Allerta meteo, le previsioni. Traffico e allagamenti, la città ha retto

Massima attenzione fino alla mezzanotte di mercoledì

GUARDA QUI LE PREVISIONI

IL TEMPO DALLE WEBCAM

PROBLEMI DI TRAFFICO SUGLI SCALI BETTARINI – LEGGI QUI

In stato di allerta a causa del maltempo, la Protezione Civile del Comune è intervenuta il 10 febbraio in più zone della città. In piazza Mazzini (allagata dalla rotatoria fino agli Scali Cialdini) ha fatto intervenire la Tecnospurghi per liberare le caditoie otturate. Allagata anche Villa Maria (via Redi). Analogo intervento in via Santa Fortunata e in via Provinciale Pisana. Per evitare massicci allagamenti, in particolare, dalla grata principale in via Provinciale che controlla il deflusso delle acque della zona sono stati rimossi rifiuti ingombranti abbandonati (materassi, manichini abbandonati).
Sorvegliati speciali la zona dell’Acquario (dove fortunatamente questa mattina non si sono verificati i problemi dell’ultimo temporale) e i sottopassi, dove non si sono verificati allagamenti e che sono sempre stati aperti al traffico.
Sotto controllo continuo anche il Torrente Ugione (il cui livello risulta piuttosto elevato) e tutti i rii della città.
Il monitoraggio proseguirà per tutto l’arco della giornata. L’allerta non è infatti terminata, e fino alle 19 sono attesi forti temporali.
L’avviso di criticità regionale “elevata” per rischio idrogeologico-idraulico è valido dalle 8 di lunedì 10 febbraio fino a mezzanotte di mercoledì 12 febbraio e riguarda tutta la Toscana.  Sono previste in particolare piogge diffuse su tutto il territorio regionale a partire dalla mattina di lunedì, in estensione dalla costa verso le zone interne. Anche sulla nostra città già in allerta la Protezione Civile a causa delle previsioni di venti forti e temporali in arrivo a partire dalle 7 di domani mattina. Dal pomeriggio-sera le precipitazioni potranno assumere carattere di rovescio o temporale, particolarmente intensi nelle aree occidentali e a ridosso dei rilievi. Nella giornata di martedì le precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio, tenderanno a diventare più sparse e ad interessare sopratutto le zone orientali e meridionali della regione.

In casi di forti piogge la Protezione Civile consiglia ai cittadini di osservare i seguenti accorgimenti:

• Prestate particolare attenzione alla segnaletica stradale ed ogni altra informazione emanata dalle Autorità.
• Evitate l’attraversamento di strade inondate e sottopassi qualora appaiano allagati in quanto la profondità e la velocità dell’acqua potrebbero essere maggiori di quanto non sembri.
• La forza della precipitazione potrebbe far uscire dalla loro sede i tappi dei tombini: fate attenzione alla circolazione anche in strade poco allagate. Prestate attenzione a percorrere le strade dove l’acqua si è ritirata perché potrebbero esserci pericoli.
• Evitate di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, sopra ponti e passerelle.
• Ponete delle barriere per evitare che l’acqua possa allagare locali posti sotto il livello della strada come cantine e box sotterranei.

Aamps al lavoro. Il vento e il mare mosso delle ultime ore hanno contribuito a riversare in alcuni tratti del litorale livornese sassi, legni e sfalci che, seppur di piccole dimensione, creavano disagio ai pedoni e ai veicoli in transito sui viale a mare. Per questo, su indicazione dell’ufficio Ambiente del Comune di Livorno, gli operatori di Aamps sono intervenuti  ieri mattina (domenica 9 febbraio)  con lo spazzamento manuale e meccanizzato per ripristinare le migliori condizioni di sicurezza, igiene e decoro. Gli ispettori ecologici continueranno a presidiare le zone fintantoché la situazione del meteo non andrà progressivamente a migliorare e, se ritenuto necessario, saranno realizzati ulteriori interventi.

Riproduzione riservata ©

24 commenti

 
  1. # Giovanni

    Sapete cosa vi dico compaesani??

    BELLA MI’ ESTATE DE!!!!

  2. # Marzio 1959

    Non meravigliamoci, se per le eccessive precipitazioni meteorologiche, avvengono anche gli allagamenti in città.
    Uno tra i tanti problemi sicuramente lo si deve anche alla scarsa manutenzione e pulizia delle griglie di scarico come ho detto anche in merito alla Terrazza Mascagni !!!
    Via Fabio Filzi, per il tratto che ho potuto personalmente constatare tra Via Giolitti e il semaforo Aurelia (forse sarà uguale anche tutto il resto della strada), sono completamente intasate dalla sporcizia e dal fango.
    Chi sa, forse con un minimo di ordinaria manutenzione, potrebbero svolgere egregiamente la funzione per le quali esistono.
    Gli addetti ai lavori, vadano a constatarlo personalmente per provvedere al ripristino quanto prima.

  3. # Ighe77

    al solito chiudereanno il viale italia e buona sera, ma i tombinelli di alcune vie come via Goito restano intoppati tutte le volte. Ormai son due anni che va avanti sta tiritera. Ogni volta ci vole il gommone, le pinne e la maschera…..
    Livorno non è mai pronta, per le forti piogge, nevicate etc

  4. # GIGIO

    PERICOLO INESISTENTE, TANTO CI PENSA AAMPS A PULIRE LE FOGNE!!!!

  5. # nino

    ci risiamo pioggia vuol dire Livorno allagata. poi si risentirà i soliti discorsi del Comune che sono: “non ci aspettavamo tanta pioggia”. e dovete fare manutenzione alle fognature….

  6. # Federico

    Quelli dell’aamps devono pulire i tombinelli che son pieni di terra e si allaga tutto, altro che sassi sul viale a mare.

  7. # Samarcanda

    i tombinelli si intasano perchè i negozianti la mattina quando devono fare la pulizia dello spazio antistante le vetrine buttano nei tombini quello che spazzano compresi mozziconi di sigaretta, terriccio e quant’altro. Magari non sono tutti cosi ma camminando in centro ne ho visti parecchi adottare questa strategia.

  8. # Mario

    una volta sulla homepage di Quilivorno.it ricordo che era possibile visualizzare le webcam sparse in città… come mai non ci sono più?

  9. # maurizio

    Si sta gobbi di luglio

  10. # simo

    Parlando più in generale io penso che tutto questo degrado in città sia dovuto non tanto alla “poca voglia” di lavorare o malagestione o di altre categorie “pubbliche” tipo spazzini infermieri vigili postini ecc.. quanto alla mancanza di personale. Ma da quanto tempo non si sente parlare di concorsi per l’assunzione di queste figure?’ Intanto però si manda in pensione si esodano le persone si parla di esuberi!!!! Ma se gli operai sono sempre di meno come possono fare a far fronte a tutte le necessità? Però il nostro governo ci impone tagli per risparmiare e ripianare le buche (quelle si! ) fatte nei decenni passati. Quindi cari miei ci aspettano anni difficili

  11. # gamerra

    con le zanzare che c’è a me mi sembra che l’estate sia già arrivata!

  12. # marco2

    tanto per cominciare sarebbe il caso che quando fumate o quandro comprate un pacchetto di sigarette il foglio di plastica o la cicca non la buttaste per terra

  13. # Beppone

    perché invece di liberare i carcerati e /o dare gli arresti domiciliari chi delinque non viene messo hai lavori socialmente utili, ci sarebbe più manutenzione e meno danni con risparmi sostanziali per i comuni

  14. # ric

    Passasse l’AAMPS a spazzare più spesso i commercianti non dovrebbero provvedere “motu proprio”…

  15. # mirko

    Non credo che funzioni così. I concorsi non ci sono perchè certi lavori operai vengono appaltati con delle gare al ribasso a ditte esterne. Le ditte vincono, mettono il loro personale al lavoro, ma siccome la gara è stata al ribasso non possono permettersi di andare al di là del loro compitino quotidiano, per cui anche una ordinaria manutenzione diventa straordinaria e con i soldi della gara vinta non ci rientrano.

  16. # mirko

    Bravo Beppone!!!

  17. # Paul Wall

    Piazza Mazzini allagata …dov’è la novità……..

  18. # Memo9

    Bravo ric..proprio una bella scusa! segnale di una città di sudici che siamo (siete, perchè in questo non mi riconosco proprio nel livornese tipo); abito in via san giovanni e tutti i santi giorni ci sono centinaia di sigarette davanti ai pochi negozi che ci sono (e i cestini non mancano), come se non bastasse la pescheria butta di tutto nei tombini…nonostante l’AAMPS passi tutti i giorni..come la mettiamo? cos’è..questa non è inciviltà e menefreghismo?

  19. # giulia

    Cosa li ci vuole a lui per chiude le scuole?una catastrofe stile the day after tomorrow?

  20. # simo

    è sempre una questione di risparmio sui servizi….si vuol fare le nozze con i fichi secchi ^

  21. # lady Hawke

    Anche piazza Magenta è un acquitrinio! non si può traversare la piazza 🙁

  22. # pippolo

    Allagato e chiuso il sottopasso a piedi per la stazione lato parcheggio via Masi.

  23. # Samarcanda

    quindi se provvedi motu proprio sei legittimato a buttare il sudicio nel tombinello?

I commenti sono chiusi.