Colpo con “spaccata” nella notte alla sala slot

di gniccolini

Mediagallery

Ancora un colpo della “banda della spaccata” messo a segno questa notte intorno alle 2 in via dei Pelaghi ai danni della sala slot Game Net  Entertainment (clicca sul link in fondo all’articolo per guardare le immagini della fotogallery). Dopo i furti dal tabaccaio e il tentativo di sradicare il cancello alla Opel di Stagno ecco che i ladri hanno colpito questa sala giochi rubando una slot machine. Sul posto è intervenuta casualmente una pattuglia della “Vesuvio 2” di passaggio nella zona la cui guardia giurata non ha potuto far altro che constatare la devastazione dell’ingresso e contattare, come da procedura consentita dalla legge, il proprietario e le forze dell’ordine pur non essendo il fornitore del servizio di sicurezza della sala slot Game Net.
I malviventi hanno agito in pochi minuti (circa 3) e hanno divelto anche i massicci blocchi di cemento posti a difesa dell’ingresso proprio per evitare questo genere di colpi. Come si vede nei filmati consegnati ai carabinieri, ad agire sono stati in tre, parzialmente camuffati con un cappuccio di una felpa in testa.
Due si sono occupati di spostare i massi di cemento mentre l’altro complice a bordo di una Punto bianca ha sfondato la vetrina in retromarcia colpendo l’ingresso ripetutamente per tre volte finché l’ingresso non si è completamente distrutto lasciando libero il varco. Una volta senza protezioni, due di loro si sono intrufolati e hanno sradicato e caricato una slot sulla macchina che poi è sfrecciata via nella notte facendo perdere le sue tracce. Sulle immagini dei filmati stanno indagando i militari dell’arma per cercare di risalire il prima possibile agli autori del furto.

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # INCAZZATO

    E LA MOVIDA NOTTURNA DEI DELINQUENTI CONTINUA ED E’ IN AUMENTO. MA VA BENE COSI’….

  2. # masssi65

    Questi “signorini” sono gentaglia senza scrupoli ogni cosa che trovano davanti la travolgono.ma tanto prima o poi li “beccano”,il problema però è il dopo!

  3. # matteo

    Quando rubano nelle sale slot non mi dispiace per niente, non sono nient altro che un modo per far soldi mandando in rovina gli altri. il gioco d’azzardo, che tra l’altro è monopolio di stato fa guadagnare allo stato decine e decine di MILIARDI l’anno. Quindi in questo caso c’è da chiederci, chi sono i veri delinquenti? Meditate

  4. # Arriva il cetriolo...

    Concordo in pieno.

  5. # Libero

    Guarda che nessuno ti costringe a giocare d’azzardo, sei liberissimo di non farlo, non cercare scuse.

  6. # Libero

    Guarda che essuno ti costringe a giocare d’azzardo, sei liberissimo di non farlo, non cercare scuse.

  7. # Fra' poino

    Condivido in buona parte Matteo ma nessuno ti impone di rovinarti con le slot anche se dici la verità che lo stato da sempre lucra sul gioco anche quando questo diviene piaga sociale , ora quasi a prenderci in giro fanno la pubblicità in tv con lo spot “gioca responsabile” …se fossero responsabili non giocherebbero affatto !

  8. # Roberto

    Matteo, sono d’accordo: le sale slot campano sulle disgrazie dei poveracci, per lo più, che sono disperati e sperano, e giocano non rendendosi conto che i meccanismi di queste macchinette sono sofisticatissimi e sono programmati per far perdere il giocatore.

  9. # JONNY

    SON SEMPRE GLI STESSI CHE GLI FANNO LA “RIMBALZATA” IN QUESTURA ED IL GIORNO DOPO SONO DI NUOVO LIBERI A FAR DANNI, SIGNORI QUESTA E’ L’ITALIA E PER ORDINI SUPREMI E COSI’ DEVE ANDARE UN C’E’ VERSO.

  10. # Boscorelli

    Mi piacerebbe che il nuovo sindaco cominciasse a dare dei segnali (di concerto con gli organi preposti delle forze dell’ordine), con iniziative ed interventi per garantire la SICUREZZA.dei cittadini livornesi ed eventualmente sapere se ha un piano o programma su tale argomento.

  11. # Enrico

    BASTA FURTI BASTA BASTA BASTA

  12. # Livorno citta aime' aperta

    Sindaco ci aiuti vogliamo vedete le volanti per strada bisogna investire sulla sicurezza prima di tutto il lavoro e la riqualificazione della città

  13. # Roberto liuzzi

    Oh tutti a lamentarsi ma quanti di voi farebbero le ronde come fanno su al nord a presidiare le zone dove vanno a fare sempre sti colpi io di mio ci metto nome e cognome e sono a dispozione perché a me è già successo di avere i ladri il prossimo potresti essere tu

  14. # matteo

    Libero io non cerco scuse, la verità é che lo stato guadagna sulla miseria altrui. E in questo caso mi fa piacere che qualcuno abbia rubato soldi presi con l’inganno, perché di questo si tratta.

  15. # matteo

    Non vedo perché i cittadini debbano mettersi a fare le ronde, per la sicurezza paghiamo già fior di quattrini in tasse per le forze dell’ordine e militari. Forse sarebbe meglio invece di mandare soldati in Afghanistan per niente, si impiegassero uomini e mezzi per combattere le mafie che ormai sono diventate incontrastabili, tra un po’ verranno a chiedere il pizzo anche ai commercianti del resto d’Italia…… Siamo un paese che…. Meglio non pensarci troppo.