò

    I figli rispecchieranno tutta la vita quello che gli insegni, e comunque anche a quarant’ anni se fanno stupidaggini una bella lavata di testa si può sempre fare.

  39. # animanera

    Città che vai….incivili che trovi!!!

  40. # Franco

    Mandaci i tu figlioli a lavare i vetri

I commenti sono chiusi.