Carabinieri: arresti e denunce in aumento, 24 piante di marijuana sequestrate. Tutti i numeri

Tra le varie operazioni sequestrate oltre 2.178 gr. di droga, tra cui 24 piante di “Marijuana”, 26 arrestati. Sul fronte viabilità 35 patenti ritirate

Mediagallery

Anche quest’anno, la stagione estiva ha visto i Carabinieri del Comando Provinciale di Livorno fortemente impegnati nelle operazioni di controllo del territorio e di contrasto ai reati in genere.
Nel trimestre giugno, luglio, agosto, l’Arma ha proceduto per 3.060 reati (nel 2012 sono stati 3143), dei quali ben 670 scoperti (647 nel 2012), con un aumento della percentuale di delitti scoperti (da 20 al 22%); in aumento anche il numero delle persone arrestate, da 77 a 91, e di quelle deferite in stato di libertà di altre 671.
Significativa anche l’attività posta in essere contro il fenomeno della produzione e dello spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, i militari sono riusciti a sequestrare oltre 2.178 gr. di droga, tra cui ben 24 piante di marijuana e a trarre in arresto 26 persone. 103, invece, le persone denunciate, mentre quelle segnalate all’Autorità prefettizia quali assuntori sono state 37. Da ricordare, a tal proposito, il prosieguo della nota operazione denominata “Colline pulite”, che , anche nei tre mesi estivi, è proseguita con l’arresto di 7 persone ed il sequestro di 130 gr. di sostanza stupefacente.
Per quanto concerne, il fenomeno dei reati contro il patrimonio, a fronte di un sensibile calo di quelli consumati (1.187 nel 2013 contro 2.007 nel 2012), si è registrato un incremento dei reati scoperti, 85 (59 nel 2012), delle persone tratte in arresto, 32 (14 nel 2012) e di quelle denunciate in stato di libertà, 77 (61 nel 2012). Ciò grazie anche ad una maggiore proiezione esterna che, nella fattispecie, ha visto l’impiego complessivo di oltre 7.500 pattuglie impegnate nell’attività di prevenzione sul territorio (quasi 84 al giorno) ed il conseguente impiego di ben 10.000 militari (111 al giorno).
Nel corso dei numerosi posti di controllo e di blocco attuati dai militari, anche nel contesto dei servizi periodicamente svolti per prevenire le cosiddette “stragi del sabato sera”, sono stati sottoposti a controllo 21.219 mezzi ed identificate 27.594 persone.
E’ stata posta particolare attenzione ai controlli alla circolazione stradale, specie alla prevenzione dei comportamenti di guida pericolosa (in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti) e, nel complesso, sono state elevate ben 1.002 contravvenzioni, riscossi ben €. 120.000 di proventi, e ritirate 35 patenti di guida.
Importanti controlli sono stati compiuti anche sulla regolarità delle attività degli esercizi pubblici e nel contrasto all’abusivismo commerciale, in pieno coordinamento con le altre forze di polizia e le polizie municipali, così come stabilito dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica all’inizio della stagione. Infine, da segnalare anche l’intensa attività svolta dagli operatori del 112, i quali hanno dovuto gestire oltre 16.500 richieste di intervento da parte dei cittadini e turisti stranieri

 

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # Crociato

    3000 reati, 90 persone effettivamente arrestate, ovvero meno di 1 ogni 30 (e quelli arrestati, buona parte rimessi fuori dopo pochi giorni dal buonismo dei giudici). Sta tutta qui l’emergenza sicurezza che c’è oggi in Italia e a Livorno. Parlamento, giudici, giornali, comunisti… tutti impegnati a mettere in galera uno (Silvio), mentre le centinaia di migliaia di clandestini, spacciatori, stupratori, ladri, rapinatori, truffatori e accoltellatori che rendono impossibile la vita alle persone perbene, tutti fuori impuniti a continuare a delinquere.

  2. # chinaski

    pensassero a chi maltratta le donne e i figlioli sarebbe meglio per tutti.

  3. # Samarcanda

    chi è maltrattata basta che faccia la denuncia. il tuo commento è fuori luogo.

  4. # Luciano

    ma se leggevi bene, ti accorgevi che fanno un resoconto sui risultati in tutti i campi di competenza, è la redazione che non ci acchiappa con un titolo, e che sembra parli solo del fumo! Quindi:
    1) prima di aprire bocca leggere l’articolo se non si ha voglia bene, ma un si deve avere nemmeno per scrivere.
    2) che l’artiolo e il titolo siano almeno conoscienti….

    Un grazie cmq alle forze dell’ordine.

  5. # Mah!

    …povero Silvio lui è innocente!

I commenti sono chiusi.