Basket in lutto. Addio a Roberto Vadacca. Lascia il tuo ricordo

50 anni in panchina, una vita per la pallacanestro

Mediagallery

LIVORNO –  E’ morto all’età di 76 anni coach Roberto Vadacca, l’allenatore che ha insegnato il basket per oltre cinquant’anni. Una vita spesa sul parquet con dedizione, passione e tanto impegno ricambiato dall’affetto sincero dei suoi giocatori. Vadacca ha allenato intere generazioni di talenti della palla a spicchi labronica tra cui la stella della Libertas Alessandro Fantozzi.
Molto il tempo passato da Roberto Vadacca dietro al settore giovanile e tanta la commozione oggi nel giorno in cui se ne va, in punta di piedi, come sapeva fare lui a distanza di tre anni dalla malattia che lo aveva colpito e con cui stava tenacemente lottando. L’ultima stagione in panchina se la è vissuta tre anni fa con la maglia del Cecina Basket.
I funerali saranno celebrati domani mattina alle 10 all’interno della chiesa del cimitero della Misericordia.

Riproduzione riservata ©

6 commenti

 
  1. # Gianluca Bernini

    Ciao Prof. Roberto sei stato un grande allenatore ed un grande uomo!
    Mi hai insegnato molto non solo di pallacanestro..
    Non ti scorderò.
    RIP

  2. # Gianni GIANNONE

    Purtroppo un altro lutto nel mondo del basket ci rattrista e ci rende tutti più poveri. Roberto era tra quei “allenato gentiluomini” che hanno fatto la storia del nostro sport. Un grande lavoratore, un grande insegnante di fondamentali uno di quelli che veramente insegnavano la pallacanestro. Con il mio maestro Sandro Lomi era stato una pietra miliare della vera Libertas. Ricorderemo sempre Roberto per le sue doti umane e per le sue capacità. Da lassù ritornerà a parlare di pallacanestro “vera” con i suoi. Amici tra cui Sandro e Cacco. Ciao grande Roberto.
    Un abbraccio alla famiglia dalla “vera Libertas” e dal Coni che oggi ho l’onore di rappresentare.

  3. # demirobe

    Roberto e Nedo, lontani da Livorno ti ricorderanno sempre

  4. # Renato Amendolea

    Ieri mattina ero alla camera ardente al cimitero di ardenza, con mio figlio di 16 anni, che Roberto conosceva dalla nascita. C’erano tanti giovani e tanti meno giovani, e tutti accomunati da una profonda stima per lui. Ancora un abbraccio a tutti i familiari.

  5. # Verdile Roberto

    Un grande. Grazie di avermi dato la tua amicizia, un abbraccio alla famiglia.

  6. # pierre

    Grazie Roberto, ti ho conosciuto cinquant’anni fa, mi hai “iniziato al basket”, con Te sono cresciute intere generazioni con la pallacanestro….lasci un ricordo indelebile per tutti noi restando per sempre nei nostri cuori.

I commenti sono chiusi.