Piantagione di marijuana sequestrata dai carabinieri

Sono in corso le indagini per risalire al proprietario delle otto piante scoperte dai militari

Mediagallery

COLLESALVETTI– Nella mattina di lunedì 9 settembre  i carabinieri della stazione di Collesalvetti, nel corso di una serie di servizi finalizzati a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno individuato all’interno di un terreno demaniale  in prossimità di via dei Canali, una piccola piantagione di marijuana. In particolare, i militari sono riusciti a sequestrare 8 piante adulte, per un peso complessivo di oltre un chilo e mezzo. Sono in corso ulteriori indagini per risalire all’identità del proprietario delle piante.

 

Riproduzione riservata ©

24 commenti

 
  1. # libera

    Ancora… basta con questa caccia alle streghe, canapa depenalizzata. E possibilità di autoprozione, non è un criminale chi usa cannabis, non è un pericolo per la società, non fa male a stesso. CANAPA LIBERA!!!

  2. # susi

    Ma….la rinvasano???

  3. # emilio

    ACCIDENTI CHE COLPACCIO !!!! DECAPITATA LA CAMORRA…..C’E’ DA ESSERNE ORGOGLIOSI !!!! UN CHILO E MEZZO VASI E TERRICCIO BAGNATO COMPRESO, SONO QUESTE LE OPERAZIONI CHE SALVANO LA SOCIETA’….CHE TRISTEZZA E MISERIA, E VOI CHE NE DATE PURE NOTIZIA ANCORA PEGGIO !

  4. # librtassino

    La città diventa invivibile accoltellamenti e violenza a più non posso e le forze dell’ordine invece di proteggere la gente e fermare la dilagante delinquenza vanno nei boschetti ad arrestare 2 piantine e dovremmo anche dirli bravi. Ma per favore facciamo i seri.

  5. # Margherita

    Ma che commenti assurdi! vorrei vedere se la mariuana la vendono ai vostri figli. Il degrado della società inizia dalle cose piccole. Grazie ragazzi! continuate a combattere questi disadattati!

  6. # Duccio Bestasti

    Che eroi!

  7. # Gianluca

    nel 2013 siamo ancora a dare la caccia alle piante di cannabis… in Italia eh, perché quasi tutta l’europa e metà USA ormai la tollerano ed anzi, ci lucrano sopra.

    la California ci finanzia la sanità pubblica con la cannabis.. noi per rimettere i conti in ordine invece tassiamo i lavoratori e lasciamo la cannabis alla camorra ed alla criminalità,

    non mettete questi articoli in prima pagina.. che vedere che le mie tasse vanno a pagare carabinieri per staccare da terra qualche piantina, fa venire il nervoso.

  8. # Gianluca

    Margherita, preferirei che mio figlio si facesse qualche canna, che qualche birra e soprattutto qualche canna ad un pacchetto di sigarette al giorno. Io non sono un medico o scienziato per dire cosa sia peggio, ma la comunità scientifica internazionale ha stabilito che la pericolosità della cannabis è quasi nulla rispetto ai danni provocati da alcol e fumo di sigaretta. A questo punto, io trovo ipocrita, che lo Stato venda morte sotto forma di alcol e sigarette e vieti la cannabis garantendo un reddito certo alla criminalità organizzata. Lo stesso Stato che ti invita con le pubblicità sulla RAI a giocare ai giochi d’azzardo e poi avverte che il tutto può creare dipendenza. In Italia ogni anno 90.000 persone muoiono per il fumo di sigaretta. 90.000 è una cifra mostruosa. 5.000 persone muoiono per il consumo/abuso di alcol. Dov’è che vedi il degrado nella società ? nel fatto che alcuni scelgano di fumare una pianta piuttosto che un’altra ? Nel fatto che qualcuno si sballi con una sostanza (cannabis), piuttosto che un’altra (alcol) ? Siamo uno dei pochi paesi al mondo (civilizzato) che continuano a garantire introiti alla criminalità organizzata

  9. # Il Moralizzatore

    Mi ricordo la mia maestra alle elementari, suggeriva a molti il cui rendimento scolastico non era buono di andare a lavorare ne campi… evidentemente qualcuno l’ha ascoltata… :-PPP

  10. # Samarcanda

    ma te stai male…..uno spinello equivale a 20 sigarette in una volta sola.

  11. # Luciano

    ma se invece si smettesse di be e di fuma no èèèè. Per lo meno quando si guida o si fanno cose che mettono in pericolo noi e gli altri

  12. # libera

    Secondo una persona che coltiva 8 piante lo fa per spacciare? Un lavoro di circa 6 mesi per fare due spiccioli in un paio di giorni? Lo spaccio viwene dalle mafie, questo si chiama uso personale, ricreativo, ludico. La cannabis non fa male come 20 sigarette, ma come 0 sigarette, se volete commentare e discutere l’argomento prima cercate di farvi un po di cultura a riguardo. Cannabis libera!

  13. # libera

    La cannabis non ha fatto un solo morto nella sua millenaria storia, trovatemi un solo esempio di un decesso provocato dalla uso abuso della cannabis. Gli stessi incidenti sono provocati da ubriachi o cocainomani, praticamente mai da fumatori di cannabis.

  14. # 4luglio68

    Fammi pensare…magari il mio decesso dopo un frontale con uno che ha appena fumato Cannabis e che si è messo a guidare???

  15. # mau

    8piante di marijuana, ogni pianta circa due Kg. a 10/15 euro al grammo..160/240euro…spaccia….spaccia….,altro che uso personale……. soldi facili facili…… un operaio deve lavorà 5anni per avere sto stipendio (lordo)
    per guadagnà li stessi soldi onestamente.

  16. # mau

    Scusate 160/240 mila euro é il ricavato delle piante una volta vendute ai vostri ragazzi.

  17. # Paolo

    Io invece sto cercando di combattere i commenti inutili. Tutte le volte che c’è un articolo sulla cannabis ci deve essere sempre quello che commenta:”E se la vendessero ai vostri figli?” Vorrei far presente che se vuoi la marjiuana, te la devi andare a cercare. Se vostro figlio fuma, la colpa e sua o vostra(genitori), trovo assurdo dare la colpa allo spacciatore. Siete come quei genitori che danno la colpa ai professori se il figlio va male a scuola o danno la colpa agli amici se il figlio prende brutte strade….

  18. # Paolo

    La realtà è che di “fumabile” in ognuna di quelle piante ci saranno 25/30Gr. sono veramente brutte e piccole….
    Non sforzatevi di scrivere cavolate tanto per voler commentare a tutti i costi….. 240mila eruro ahah! Inaudito

  19. # libera

    Ahaha, quanti kg una pianta? I coltivatori non sono criminali, questi è quanto. In Italia c è la presunzione di spaccio, anche senza prove. Coltivano operai avvocati e dottori, altro che soldi facili. Levatevi i paraocchi vai

  20. # libera

    Concordo, ma la soluzione è educazione, non proibizionismo

  21. # Konami77

    Dopo questi articoli vorrei tornare a vivere in Olanda!!

  22. # ric

    Sarebbe opportuno che chi scrive qui andasse a far visita alle migliaia di ragazzi che sono ricoverati o che sono seguiti dai servizi psichiatrici per gli effetti collaterali causati dalle droghe, sia esse “leggere” che pesanti. Sono purtroppo ragazzi che non avranno più un futuro normale e tutti hanno iniziato con una canna!

I commenti sono chiusi.