Evade con un coltello e guida scooter (rubato)

Mediagallery

Evade dai domiciliari e viene sorpreso in sella a uno scooter (rubato) con tanto di coltello. E’ accaduto intorno alla mezzanotte del 2 ottobre. La volante stava transitando nei pressi di via dei Falchi quando ha notato lo scooterista proveniente da Limoncino in direzione Valle Benedetta che alla vista della polizia si è fermato sul ciglio della carreggiata scendendo dal mezzo. Tale gesto ha insospettito i poliziotti che hanno raggiunto l’uomo chiedendogli il perché si fosse fermato in quel punto isolato e privo di illuminazione e se fosse in possesso de documenti del mezzo e dei propri documenti personali. A queste domande, lo scooterista è apparso in forte stato di agitazione e particolarmente insofferente al controllo, tanto che ha tentato una breve fuga bloccata sul nascere.
Effettuati gli accertamenti sul mezzo, uno scooter Yamaha Cygnus, lo stesso è risultato rubato il 21 settembre. Accompagnato in questura è poi emerso che il 42enne aveva a carico l’obbligo di detenzione domiciliare e che stava guidando senza patente con in tasca un coltello a serramanico con impugnatura plastica subito sequestrato. E’ stato quindi tratto in arresto per il reato di evasione e indagato in stato di libertà per ricettazione.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # Federigo II

    Ancora libero di girare magari armato di coltello per rubare meglio? Mi raccomando stasera un bel furtarello di un altro scooter e se vedi la polizia , un bel sorriso di cortesia!

  2. # cittadino

    Deh… Quando si parla di evasione si pensa subito a fughe rocambolesche da film… Vedrai se era alle sughere se ne stava bonino!

I commenti sono chiusi.