Ancora un soccorso per l'ambulanza veterinaria. E iniziano i corsi per i volontari

Mediagallery

LIVORNO  – Ancora un soccorso per l’ambulanza veterinaria dell’Svs che ieri è intervenuta verso le 20 a Chioma a seguito di una telefonata di una donna che lamentava una forte emorragia del suo pastore tedesco femmina (Zaky) che perdeva sangue dal naso in maniera copiosa. I  volontari dell’ambulanza veterinaria sono subito accorsi prestando così le prime cure del caso all’animale e trasportandolo alla clinica veterinaria di Ardenza dove i veterinari hanno terminato con cura il servizio sanitario fermando definitivamente la rinorragia dell’animale.

Nei giorni 21 e 22 settembre si terrà il corso per l’abilitazione a VSV (Volontari Soccorso Veterinario) con orario 9-18. Il corso si svolgerà presso la sede Svs di Livorno Nord Picchianti in collaborazione con educatori cinofili, medici veterinari dell’Associazione “Dobredog” e il Medico Veterinario dell’associazione Lipu. Il corso è gratuito per coloro che assicureranno per almeno 1 anno 6 ore di reperibilità mensile come volonario di soccorso veterinario mentre per chi volesse seguire il corso a titolo personale, ma non far parte del gruppo dei volontari, il costo è di 140 euro con rilascio di regolare fattura dell’Agenzia Formativa Formavol.  Per info e domande rivolgersi alla sede dell’Svs in via San Giovanni (telefono 0586/888888) o contattare i volontari del soccorso veterinario sulla pagina facebook a questo link

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # mau

    E’ bene che avete sottolineato che comunque l’animale viene curato(se opportuno) in una clinica privata (Ardenza). Bravi a tutti

  2. # alla frutta

    Bravi bel servizio, il problema è che ho avuto a che fare con la clinica all’Ardenza, nonostante il bel servizio che offrono 24 h su 24, il loro onorario a mio avviso è altissimo, troppo sinceramente. Quindi mi auguro che la SVS , visto che porta lavoro alla clinica e che la stessa SVS lo fa volontariamente, trovi un accordo con la clinica in modo che le cifre siano più abbordabili per i proprietari degli animali domestici e non.

  3. # sempre contro LI

    COMUNQUE LE CURE E IL TRASPORTO LE DEVE PAGARE LA PADRONA CON IL REDDITO SUO .

  4. # Vincenzo

    Perchè il comune, visto l’entusiasmo con cui il servizio è stato accolto dalla gente, non prova ad esportare l’idea di questo “servizio per la collettività”. Viviamo in un mondo in cui si sponsorizzano tante iniziative, alcune forse meno utili alla collettività rispetto a questa. Prendiamo l’iniziativa e cerchiamo magari di essere il primo comune, la prima provincia o la prima regione a distinguerci in questo ambito.

  5. # Daniele Lelli

    Il trasporto è gratuito. L’ambulanza Veterinaria ha personale completamente Volontario.

  6. # CARLA85

    il trasporto è gratuito??? la SVS è cosi benevola? mi sbaglierò, secondo me qualche ente paga!!

  7. # RETTI ALESSIO

    ma che discorsi fai…. ma secondo te quando un ambulanza soccorre una persona in un incidente non ha rimborso da parte della regione? però a te cittadino viene dato un servizio gratuito. Figurati ora se l’SVS o anche le altre ambulanze devono soccorrere una persona portarla all’ospedale senza avere niente per la benzina per comprare le ambulanze sempre più all’avanguardia ed efficienti , per la manutenzione dell’ambulanza e per pagare i dipendenti che a te e alla tua famiglia garantiscono un servizio di 24 h su 24 in caso di bisogno. da dove dovrebbero tirarli fuori i soldi dal cilindro? hai mai fatto volontariato? forse non e non sai cosa ti perdi perche soccorrere persone che hanno bisogno GRATUITAMENTE è una cosa gratificante. Ripeto il servizio dell’ambulanza lo paga la regione ma a te nessuno ti toglie niente di tasca. Questa cara Carla te la potevi evitare e se vuoi un consiglio invece magari di stare a fare le vasche in via ricasoli vai a farti un po’ di volontariato che poi ne andrai fiera ed orgogliosa

I commenti sono chiusi.