Caos al distretto Asl: file, urla e minacce ai dipendenti: arrivano i carabinieri

Mediagallery

Caos martedì, di buon’ora, al distretto Asl di via Peppino Impastato. A causare accese e forti discussioni sarebbero state le lunghe file e presunti disservizi ai terminali.

Il tutto sarebbe scoppiato alle 8, quando le code agli sportelli erano già composte da una trentina di persone. Il clima si è presto surriscaldato quando nel giro di mezz’ora sono stati “servite” soltanto due persone. I numeri non scorrevano e così le voci hanno iniziato ad alzarsi.

Poi il presunto disservizio ad un terminale che ha mandato su tutte le furie i cittadini in coda.

 

Uno di questi sembra che si sia rivolto addirittura con minacce a una dipendente dell’Asl dietro al bancone che è svenuta ed è stata soccorsa da uno dei medici del distretto. Come confermano dalla Asl, la situazione è stata tamponata grazie all’arrivo di un dipendente della cooperativa Nuovo Futuro che in quel momento era in servizio a Fiorentina.

Sul posto si sono precipitati anche i carabinieri.

Riproduzione riservata ©