Carabinieri, su auto e moto il logo del bicentenario

Mediagallery

Nel quadro delle iniziative correlate al bicentenario di Fondazione dell’Arma è stato determinato dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri che, dal 1° giugno al 31 dicembre 2014, sui veicoli veloci utilizzati dai Nuclei Radiomobile di tutta Italia verranno applicati degli stickers adesivi raffiguranti il “Logo del Bicentenario” (come mostrano le foto del nostro fotografo Simone Lanari). Da oggi, pertanto, tutte le “gazzelle” e le motociclette dei N.R.M. del 112 avranno un nuovo logo rispettivamente sul cofano o sulla carena.
In particolare, le decalcomanie sono state collocate sulla parte anteriore dei mezzi ed in particolare sulla parte centrale del cofano mentre per i motoveicoli nel parafango. Il logo è composto da alcuni dei segni distintivi dell’Arma, tra i quali la granata, che al centro presenta un monogramma in rilievo composto dalle lettere intrecciate RI (Repubblica Italiana), sormontata da una fiamma. Il fregio, sui berretti dell’Arma dal 1833, è l’emblema di tutti i Carabinieri e richiama i concetti di onorabilità cavalleresca e di forma militare.
Sotto la fiamma, su lista di colore azzurro scuro, la frase “Nei Secoli Fedele”, creata dal Capitano Cenisio Fusi in occasione del Centenario dell’Arma, nel 1914. Alla base del logo l’anno di fondazione (1814) e quello del Bicentenario (2014) ed in mezzo un’altra lista con i colori della Bandiera. L’iniziativa servirà a ricordare ai cittadini che l’Arma dei Carabinieri è al loro fianco, “nei secoli fedele”, da 200 anni, durante i quali il titolo di “Benemerita” è stato guadagnato attraverso il sacrificio, anche spinto fino all’estremo, ed una straordinaria costante abnegazione, al fine di garantire la sicurezza, l’ordinata convivenza civile ed il bene comune degli Italiani.

Riproduzione riservata ©

9 commenti

 
  1. # Gino

    Premetto che non ce l’ho con le forze dell’ordine, ma se li mangiavano di castagnaccio ‘un era maglio?

  2. # Vento di Libeccio!

    Per me, la dedizione volta alla protezione di noi cittadini, il rischio e il sacrificio a cui sono soggette le forze dell’ordine (in questo caso l’Arma Benemerita dei Carabinieri) non può essere svilita suggerendo una mangiata di . . . castagnaccio!
    Più rispetto e onore verso chi svolge un ruolo importante e utile (fra l’altro sottoretribuito)!!! Le battute facili non colpiscono chi ingiustamente e gratuitamente le riceve ma rimbalzano su chi le fa, forse senza rendersi bene conto di quello che dice!!!

  3. # Citta Dino

    C’è sempre bisogno di simboli e di ricordare. Ricordare che da 200 anni per fortuna ci sono i Carabinieri.

  4. # SCARPANTIBVS

    Evidentemente è lei una persona da castagnaccio, i carabinieri no.

  5. # El Guero

    Boia, ora che ho visto il simbolino dal fumetto sul cofano… c’ho i brividi!

  6. # Il Moralizzatore

    era necessario spedere questi soldi in tempo di crisi?

  7. # Provo Catorio

    Perché che cos’hai contro il castagnaccio? Ho visto anche un carabiniere che lo mangiava con gusto!

  8. # Vento di Libeccio!

    Certi commenti si commentano… da soli!!!

  9. # stipendio

    Mi associo alla splendida opinione di Libeccio in merito all’Arma in più è stata coniata una moneta da due euro commemorativa, ma se a ciò c’era anche un aumento di stipendio, visto che per il rischio che hanno guadagnano veramente poco NOOO!

I commenti sono chiusi.