Anti droga, irruzione in una casa popolare: tre arresti e 50 mila euro di coca sequestrata

Mediagallery

Un giro di affari legato allo spaccio che aveva per base una casa popolare di Livorno. E’ questo quanto scoperto e debellato dalla squadra mobile, guidata da Marco Staffa, nel quadro di un’ampia attività anti-droga che ha visto coinvolte altre due città, Perugia e Napoli.
L’operazione, scattata venerdì intorno alle 17.30,  ha portato all’arresto in città di tre tunisini all’interno di un appartamento in via Garibaldi.

Gli arrestasti.
 In manette sono finiti Mohamed Salah Elwertatani, 28 anni, domiciliato proprio in via Garibaldi e già noto alle forze dell’ordine per spaccio di stupefacenti; Arbi Wrteni, 24 anni, senza tetto, anche lui già conosciuto per reati connessi alla droga; Maher Kefir, 33, senza fissa dimora e con precedenti di polizia sempre in materia di droga.

Le indagini. L’operazione portata a termine nella nostra città era collegata alla necessità di dare esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa lo scorso 11 novembre dal gip  del Tribunale di Perugia a carico di uno dei tre arrestati. Dopo diversi giorni di appostamento, nel pomeriggio di venerdì, avuta la certezza della presenza nella casa del ricercato, il 28enne, la polizia ha effettuato l’accerchiamento e l’irruzione nell’appartamento al quarto piano. Gli agenti hanno subito notato la presenza di altre due persone, di origini magrebine, che scendevano velocemente le scale del condominio. Dato l’atteggiamento sospetto sono stati bloccati e controllati.

Manette e perquisizioni. Gli stessi (Arbi Wrteni e Maher Kerif) sono stati trovati in possesso di 2 involucri di cellophane bianco, contenenti  cocaina, del peso complessivo di 23,38 grammi. Immediatamente altri poliziotti hanno fatto irruzione nell’abitazione, dove non solo è stato trovato il ricercato, Mohamed Salah, ma dalla perquisizione sono stati trovati altri 4 involucri di cellophane, contenenti cocaina (per un peso complessivo di  133,12 grammi) nascosti dietro allo sportello del vano di derivazione dei tubi dell’impianto termico.

I quantitativi. La Squadra Mobile sottolinea che dal quantitativo complessivo di cocaina sequestrato ai tre (156 circa grammi), ancora da tagliare in dosi, si potevano ottenere circa 624 dosi per lo smercio (ciascuna di  0,25 grammi), con un guadagno di circa euro 50.000 (80 euro a dose di cocaina di media qualità).

Riproduzione riservata ©

57 commenti

 
  1. # Kevinlab

    E se li mandassimo tutti ma proprio tutti su di un’isola lasciati
    liberi di drogarsi a piacere? In questa isola ci sarebbero anche
    I beni di prima necessità naturalmente, poi una volta a settimana
    Verrebbero riempite delle apposite mangiatoie con tutte le droghe
    Conosciute così loro sarebbero liberi di fare quello che vogliono
    E noi idem. Senza ammmazare nessuno , così , la mia e’ un idea

  2. # Federico

    Casa popolare? E i livornesi che devono stare abusivamente al ex distretto sanitario?

  3. # Gianluca

    80 euro a dose ? Ma non era diventata la droga per le tasche di tutti ? L’articolo dice 80 euro per 0,25 grammi cioè 320 euro al grammo. Alla faccia della popolarità della sostanza. Al solito o i giornalisti capiscono male o le forze dell’ordine esagerano con i numeri. Saviano nel libro racconta che la dose ormai costa 10-20 a seconda della quantià….insomma…io mi fiderei più di lui.
    Comunque che facce quei tizi là. Andrebbero arrestati solo per non farceli vedere in giro ! Specie quello in maglia verde.

    Complimenti alle forze dell’ordine.

  4. # Luca

    Ora le cose sono 2:

    -la casa popolare a chi era in uso? a questa gentaccia? Bene, che ne dite di cambiare in blocco lo staff che assegna le case popolari?
    -la casa era di un italiano, perchè permette che rendano tale anche la propria città?

    In ogni caso via la casa: datela a chi ha figli piccoli o a imprenditori sull’orlo del fallimento.

  5. # Alessandro

    Ma come ce l’avevano la casa popolare?
    Ai nostri concittadini la fanno sudare sangue…

  6. # sa.sa

    Poverini, adesso paghiamogli anche l’avvocato (perché ovviamente hanno reddito zero, servizi, ospedali scuole e case gratis)e accogliamo e degli altri.
    Di certo NON tutti sono così, però’ una gran bella maggioranza.
    Ma perché non facciamo immigrare dei grandi cervelli che fanno ricerca e contribuiscono all’elevazione socio culturale del nostro paese?
    Adesso di casa popolare diamogliene un’altra per scontare gli arresti e poi chi ne ha davvero titolo o bisogno dorme sotto i ponti.

  7. # È nova

    Anche voi a dargli una casa popolare.. Per forza spaccia.. Li potevate dare una palazzina fronte mare ad antignano..
    Tanto ci siamo noi che si paga 40anni di mutuo

  8. # marco

    dai ma poverini, la colpa e’ ns. non li facciamo integrare, non li diamo una casa con tutti i confort, non li diamo un lavoro da manager, non li diamo neanche dei soldi per ringraziarli di essere nel ns paese e loro che devono fare? poi sono sempre loro? ma lasciamoli fare, che volete che sia…..per un po’ di cocaina o eroina che sia….ma via…..facciamoli continuare e speriamo che ne vengano degli altri a dettare legge.
    CHE TRISTEZZA….

  9. # Andrea

    Diamogli pure le case popolari!
    MA in che POSTO (inteso Stato) viviamo?!?!?

  10. # Sergio

    RIMANDIAMOLI A CASA LORO A SCONTARE LA PENA. ANDATA MA SENZA RITORNO!!!!!!

  11. # carini

    vedrai che a casa sua queste cose non le fanno!!!

  12. # ghiozzo di bua

    …gia’ conosciuti per reati connessi alla droga?…con una casa popolare? …ma dove vuoi andare livorno con questa mentalità!!!….

  13. # Samarcanda

    Ora metteteli ai domiciliari……naturalmente in una casa popolare.

  14. # liburnico

    … gia’ conosciuti… bla bla bla … reati… ma verra’ qualcuno che riesca a trovare il sistema di risolvere le cose? Speriamo presto, ma … ne dubito… 🙁

  15. # Nedo

    Sempre loro….diamogli anche le case popolari…..il buonismo ha fallito, mettetevelo in testa!

  16. # furio

    Ma con che metro danno queste case popolari,vergogna, questi con le leggi italiane tra poco sono nuovamente a vendere morte’ A poveri disgraziati che veramente hanno bisogno di un alloggio gli viene negato,dobbiamo cambiare le leggi

  17. # biscottino

    Mio figlio vorrebbe sposarsi , ma per adesso non può perché non può permettersi una casa. Cosa dite se si mette a spacciare le la daranno una casa popolare?

  18. # Luca

    Boia, 40 anni di mutuo? Come sei povero, io mi sono fermato a 35….

  19. # mario tellini

    la casa popolare ad un immigrato mentre generazioni di italiani si pagano un mutuo od un esorbitante affitto! Vergogna !

  20. # Sergio

    Certo che non le fanno a casa loro. In Italia invece tutto e’ permesso.

  21. # Massy

    Il vero problema di fondo è il livornese che compra la loro merce!

  22. # Vale

    Io mi domando e dico come faccia il Comune a dare le case a quei tipi lì. Io ho un cugino che è stato licenziato e a 3 bimbi piccoli e il Comune non ne vuole sapere di darli una casa e poi vengo a sapere che a quelli che per lo più spacciano nelle case popolari si dà un appartamento, e a noi italiani un ci considerano nemmeno , possiamo anche morire di fame , questa è la situazione in Italia , mio cugino non sa nemmeno come arrivare alla sera e poi si viene a sapere che a ogni extracomunitario che viene e non lavora li viene dato 20 euro al giorno per vivere e noi italiani 0 ma vi sembra giusto ? Facciamo una bella manifestazione un se n’è pole più di questi ruba soldi che sono al governo ( rivoluzione totale) tutti a casa mandiamoli bastaaaaaa

  23. # il laido

    Bellissima idea….dimmi quando la fate che ci voglio mettere un bel barrino …..avrebbe più turisti della Jamaica ……e il mercato interno lo rimetterei in mano alla mafia..e spacciatori locali….così non ci rubano il lavoro…

  24. # Roger

    Vergogna. Ci fate diventare razzisti!! E poi vi pavoneggiate che noi dobbiamo accogliere gli stranieri e combattere il razzismo!!! Non accettano la nostra cultura e tanto meno le nostri leggi, si prendono gioco degli italiani con uno disprezzo a dir poco pericoloso, e rendono la nostra vita un’inferno, e questo con l’aiuto di politici!!! VERGOGNATEVI. Se non prendete seri provvedimenti e privilegiate prima gli italiani, prima o poi saranno gli Italiani stessi che si ribellano!!!!

  25. # libertassino

    Però,dai, dai visi non lo avrebbe detto nessuno che erano delinquenti!!

  26. # mario3

    la casa popolare gliela hanno data apposta per gli arresti domiciliari altrimenti ‘sti poveracci dovevano andare in galera.

  27. # melo

    Bravo, fidati di Saviano!, un personaggio creato ad arte dal potere mediatico e che ha avuto successo scrivendo un libro dove elenca una serie di fatti e di personaggi assolutamente noti agli inquirenti. Insomma , la scoperta dell’acqua calda.

  28. # luca

    Alla luce di questo episodio occorre che l’ente preposto provveda a riesaminare d’ufficio i dati reddituali dichiarati dagli assegnatari dell’alloggio e, in caso di non veridicità o di superamento dei limiti, disporre la revoca dell’assegnazione.
    Di più non si può fare, purtroppo.

  29. # Sniper70

    aaaaaahhhhh,c’hanno anche la ‘asa popolare??…eppure ci sono famiglie livornesi che dormono in macchina,ma sembra che al Comune un gliene freghi niente….andiamo avanti ‘osì vai…

  30. # armando

    Non è sufficiente, dove prima procurarsi un passaporto nordafricano!

  31. # Cosimo

    Toh ! ma senti questo! E il Partito i voti poi come li prende?

  32. # Storia vera

    Evviva la tolleranza italiana…..beato chi emigra l’Italia è il nuovo terzo mondo

  33. # princi53

    ma a chi ha dato loro la casa popolare

  34. # il laido

    e’ vero bei tempi quando le case le davano ai portuali…..perché poverini avevano gli stipendi più bassi di Livorno…invece la cocaina si vendeva noi con l’aiuto delle varie mafie…..oltre le case ci rubano anche il lavoro…….complotto

  35. # massimo

    io sono stanco ,ma stanco,stanco,stanco!!!

  36. # Livornina

    A casa loro e chi la compra (leggi: anche tanti livornesi)!

  37. # simpaticone

    che e’ fortunato….visto come vanno i matrimoni oggi…gli risparmiano il divorzio ed il mantenimento alla moglie

  38. # brunolibero

    Non mi dite che sono tunisini e che stavano anche in una casa popolare che tanto non ci credo…in un paese civile come l’italia (minuscolo) le case popolari prima si danno agli italiani e poi gli extracomunitari che sono venuti in italia (ancora minuscolo) sono tutti ingegneri, dottori, architetti…no no non ci credo…sono pisani camuffati da tunisini…

  39. # Alla Frutta

    Bravo Federico. Ci rendiamo conto che i nostri concittadini sono costretti talvolta a dormire in auto o comunque fare sacrifici stratosferici per un affitto o la rata di un mutuo e a quelli la casa popolare a du’ centesimi. Che vergogna. Bravi i nostri politici locali.

  40. # Alla Frutta

    GRANDE LUCA BEN DETTO

  41. # Donna Letizia

    Saranno gia’ agli arresti domiciliari!Quale domicilio?Ma la casa popolare,of course…Noi italiani possiamo dormire comodamente in macchina o sotto i ponti…

  42. # pino

    ITALIANI MALATI DI SLA CHE DORMONO IN MACCHINA SENZA LAVORO, EXTRACOMUNITARI CON SUSSIDI NELLE CASE POPOLARI! MA QUANDO SI SVEGLIERA’ IL POPOLO ITALIANO!?!?!

  43. # Gianluca

    Scusa, devo credere che costi 320 euro al grammo la cocaina ?

    Se è vero che il consumo è così diffuso, è impensabile che costi quella somma.

    Comunque ecco il tuo atteggiamento : se non sai screditare l’idea o il concetto, prova a screditare chi lo postula.

  44. # nosciolino

    Tra due giorni saranno già fuori a spacciare come hanno fatto fino ad ora..ma qualcosa deve cambiare…per forza deve cambiare…perchè se non cambia lo dobbiamo far cambiare NOI cittadini..Livorno è diventata un Bronx…che schifo!!!

  45. # alberto

    Oltretutto questo signor Saviano fu uno dei 140 intellettuali ( del cavolo) che firmarono per la liberazione di un certo Battisti ! (poi la ritiro’ ..ma ormai era tardi ) questo ci combina poco con l’articolo.. ma l’ho faccio entrare per l’amico….leggi leggi dimorto di Saviano !!!!

  46. # Crociato

    Questi immigrati spacciatori, dentro la casa popolare. Noi italiani onesti che lavoriamo, a pagare 600 euro al mese per un bilocale sul libero mercato, e se non li abbiamo, a dormire in macchina.

  47. # Il Moralizzatore

    ecco belle ghigne, l’ultimo poi ha due occhi che dicono tutto. Gli diamo anche la casa ed ecco come ci ripagano! Adesso quella casa datela a una vera famiglia bisognosa (ma sarebbe troppo bello se accadesse, si chiamerebbe giustizia, ma in in italia la giustizia non esiste)

  48. # sa.sa

    cerchiamo di ricordarci di queste cose alle prossime elezioni e non farci rappresentare da costoro!
    Case popolari agli italiani bisognosi o extra comunitari che lavorano onestamente e pagano le tasse, semplice vero?

  49. # Il Moralizzatore

    io non mi scandalizzo per la casa agli immigrati, mi scandalizzo perchè vorrei sapere se sto tizio ha famiglia, altrimenti non capisco come abbia potuto superare in graduatoria centinaia di famiglie con 3, 4 figlioli, mi scandalizzo perchè sto tizio è pregiudicato, mi scandalizzo perchè è evidente che una perso cosi andrebbe considerata indisiderabile dal governo italiano e rispedita nel suo paese.

  50. # mau

    Sono stati arrestati dentro una casa popolare, non dicono che é stata assegnata a loro, shangay é pieno di extracomunitari nelle case popolari ma non sono assegnate a loro, gli assegnatari ci prendono pure l’affitto,forse non in soldi. Il comune dovrebbe fare dei controlli e dare gli alloggi ai veri bisognosi e non ai finti poveri.

  51. # Gianluca

    ribadisco quanto detto sopra : quando non si sa controbattere l’argomento, screditate la fonte. Del resto è quanto avvenuto ad Assange con Wikileaks. Gli Stati sputt….ati non rispondevano più in merito ad i documenti emersi ma si occupavano di mettere scheletri nell’armadio dell’australiano.

    Entrambi voi avete risposto al mio intervento : qualcuno di voi ha elementi che confermino che il costo della cocaina sul mercato sia di 320 euro al grammo ?

    se volete parlare di Saviano, fatelo altrove. Io l’ho citato come fonte del dato che ho fornito e continuo a credere più a lui che al dato dichiarato non so se dal giornalista o dalle forze dell’ordine.

    basta documentarsi. Vi invito a farlo

    http://www.giornalettismo.com/archives/915475/il-discount-della-coca-30-euro-per-una-dose/

  52. # generale giap

    o se gliela avesse “prestata” proprio un nostro concittadino?

  53. # Il Moralizzatore

    Leggere l’articolo tre volte please: Mohamed Salah Elwertatani, 28 anni, domiciliato proprio in via Garibaldi.
    se è domiciliato è anche assegnatario

  54. # generale giap

    Sono d’accordo con te. Non è scritto da nessuna parte che la casa è assegnata a questi, ma certo è più comodo pensarlo.

  55. # biscottino

    Anche questo è vero !!!

  56. # mau

    domiciliato non vuol dire assegnatario, può essere ospite dell’assegnatario (o compagno) quindi può prenderci il domicilio (giustamente non la residenza altrimenti gli cambia l’ISE).

  57. # il boss

    l’italia a l’italiani

I commenti sono chiusi.