Meningite: bimba di tre anni e mezzo ricoverata al Meyer. Al via la profilassi

di gniccolini

Mediagallery

Un allarmante caso di meningite ha colpito una bambina livornese di tre anni e mezzo. La piccola è stata, in un primo momento, portata d’urgenza al pronto soccorso di Livorno e subito dopo trasferita all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. La bimba ha iniziato a sentirsi male ieri nel pomeriggio e a manifestare i tipici sintomi della meningite tra cui una febbre altissima. Quanto basta per allarmare i parenti che hanno deciso di farla vedere dai medici proprio la sera di Natale. Poche ore dopo il trasferimento all’ospedale dedicato per i bambini nel capoluogo gigliato. I sanitari hanno comunque effettuato una prima diagnosi, in attesa dei risultati degli esami che dovrebbero essere disponibili a partire da oggi, venerdì 27 dicembre, e hanno valutato le sue condizioni come “stabili e discrete”. I test clinici saranno volti dunque a stabilire la causa esatta della meningite contratta dalla piccola.  Intanto la Asl di Livorno ha disposto la profilassi per tutte le persone che hanno avuto contatti con la bimba, in gran parte parenti e conoscenti durante i giorni di festa natalizia e tutti i compagni della scuola materna della Maddalena alla quale è iscritta la bambina. In tutto circa una sessantina di persone di cui già 40 hanno fatto visita al pronto soccorso per eseguire la profilassi precauzionale.

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # Mauro 67

    Sinceri auguri di pronta guarigione alla piccola e un abbraccio ai genitori.

  2. # fabrizio

    ieri la guardia medica ha dovuto fare un tour de force per ascoltare e prescrivere la profilassi ad un numero rilevante di persone. Tutto cio’ associato ad un altissimo numero di visite domiciliari . Rendo noto, come medico di guardia in serv izio in questi giorni di festa che il telefono in dotazione alla sede ha squillato in continuazione tutto il giorno per cui in questi due giorni festivi i 4 medici di turno per tutta la popolazione sono riusciti comunque a dominare la situazione con notevole sacrificio.

  3. # Alessandro

    Grazie per tutto quello che fate. Lo sappiamo che siete pochi e che avreste bisogno di un maggior supporto ma voglio ringraziarvi di cuore per quello che state facendo attraverso moltissime difficoltà.
    Guarisci presto piccola!!!
    Alex

  4. # Paddy

    Lavori tre giorni all’anno e hai pure il coraggio di fare il “fenomeno”?

    Perchè non racconti le 2-3 chiamate per turno che ricevete nei giorni normali? O racconta quante visite domicilliari fate….

    Ci sono fior di giovani medici che lo farebbero anche gratis e voi, invece…quanto vi piace lamentarvi…

I commenti sono chiusi.