Colle, scritte razziste sui muri. Bacci: “Rabbia e pena”

Mediagallery

Scritte razziste sui muri di Collesalvetti. Svastiche naziste e frasi inequivocabili che inneggiano ignobilmente alla morte degli ospiti di colore della comunità colligiana. I tre muri sono stati imbrattati in via Palestro e al parco di via del Volontariato. Proprio in via Palestro sono ospiti da qualche settimana una decina di immigrati africani.
A sollevare l’incresciosa situazione è proprio il sindaco del Comune colligiano, Lorenzo Bacci, che denuncia il fatto sulla sua bacheca facebook pubblicando le scandalose foto delle scritte della vergogna.

Ecco l’intervento integrale del primo cittadino di Collesalvetti.
“Sconcerto, indignazione, rabbia ma anche tanta pena nei confronti di chi, pensando di macchiare dei muri, si è in realtà macchiato di un atto inumano e vile. Soggetti che non conoscono la storia. E che non rappresentano neppure lo zero virgola della nostra comunità. Come Amministrazione Comunale abbiamo subito dato mandato alla Polizia Municipale di sporgere denuncia alle autorità competenti, inoltre abbiamo avviato interventi di pulitura dei muri di proprietà comunale mentre per quelli di proprietà privata sarà necessario assumere azioni condivise con i proprietari. So – e mi rivolgo agli autori dell’ignobile gesto – che così come non avete avuto il coraggio di firmarvi, non avrete neppure il coraggio di palesarvi. Siete del resto mezzi uomini, o anche meno. Rivolgendomi invece alla comunità colligiana dico con chiarezza che questi episodi sono ciò che di più lontano è in grado di rappresentare lo spirito inclusivo di un territorio che si è già aperto in modo virtuoso accogliendo 10 nostri concittadini del mondo provenienti da terre martoriate da guerre e dittature. E sabato, in occasione del Consiglio Comunale, questi ragazzi saranno ospitati all’interno della sede principale in cui si applicano i principi sanciti dalla nostra Costituzione a livello locale, e cioè il consiglio stesso, affinché sia loro chiaro che la Comunità di Collesalvetti è tutt’altra cosa rispetto a quanto espresso in modo codardo e schifoso da esseri privi di dignità”.

Riproduzione riservata ©

24 commenti

 
  1. # compAgno

    Solidarieta’ ai fratelli africani…. qui da noi siete i benvenuti!!!

  2. # AnToNIO

    Purtroppo se continuiamo a togliere soldi all’istruzione…

  3. # franco

    l’immigrazione è stata ed è malgestita.. l’italiano si sente messo da parte e vedere alberghi e sussidi agli immigrati e disoccupazione e sfratti agli italiani… sfocia in queste terribili esasperazioni.

  4. # Rossano

    Tutto questo perché siamo troppo “teneri” con chi compie apologia di reato.

  5. # anderson

    Parla per te compagno visto che i tuoi inviti non sono condivisi da tutti , come giusto che sia.

  6. # VoglioSalviniSindaco

    Se li ospiti e li mantieni tutti tu va benissimo,. altrimenti parla a titolo personale e non a nome di tutta la comunità che poi li deve mantenere! detto questo, spero che abbiano già cancellato quelle ignobili scritte.

  7. # orso

    Anche Bacci dimostra di non conoscere la storia ,quando usa termini come “mezzi uomini,o anche meno”.Dovrebbe sapere che la traduzione letterale dall’italiano al tedesco e’ Untermenschen,cosi’ definivano i nazisti gli inferiori.

  8. # ElMoroSchietto

    Comportamenti simili dimostrano il livello intelligente che avete. SIETE SOLO DEI PERSONAGGETTI scordandovi che in Italia ci hanno regalato la libertà non per vostra volontà e se vi sentite tanto nazisti andatevene voi in paesi tali ( suggerisco l’attuale Ungheria ) così vi resettate quel cervello da celebrolesi.

  9. # AfricaUnite

    vergogna e conigli!!proprio come i loro predecessori!Colle antirazzista e antifascista. .. siempre!!

  10. # teseo

    Mi par di riconoscere la calligrafia… qualche compagno dissidente, o solo la ricerca di un po’ di visibilità ?

  11. # Fabio

    Quanti ne ospiti a casa tua?

  12. # prof

    VERGOGNA! Codardi e vigliacchi!

  13. # franco

    l’immigrazione è stata ed è mal gestita… un italiano si sente defraudato dei suoi diritti primari ( casa e lavoro) da persone che vengono da altri lidi. Alcuni quindi, esasperati ma non per questo giustificati, tracimano in scritte xenofobe.

  14. # mAx

    solidarietà a chi perde il lavoro, a chi non arriva a fine mese….

  15. # Marco Romoli

    Come mai avete tutti paura di mettere nome e cognome?

    Per me non esistono gli stati nazionali, le frontiere.
    Non ci sono espressioni come “Prima i nostri e poi gli altri”

    Io ho il coraggio di esprimere personalmente le mie opinioni senza nascondermi dietro pseudonimo e voi?

  16. # daniele

    Se un italiano si sente defraudato e sente che l’immigrazione sia stata gestita male,urli e brontoli contro chi ci governa non con questa gente

  17. # DJANGO

    La cosa più democratica, visto il clima che si sta creando in tutta italia soprattutto per quanto riguarda la sicurezza, sarebbe indire un bel referendum in cui gli italiani, visto che fino a prova contraria la costituzione li definisce un popolo sovrano,potranno scegliere democraticamente se volere o no gli estracomunitari e sopratutto i clandestini sul proprio territorio. Dopo di che, sia chi li vuole sia chi no si adeguerà alle decisioni prese dalla maggioranza degli italiani, come dovrebbe essere in ogni democrazia che si rispetti, perchè imporre le cose, anche quelle che ci sembrano giuste non è affatto democrazia ma dittatura.

  18. # freefree

    esigono di avere un trattamento anche meglio di noi stessi che da generazioni abbiamo contribuito alla crescita di questo paese. E’ inconcepibile , in questa maniera anche un agnello dopo diventa una belva

  19. # orso

    Per te non esistono ecc….
    Per me esistono ed esiste anche il sacrosanto principio di farsi i c….i propri,se non ci voglio mettere nome e cognome sono proprio c…. miei e non tuoi. Non e’ che perche’ ci scrivi sotto Marco Romoli te hai ragione e gli altri torto

  20. # Non mi freghi

    Ecco bravo se sei così omo mettici anche l’indirizzo così si portano a casa tua.

  21. # Marco Romoli

    Non ho assolutamente la presunzione di aver ragione solo perchè mostro il mio vero nome.
    Ho detto soltanto che IO ho il coraggio di esprimere le mie opinioni (che possono essere anche sbagliate) .
    Chi si nasconde dietro uno pseudonimo no…

    Buona giornata.

  22. # barbara

    Solidarietà per loro…ma te compAgno parla per quelli di casa tua, vorrei vedere quanti ne hai sfamati!

  23. # bob25

    quello che dici è vero. però è anche più facile esprimere apertamente opinioni quando queste sono conformi a quelle del governo vigente e della Chiesa….diciamo che non è una cosa da martire …..

  24. # Fabio

    Romoli, dai retta a me….non sei coraggioso perché metti il nome e cognome….saresti coraggioso se ti prendessi qualche profugo a casa invece di parlare di love and peace, facile essere buoni e generosi a parole, poi però a casa vostra profughi non ce ne prendete….. C’ho la casa piccina, c’ho la nonna malata…..tanti discorsi e pochi fatti come chi ci governa.

I commenti sono chiusi.