Chiuso centro di medicina estetica, avvisato Groupon. Cna: “Ancora troppo abusivismo in città”

La struttura non potrà riaprire finché il medico non avrà ottemperato a tutte le prescrizioni

Mediagallery

LIVORNO – A seguito di un sopralluogo congiunto con l’Asl 6, la Polizia Municipale (nucleo Polizia Commerciale) ha fatto chiudere ieri un centro di medicina estetica in via Ricasoli 126. Il medico, L. A. P. le sue iniziali, è stato trovato privo della SCIA (autorizzazione che deve essere chiesta al Comune) per effettuare interventi di filler all’acido. Inoltre lo studio era privo delle certificazioni per gli apparecchi elettromedicali con i quali il medico effettuava cavitazioni, plesso terapia, depilazioni definitive e altri interventi di estetica. L’Asl ha inoltre riscontrato che l’impianto elettrico del centro medico non è a norma, che mancano l’impianto antincendio, le luci di emergenza, e che la struttura è del tutto priva dei necessari requisiti igienico-sanitari.
Nello studio è stata trovata anche una lavoratrice in nero. La Polizia Municipale ha dunque notificato ieri l’ordine di chiusura e sanzionato il medico per 3100 euro per mancanza di SCIA (ai sensi dell’art.19, sanzionato dall’art 27 della Legge Regionale 51/2009.
La struttura non potrà riaprire finché il medico non avrà ottemperato a tutte le prescrizioni. Inoltre è stata mandata comunicazione dell’avvenuta chiusura del centro a Groupon (un sito di acquisti di gruppo che consente di avere sconti su determinati prodotti per periodi limitati), attraverso il quale il medico vendeva dei pacchetti per il filler a costi ribassati. E’ proprio a seguito di una segnalazione da parte di una agente della Polizia Municipale di Pisa, la quale aveva acquistato un pacchetto su Groupon, oltre che da una ulteriore segnalazione da parte dell’ufficio Commercio del Comune, che è scattato la settimana scorsa il controllo sul centro medico.

La Cna: “A Livorno ancora troppi rischi per la salute da estetica abusiva. Occhio anche alle offerte stracciate su internet: potrebbero rivelare brutte sorprese”
“Troppi rischi per la salute a Livorno dovuti ad irregolarità in attività legate all’estetica”: così Donatella Calò, coordinatrice delle estetiste Cna, commenta la nuova chiusura di un centro, questa volta di medicina estetica, in cui la polizia municipale ha riscontrato irregolarità sia di carattere igienico sanitario che lavorative. “L’attività di segnalazione anche da parte dei cittadini da noi sollecitata, sta dando i suoi frutti – commenta Calò – e dopo un centro estetico abusivo è giunta questa nuova operazione, che non ci sorprende: quando si vedono su internet offerte a prezzi incredibilmente stracciati, occorre essere sempre molto cauti nell’acquisto; determinate prestazioni, oltre a richiedere le necessarie autorizzazioni ed i necessari requisiti igienico sanitari, richiedono professionalità e ore di lavoro: tutti elementi che difficilmente si possono coprire con una manciata di euro. Ancora una volta i clienti rischiano e non poco, sulla propria pelle. Niente da togliere alle promozioni che una attività può fare, ma queste, a quei prezzi, non possono che essere limitate nel numero e nella durata, altrimenti – conclude Calò – i conti per una impresa regolare non possono tornare e sotto si nasconde per forza qualcosa”. La Cna continua quindi la sua opera di sensibilizzazione verso gli utenti e le aziende, affinchè vengano segnalati i casi di presunte irregolarità, segnalazioni non anonime, ma che rimarranno tali nei confronti degli organismi preposti al controllo, assumendosene la titolarità la Cna stessa.

 

 

Riproduzione riservata ©

28 commenti

 
  1. # Noir

    Certa gente merita la galera….rovinano le persone…..e adesso criticate pure il mio pensiero……

  2. # Jhonfante

    Non aveva neanche la scia. Come si fa a lavorare senza scia proprio non lo so

  3. # Jhonfante

    Neanche la scia? Dove andremo a finire proprio non lo so

  4. # antony

    3100 euriiiii?…… e andava arrestato!!!!! …..

  5. # asciugati

    boia dè . la scia c’era ed era fatta da tutti quei “brodi” che acquistavano su groupon i buoni per i filler a quel prezzo !

  6. # vladi

    scherzate, ma i rischi possono essere grossi quando si tratta di interventi invasivi: dall’epatite in su, per non parlare di danni estetici.pensate a laura antonelli, che è stata completamente rovinata

  7. # Marco

    Questo episodio non deve screditare tutti quei centri medici , che a livorno ci sono, che effettuano medicina estetica con personale qualificato ( medici con tanto di abilitazioni e specializzazioni) , e attrezzature all’avanguardia e strutture idonee , questo quanto dovevo per esperienza e conoscenza .

  8. # fabrizio

    sarebbe l’ora di controllare anche gli studi degli odontotecnici che si spacciano per dentista magari proponendo forti sconti.

  9. # Arianna

    Come sempre, solamente dopo 2000 segnalazioni la polizia ha fatto qualcosa…:S

  10. # ???

    Fermare ciarlatani o chi cmq non svolge le attività con le certificazioni in regola…… ma la Calò, coordinatrice delle estetiste, cosa cavolo mette bocca sulla questione di un centro MEDICO?????

  11. # carlo

    e lo dovevano controllare prima…chi si fa mette le mani addosso da uno senza scia?

  12. # carlo

    chissà quanti guai ha combinato…impunito…

  13. # carlo

    Avevo sentito dire anche io in giro per la città da uno che doveva fare la mappatura dei nei in via Ricasoli che c’erano due tizi un medico e un dentista che facevano la professione con leggerezza combinando dei guai a Livorno in via Ricasoli e via Grande e mi pare anche su Firenze e provincia. Su groupon ma quello l’aveva comprato su bazak o su Glamoo insomma ce ne sono in giro di personaggi. Controllino a modino de.

  14. # enrica

    E’ capitato anche a me per una mappatura in un centro estetico in via Ricasoli ma il medico mi ha dirottato da un dentista di firenze che pare faccia questi trattamenti, ancora non l’ho fatto. Poi avevo preso anche un coupon per cavitazioni ma ancora non ne ho fatto una però la ricevuta me l’ha fatta con il mio codice fiscale e il codice di groupon e mi era parso strano. Ho cercato anche io su internet e pare siano altre segnalazioni su siti anche stranieri.Ora chiedo il rimborso!

  15. # dina

    ma infatti nessuno scredita i centri estetici o di medicina estetica che anzi, ben venga.
    anzi, stoppare gli abusivi o comunque chi lavora senza requisiti igienico-sanitari e professionali, va a tutto vantaggio degli operatori seri, che sanno fare il loro lavoro. pensare che quel medico non avesse nemmeno la certificazione degli apparecchi elettromedicali è abbastanza inquietante, i rischi per il paziente sono grossi,ma si scherza

  16. # tittina

    Non capisco quando fanno la multa ad un locale si mettono le insegne e si fa tanto rumore, un medico esercitava senza regolari permessi e viene addirittura chiuso perchè faceva iniezioni di botulino in situazioni sanitarie precarie e non si mette neanche il nome del centro? Perchè? L’informazione ha due pesi e due misure? O forse la salute della gente è meno importante? no scusatemi ma questo non lo capisco o si mette il nome di tutti o di nessuno!!! Non abbiamo forse il diritto di sapere chi è per decidere autonomamente se risparmiare e rischiare la nostra pelle o andare in un altro centro?

  17. # carlo

    Il fatto è grave, anche perchè c’erano già state segnalazioni anche a Livorno alle autorità competenti, senza che ci siano stati controlli e anche direttamente a Groupon. Il tizio ha usato anche glamoo e bazak basta cercare su prestazioni estetiche livorno e si trova anche il nome del dottore. Ma siamo certi che non sia recidivo? Come mai a Livorno non si è fatto niente fino alla segnalazione della vigilessa municipale di Pisa? E’ così che siamo tutelati noi cittadini? Perchè alle segnalazioni a Livorno non sono seguiti i dovuti controlli? Groupon già sapeva basta andare sul sito di facebook, ma niente ha fatto.

  18. # carlo

    Se siete curiosi di sapere chi è il dottore basta digitare su google centro estetico Livorno via Ricasoli 126 e poi cercare. Sarebbe giusto che fosse pubblicato il nome di un tale personaggio non vi pare? Lo pubblicano delle persone oneste e di quelle disoneste no?

  19. # carlo

    e ha ragione ??? doveva intervenire l’ordine dei Medici non l’unione estetiste o caso mai entrambi, e poi siamo sicuri che sia davvero nelle condizioni di esercitare??? ma in che mani siamo?

  20. # mario3

    io i groupon li compro e fino ad oggi mi sono trovato benissimo, sono molto meglio della pubblicità televisiva. i prodotti pubblicizzati televisivamente ti costano di più per pagare la pubblicità, i groupon ti permettono di risparmiare, poi se ci sono delinquenti…è un’altra cosa.

  21. # francesca

    NON TROSFORMIAMO UN EPISODIO GRAVE E DISCUTIBILE
    SOTTO OGNI PUNTO DI VISTA,IN UNA RESA DEI CONTI PERSONALE DI CHI PROBABILMENTE HA ATTIVITA’ ATTINENTI
    NON SIAMO A NOVELLA 2000…

  22. # Silvia

    …segnalerei allora, sempre su quel famoso sito di offerte, quello studio che effettuava lo sbiancamento anale a poco piu’ di 80 euro, praticando cosi’ uno sconto di circa il 90%……o con cosa lo facevano con la sabbiatrice??????

  23. # edipetracchi

    c’è tanta gente che ha chiuso i negozi e lavora lo stesso abusivamente… belle cose..

  24. # ale

    Lo sbiancamento anale?
    Ma bisogna esse proprio gonfi…

  25. # team46

    quest’estate aveva anche l’annuncio su groupon e proponeva cavitazione ed altro..

  26. # Daniela

    Ci sono molti centri in regola e con esperienza molto preparati. Ma mi soffermo: sbiancamento anale? Ma io mi domando … Se noi donne ci accettassimo per come siamo senza andare a cercare di diventare una stella di bellezza sai quanti truffatori smetterebbero di circolare… Punturine per le labbra per gli zigomi che poi si sembra palloncini … Come i cartomanti vogliamo risposte che solo il futuro può dare non le carte …

  27. # carlo

    Ma perchè non vi divertite a digitare centro estetico via ricasoli 126 livorno e vedete di quale medico si tratti e poi andate a digitare il nome su google?…basta leggere per capire, magari anche siti in inglese. E’ su Glamoo e Bazak e altri. Cavitazioni, filler, epilazioni, mappatura nei etc. Adesso aspettiamo che la gente chieda il rimborso per prestazioni non effettuate e vedere cosa succede.

  28. # giulia

    Ho letto l’articolo..ho letto anche la smentita..non credo che Groupon faccia pubblicità a dei ciarlatani. Non confondiamo la professionalità con le non regolarità burocratiche. Se vogliamo fare i precisi allora pensiamo a tutte quelle estetiste che lavorano in casa..a loro la Scia non la chiede nessuno. ..eppure tutti ci andiamo!

I commenti sono chiusi.