Carabinieri e polizia uniscono le forze: espulsi due stranieri

Mediagallery

Per combattere i furti e la criminalità da strada oggi, 29 gennaio, carabinieri e polizia hanno eseguito un servizio che ha interessato l’intera area urbana livornese. Sono state controllate località isolate e numerose persone, tra cui soggetti agli arresti domiciliari e individui con precedenti.
Tra questi sono stati rintracciati anche due nordafricani con numerosi precedenti risultati irregolari sul territorio nazionale: Abdelhaim Bousayala, 36enne marocchino, e Mahadi Jebaet, tunisino 31enne. Il primo era stato già arrestato dai carabinieri lo scorso luglio per ripetuti fatti di spaccio di stupefacenti in piazza della Repubblica e per altri furti commessi a Livorno. L’altro in due circostanze diverse era stato arrestato dalla polizia per furti commessi in città, possesso di armi e per altri comportamenti violenti e, successivamente, era fuggito a dicembre dal Cie di Trapani. Entrambi i soggetti, con provvedimento del questore di Livorno, sono stati accompagnati dagli agenti dell’ufficio stranieri e dai militari dell’arma nei centri di accoglienza per il successivo rimpatrio.
Rimane alto il livello d’attenzione delle forze di polizia sul fenomeno dei reati predatori e queste iniziative di controllo vanno a inquadrarsi nell’ambito delle sistematiche attività coordinate tra la questura e il comando provinciale dell’arma sulla città.

 

 

Riproduzione riservata ©

8 commenti

 
  1. # jobbee

    ottimo!!! buttiamoli in galera e poi fuori dal paese i delinquenti. a livorno accogliamo solo gente onesta e rispettosa del prossimo.

  2. # Nedo

    Avanti così bravi!

  3. # Mario

    BRAVI !!!!

  4. # liburnico

    … prima bisogna farli lavorare “gratis’ per pagarsi gli avvocati e tutto il resto, poi la galere ed infine il rimpatrio!!! Troppo comodo, fai un illecito, ti piglio e ti rimando a casa!

  5. # Liiliputz

    Finalmente qualcuno che viene rispedito al mittente e non semplicemente denunciato a piede libero. Bravi!!!

  6. # Gianfranco.m

    Finalmente,bisogna ripulire la strada da delinquenti, anche nostrani,consiglierei di controllare anche all’interno della stazione,dove oltre a qualche barbone stazionano persone poco raccomandabile;questo accade poco dopo le 20.

  7. # Alberto

    bla bla bla e questi continuano a fare i loro comodi solo qui in Italia perché al loro paese sarebbero cavoli amari!!

  8. # Off

    Tanto poi ritornano….

I commenti sono chiusi.