Il cardinal Ruini sbarca in Capraia. Il Vaticano mette gli occhi sull’ex carcere dell’isola. FOTO

Mediagallery

CAPRAIA ISOLA – Un arrivo atteso e importante quello del cardinal Ruini sull’isola di Capraia. Il prelato, arrivato martedì con il traghetto delle 12,15 e ospite all’Hotel Saracino, soggiornerà sulla verdeggiante isola livornese per circa dieci giorni. Solo riposo? Non è detto. L’arrivo del cardinale, fino a pochi mesi fa presidente della Cei, sembra teso a mettere gli occhi sull’ex carcere in località La Mortola. La struttura ormai fatiscente sulle colline capraiesi infatti sembra vista di buon occhio dal Vaticano che avrebbe mandato in avanscoperta il cardinale per un sopralluogo.
L’idea, nata e caldeggiata  dal nostro vescovo Giusti, sarebbe quella di ristrutturare l’ex penitenziario e renderlo un centro di catechesi ma anche di turismo religioso.
Intanto oggi, Ferragosto, sarà proprio il cardinale Camillo Ruini a celebrare e a condurre la tradizionale processione della Madonna Assunta che prenderà il via nel tardo pomeriggio dalla chiesa di San Nicola al porto.
La visita di Ruini, attualmente presidente del comitato scientifico e della fondazione Ratzinger, è stata preceduta da altri incontri con lo stesso vescovo Simone Giusti.
Se il progetto dovesse andare in porto non mancherebbero certo i lavori da fare come la strada fino al molo, riallacciare i collegamenti elettrici e idrici e rimboschire la zona ormai priva di alberi ad altro fusto. Un progetto dunque che potrebbe rilanciare il turismo nell’isola?
E voi cosa ne pensate? Dite la vostra lasciando un commento qui sotto l’articolo

 

Riproduzione riservata ©

23 commenti

 
  1. # Antonio

    Penso che il Vaticano abbia milioni e milioni di euro investiti in case e non ci paga l’imu

  2. # Capitan Nemo

    Per quale motivo lo Stato dovrebbe vendere l’ex carcere al Vaticano con trattativa privata? Se si vuole dismettere quella struttura lo si faccia con un bando pubblico europeo, e chi presenta il miglior progetto tecnico economico vince. Di certo non mancherebbero le offerte e si eviterebbero ricorsi alla Corte di Giustizia Europea per la libera Concorrenza del Mercato che bloccherebbero tutto. Poi dite che non si sapeva….

  3. # paolino

    Basta la comprino a prezzi di mercato e ci paghino l’IMU…

  4. # tommicche

    prendete anche quello vai, giusto per avvicinarsi di nuovo al periodo buio della civiltà. Non ne se può più della chiese e delle religioni, dovete dare indietro non prendere.

  5. # roberto1

    Fortunatamente c’e’ qualcuno che a differenza di politicanti e presunti imprenditori sa cosa voglia dire far business.
    Ben venga il Vaticano se fornirà lavori e soldi per la comunità di Capraia: ma quale bandi lunghi e pilotati….apprezzo il blitz del Vaticano seppur sia un laico !

  6. # Francesco R.

    Che il Vaticano se ne stia nella propria Città Stato. A Capraia c’è bisogno di altro per rilanciare l’isola. Le “religioni” lasciamole dove stanno per favore.

  7. # Gianfranco.m

    Mi sembra una buona idea, per rivalutare l’isola di Capraia a prescindere che a qualcuno non vada bene l’iniziativa del Vaticano!!

  8. # Capitan Nemo

    Se poi quello che tu definisci un “blitz del Vaticano” si impantanerà in un contenzioso al TAR o alla Corte di Giustizia Europea non dire che non ti avevo avvisato. I beni pubblici non si possono dismettere a piacere, ci sono delle regole.
    Pensi che non ci siano altre multinazionali, con agguerriti avvocati al seguito, interessate all’affare oltre il Vaticano?

  9. # la livorno oltre il boia deh!

    caro vescovo giusti perchè oltre all’idea di Capraia a monsignor Ruini non gli presenti l’idea via Terrazzini, piazza della Repubblica e zone d’intorno, come …ah giusto, quella è roba del titolare dell’Imu, scusi non mi ricordavo.

  10. # FrancoR

    Conosco l’ambiente della Curia Livornese (di molti anni fa) e sono stato in Capraia molte volte. Visto lo stato di completo abbandono dell’area dell’ex carcere e come la buona parte dell’isola che lucra sui tre mesi estivi per vivere il resto dell’anno, penso che un progetto del genere anche se viene dalla chiesa on potrà che essere positivo per un isola che allo stato attuale non offre niente al turista se non ha un’imbarcazione.
    Ma conoscendo come vanno le cose in Italia mi so che segano tutto prima del nascere per motivi puramente politici.

  11. # Gianni Gianni Boys

    amen

  12. # la livorno oltre il boia deh!

    Per me la politica c’entra poco, ci incastra molto di più investire in zone in degrado, quotidianamente abitate da famiglie in palazzi fatiscenti che investire in nuovi immobili anche di culto (visto che si parla di chiesa),ed a proposito credo che fabbricati di culto ne esistono già abbastanza! E forse essi potrebbero essere ristrutturati!

  13. # Antonio

    Pensi che vogliono costruire in Capraia solo per creare una chiesa, quindi senza scopo di lucro? Il Vaticano non si muove mai se non trae profitto da qualcosa!!Ci sarà un giro di affari di milioni di euro. Perché invece di andare in Capraia non fanno “una chiesa” a Livorno che sfami e dia riparo ai più bisognosi?

  14. # MpDj

    La capraia è bellissima, vi prego non la trasformatela nell’ennesimo “circo” della chiesa !

  15. # rick

    il problema è che il vescovo è tutto pronto per farla un’altra chiesa a Livorno, ma non sfamerà e non darà lavoro a nessuno, anzi sarà solo un peso economico per quei poveracci, se ce ne saranno, che decideranno di frequentarla.

  16. # Alex

    Devono fare a botte per comprarlo!

  17. # Capitan Nemo

    Non vedo cosa in potenziale l’isola abbia ad invidiare a Capri, Ischia o le isole Eolie.

  18. # Paolo Verner

    A mio parere è andato solo in vacanza.
    Quanto all’ex penitenziario, beh: con una spesa modica potrebbe essere riadattato e farne di nuovo un carcere. Non si sente altro che dire che in Italia le carceri scoppiano etc etc…Per forza, quelle che c’erano le hanno chiuse….

  19. # Andrea

    Progetti per il recupero degli edifici dell’ex carcere ci sono stati, ma non hanno mai trovato una conclusione, non so il perché ma sono decenni che si parla del recupero di queste strutture, ora ci prova il Vaticano che tramite l’architetto monsignore Giusti, ha messo l’occhi sulla Capraia, ma eventualmente come pensano di venirne in possesso, per farci cosa una struttura ricettiva e una piccola cappella per non pagare l’IMU

  20. # zio

    bene, bene, bene, un piccolo investimento di qualche miliardo di euro, niente tasse, niente imu, una sana esortazione all’umiltà ed alla frugalità

  21. # troppabiada

    Un bel resort 5 stelle extra lusso per soli ricchi,i poveri tanto non spendono e stanno bene a casa sua.

  22. # brunog

    Abbiamo un tesoro che potrebbe dar lavoro a migliaia di persone e attirare turisti da ogni dove: l’isola di Gorgona Capraia ,Pianosa e Montecristo,ma sono riservate la prima ai carcerati la seconda a 4 famiglie che fanno il bello e cattivo tempo, la terza e la quarta per farci fare il bagno alle famiglie e amici dei guardiaparco e politicanti vari col contentino di qualche visita privata.
    Bisogna liberalizzarle, con piani regolatori e controlli severi perché da elementi di costo divengano elementi di produzione di ricchezza.

  23. # Gennaro

    Oggi ho incontrato in chiesa il cardinal Ruini .. Un po’ instabile sulle gambe.. Penso che sia qui a Capraia per volere della vergine Maria.. Se dovesse avere un’idea, con questo Papa ci sarebbero dei problemi.. Poveri tra i poveri e non turismo religioso per ricchi…

I commenti sono chiusi.