Ancora un furto con spaccata nella notte

Mediagallery

Continua l’ondata di furti con danneggiamento nella nostra città. Stavolta a farne le spese è il negozio di fiori e piante “L’Ape Maia” di via dell’Ardenza, 10 (davanti ai Cimiteri della Misericordia). I ladri hanno spaccato una finestra sul retro della rivendita passando dalle serre che si estendono per diversi metri a ridosso della strada. “Non è la prima volta che colpiscono così il mio negozio – spiega la titolare al cronista di Quilivorno.it giunto sul posto – Stamattina all’apertura ho trovato questa brutta sorpresa e ho chiamato così il 113”.
I malviventi hanno agito indisturbati nella notte tra lunedì 26 e martedì 27 ottobre, approfittando della posizione abbastanza isolata del negozio. Una volta all’interno hanno rubato i pochi euro lasciati in cassa. Si parla di poche decine di euro che la titolare aveva lasciato nel negozio per iniziare la giornata e per fornire i resti ai primi clienti del giorno.
Sul caso sta indagando la polizia che ha effettuato un sopralluogo di furto con i suoi agenti intorno alle 7,30.

Riproduzione riservata ©

25 commenti

 
  1. # Bastaaa

    STATE ESASPERANDO I CITTADINI MI SA CHE IL BEL PAESE STIA GIA’ DANDO SEGNI DI RIBELLIONE, ATTENTI A NON ESAGERARE CHE A TIRARLA TROPPO POI LA CORDA SI SPEZZA!!!! LE MANI PER DIFENDERCI LE ABBIAMO ANCHE NOI!!!!

  2. # noway

    anche i fiorai…. questa è miseria nera….

  3. # bruno

    Ottima scelta della titolare anzi una nota di merito quella di non lasciare soldi in cassa se non altro a parte i danni ricevuti per la “visita” qualcosa ha salvato, se tutti facessero così i malviventi comincerebbero a stancarsi a trovare le casse vuote ed a cambiare rotta…..

  4. # alberto

    questa non è miseria…questa è DEMENZIA !!! Magari son RAGAZZI DI 20 ANNI come gli definiva uno!

  5. # STUFO

    SE CI FOSSE MENO GENTACCIA DURANTE IL GIORNO AI SEMAFORI VICINO A QUESTE BARACCHINE QUESTE COSE NON SUCCEDEREBBERO. MA INVECE QUESTE PERSONE SONO LE RISORSE DELL’ITALIA ROSSA E DEL NOSTRO AMICO ROSSI E RENZI

  6. # claudio

    Basta vedere chi abita vicino alla baracchina,dopo il ponticello sulla sinistra,DOBBIAMO PRENDERE SPUNTO DA SALVINI

  7. # claudio

    MA UN PO’ DI SALVINI NO è????

  8. # milco

    Io dico solo una cosa… non si ruba in nessun posto questo è palese….ma come dice bene noway ma che ci sarà da rubare da un fioraio…siamo davvero alla frutta…anzi direttamente all’ammazzacaffè!!!

  9. # franco

    la madre dell’ albanese- ladro- clandestino ucciso a Milano vuole giustizia esemplare per chi gli ha sparato. Il figlio infatti, rubava perchè in Albania non c’è lavoro…!!!
    no.. non ci siamo.. se lo Stato non ci difende.. dobbiamo difenderci da soli !!!
    PURTROPPO !!!

  10. # Plinio

    Ha ragione Bastaa, Stufo, Claudio e Franco! Forze del’ ordine ci siete?

  11. # ema

    Peccato che l’esodo verso il nostro paese sia iniziato con il tuo amicone berlusconi

  12. # pepe

    anche io vorrei le regole che dice la lega ma purtroppo anche se comandasse salvini le regole a casa nostra non le facciamo più noi ce le impongono da bruxelles se dicono che ci dobbiamo tenere stranieri ladri e delinquenti dobbiamo farlo e zitti come ci hanno sempre imposto e il signor renzi e rossi ne sono anche felici vorrei vedere se andassero a casa loro a fare danni

  13. # stefano

    Adesso vogliono tutti Salvini poi quando si presenta in citta’ gli tirano di tutto !!!!! ipocriti !!!! non ci vuole Salvini ci vuole le leggi !!!30 anni di galera e se straniero espulsione immediata al suo paese con spese processuali a carico del suo paese !!!!!!!! Vedrai ci penserebbero sia Italiani sia stranieri !!!!!!!

  14. # Anonimo

    Cosa ci combinano le persone che stanno al semaforo durante il giorno, qui si parla di furti durante la notte. E per quanto tu ne sappia potrebbe essere stato benissimo il padre di uno dei compagni dei tuoi figli o un tuo collega di lavoro.

  15. # Miche

    no grazie, a Livorno di ladri ce ne sono già abbastanza, lui lascialo rubà a Bruxelles….

  16. # Miche

    boia, 30 anni di galera per aver spaccato una vetrina?….e se fosse stato il figliolo del tu vicino di casa?( ti ricordo che non si sa chi è stato )la penseresti uguale?

    ha fatto più danni la televisione della guerra in Italia, so capisce dai vostri commenti.

  17. # alberto

    Miche,, leggi i numeri invece di dare retta ai tuoi amici del PD,,dietro a Salvini nelle presenze a Bruxelles ci sono 50 parlamentari italiani (anzi, itaggggggggg(alla Bersani )liani Poi senti che discorsi,,Boia 30 anni per aver spaccato una vetrina ??..30 anni perche’ per rubare 3 euro fai un danno di centinaia, e questo basterebbe proprio per dimostra che cervello ci devono avere !!!

  18. # DDT

    Eliminare di giro i contanti sarebbe la migliore soluzione … pagamenti solo con carte prepagate, bancomat o carte di credito.
    niente zingari ai semafori… niente scippi o rapine a supermercati e distributori di benzina….pensate quante cose andrebbero meglio… meditate…

  19. # luca

    deh son ragazzi.. qualcosa devano fa s’annoiano

  20. # 0586

    fatela finita ci vuole l’esercito a giro…

  21. # stefano

    Ti spiego Miche, chi commette questi gesti non ha rispetto delle persone che fanno sacrifici per sopravvivere, quindi per me sono dei vigliacchi e in galera ce li farei marcire! Continuate con il buonismo tanto l’Italia è la barzelletta d’Europa!

  22. # amaranto67

    dici? pensaci bene, partendo dal presupposto che i vaini che racimolano ai semafori o con scippi e rapine è quello che usano per mangiare dove pensi lo vanno a raccattare quando gli precludi queste possibilità? te lo dio io.. nelle case.. oro, gioielli e denaro digitale ( si perche a quel punto ti portano via anche i codici d acceso )… non credo sia la migliore soluzione..

  23. # amaranto67

    veramente con berlusconi grazie agli accordi con i paesi del magreb stipulati da maroni siamo riusciti a contenere l esodo… per l amor del cielo erano tempi migliori (non c era l isis) ma il dato di fatto è questo.

  24. # buonista

    ci prendono in giro in tutta Europa. Quello che voi chiamate “buonismo” in realtà è l’incapacità di tutti i politici (a cominciare da Berlusconi) di prendersi le responsabilità di mantenere l’ordine e la sicurezza pubblica, con il rigore delle esplusioni dei delinquenti stranieri o il carcere senza sconti per i delinquenti italiani. Se le carceri sono affollate, se ne costruiscano di nuove.

  25. # quaspale

    Legge Martelli, 39 del 1990, per la precisione
    Partito Socialista Italiano, amichetto di Craxi

I commenti sono chiusi.