Apre la portiera dell’auto e colpisce ciclista

Mediagallery

LIVORNO – Una donna di circa 65 anni stava pedalando, questo lunedì mattina intorno alle 10, in piazza XX Settembre con le buste della spesa attaccate dal manubrio della sua bicicletta quando una ragazza, a bordo della sua auto appena parcheggiata al lato della strada, ha aperto la portiera e ha colpito in pieno la ciclista che stava procedendo in direzione di via Mentana. La 65enne ha quindi perso il controllo del suo mezzo a due ruote cadendo a terra, urtando violentemente la testa contro l’asfalto causandosi una brutta ferita alla nuca e perdendo molto sangue. Sul posto sono intervenuti i poliziotti di quartiere, di servizio questa mattina nella zona, e subito dopo un’autoambulanza dell’Svs che ha curato la donna sul posto (rimasta cosciente durante il soccorso) per poi trasportarla d’urgenza in ospedale.

Riproduzione riservata ©

17 commenti

 
  1. # OKi90

    L’importante è che sia viva, può capitare di aprire la portiera senza guardare…sicuramente ora faranno entrambe più attenzione 🙂

  2. # ema

    NON PUÒ CAPITARE DI APRIRE LA PORTIERA SENZA GUARDARE

  3. # Uccio

    ” due donne… due cose da non fare….. non si puo’ aprire la portiera senza guardare…e non si puo’ portare nulla sul manubrio della bicicletta che ne infici la conducibilita’….. ma…’importante e’ che guarisca presto… sportello e bicicletta si riparano poi …..

  4. # Carlo

    se ti capita, fai una bella cosa: viaggia in autobus.

    Così non metti a rischio la vita di altri per la tua sbadataggine!

  5. # Silvio B.

    Non deve capitare di aprire le portiere senza
    guardare. Ma c’e’ qualcuno che li fa’ fatica girare
    la testa per guardare o dare una occhiata agli
    specchietti.

  6. # Alpassa

    Ma scherzi!! Può capitare cosa? Di aprire una portiera senza guardare, di guidare con un bicchierino di birra in corpo, con le gomme lisce, senza assicurazione o meglio dopo un bello spinellone! Ecco perché non miglioreremo mai tanto può succedere!

  7. # pisam3rda

    Se era una ” bianchina ” si faceva meno male…

  8. # Eljs

    Auguro alla signora di riprendersi al più presto, NON deve capitare di aprire la portiera dell auto o di immettersi in strada senza guardare, ma stiamo scherzando? Ma non avete idea di quante volte ho dovuto schivare automobilisti ai quali È CAPITATO di fare certe manovre rischiando pure di essere investita da qualche auto o motorino dietro di me.

  9. # Malizioso Troll

    Non è tanto la ciclista che non ha visto lo sportello della macchina aprirsi, quanto piuttosto l’automobilista che ha aperto lo sportello senza guardare. Auguri di pronta guarigione alla signora.

  10. # mi par mill'anni

    Ma come si fa? !

  11. # Francesco R.

    Di solito si guarda dallo specchietto posto sulla portiera lato guidatore, prima di aprire per scendere dall’auto…

  12. # lorenzana

    Allora prova ad attraversare senza guardare…

  13. # Liliputz

    Quando viaggio in bicicletta e c’è una fila di auto accanto al marciapiede, questo è il mio più grande timore. Sono davvero poche le persone civili ed educate che aprono lo sportello al minimo e controllano che non passi nessuno, prima di spalancarlo e scendere. …Ah, dimenticavo !! Molti sono uomini !!! A noi ciclisti non resta che una risorsa: scampanellare a tutta birra e pregare di essere uditi.

  14. # carmen

    spero che gli sequestrano l’auto, come fa a non vedere una signora con la bici che arriva, il bello è che voleva ragione questa, ci vorrebbe una bella multa per l’automobilista. Comunque adesso la signora sta meglio ha solo qualche punto

  15. # Gianluca

    Piccolo appunto, ma non irrilevante.

    è che apre lo sportello che deve vedere se sopraggiunge qualcuno. Non è chi percorre la carreggiata che deve guardare dentro le macchine per vedere se c’è qualcuno dentro.

    Insomma, da come avete iniziato l’articolo sembra che la colpa sia della donna in bici ma così non è.

  16. # asciugati

    per questa disattenzione qualche mese fa in via Garibaldi è morto un ciclista!

  17. # bruno

    Poveri ciclisti in strada devono stare attenti alle sportellate e qualcos’altro sulle piste ciclabili c’è di tutto di piu un po’ più di rispetto

I commenti sono chiusi.